Dubai, Tulliani adesso chiede libertà su pagamento cauzione

Dopo l'arresto a Dubai dello scorso 4 novembre, Giancarlo Tulliani ha richiesto la libertà su cauzione

Dopo l'arresto a Dubai dello scorso 4 novembre, Giancarlo Tulliani ha richiesto la libertà su cauzione. Il fratello della compagna di Gianfranco Fini è finito in manette dopo l'esecuzione di un mandato di arresto internazionale per l'inchiesta sul riciclaggio di fondi che sarebbero legati al "Re delle slot", Francesco Corallo. La proposta della libertà su cauzione è stata avanzata dal suo avvocato Nicola Madia che di fatto prevede il pagamento di una cifra per la scarcerazione immediata. Inoltre, in caso di libertà su cauzione sarà predisposto il trattenimento del passaporto e due persone dovranno fare da garanti prendendo in "custodia" Tulliani. Adesso, dopo la richiesta presentata dai legali, l'autorità giudiziaria degli Emirati Arabi che convalidato l'arresto per due mesi, dovrà pronunciarsi. Se fosse accolta, Tulliani potrebbe tornare presto in libertà. Bisognerà attendere la decisione della Corte che in caso di parere favorevole fisserà la somma da pagare.

Commenti
Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 21/11/2017 - 15:13

E la benzina a prezzo agevolato per la 458 ..