Due furti ai clienti dei locali, arrestato 30enne

Extracomunitario ruba uno smartphone in pizzeria e una borsetta al bar a Torre del Greco, nel napoletano e finisce in manette

Due furti tra i locali della movida della provincia napoletana: ruba uno smartphone in pizzeria e poi sottrae la borsa a una ragazza seduta al bar, ma finisce malissimo il sabato sera movimentato di un 30enne maghrebino.

I fatti si sono verificati a Torre del Greco, in provincia di Napoli. L’uomo, di nazionalità marocchina e già noto alle forze dell’ordine, è entrato in azione intorno alle 23 quando, entrato in una pizzeria del centro, ha sottratto lo smartphone che un cliente aveva posato sul tavolino del locale. Una volta afferrato il telefonino, il ladro s’è precipitosamente dato alla fuga, facendo sparire ogni traccia di sé.

Qualche minuto dopo, il 30enne è tornato a colpire. Ha adocchiato una ragazza che era seduta a un bar e aveva posato la sua borsa. S’è avvicinato e con una mossa fulminea se n’è appropriato, poi di corsa ha tentato di sparire di nuovo. Stavolta, però, la fuga non gli è riuscita. La ragazza, infatti, ha immediatamente allertato i poliziotti che, del resto, erano già sulle tracce del ladro dopo aver avuto la denuncia dell’altro furto, consumatosi in pizzeria. E come riporta Il Mattino, dopo mezz’ora, il 30enne maghrebino era già stato fermato e posto a confronto con le sue vittime che hanno riconosciuto in lui il ladro.

Per l’uomo sono scattate le manette ed è stato disposto il rito direttissimo. La refurtiva è stata riconsegnata.

Commenti

risorgimento2015

Lun, 16/04/2018 - 14:13

Il solito Marocchino di turno/giorno, che comicamente non sa nemmeno rubbare con furbizia(come tutti loro che sanno solo agire in branco).Quando uno ruba non rimane in zona ma se squaglia....