E l'azienda italiana mette la firma su uno dei simboli dell'evento: «Il Seme dell'Altissimo» di Isgrò

L'opera poggia su un ventaglio di gradoni in Versilys, pregiato marmo grigio anch'esso proveniente dal Monte Altissimo, ed è posizionata all'ingresso principale, Gate Ovest, di Expo Center, in una posizione privilegiata che la rende visibile a tutti coloro che giungeranno da ogni parte del mondo per visitare Expo. Mapei ha preso parte alla costruzione di questa straordinaria scultura mettendo in campo le tecnologie più avanzate e la propria competenza per la realizzazione del ventaglio sul quale poggia il Seme e, in particolare, per la posa del marmo del basamento stesso Mapei ha fornito Keraflex Maxi S1, l'adesivo cementizio ad alte prestazioni, a scivolamento verticale nullo, deformabile, con tecnologia Low Dust, a bassissima emissione di sostanze organiche volatili, di classe C2TES1 secondo EN 12004, ideale per la posa di pietre naturali di grande formato. Il marmo è stato in seguito stuccato con Ultracolor Plus, la fugatura ad alte prestazioni, antiefflorescenze, a presa e asciugamento rapido, idrorepellente con DropEffect e resistente alla muffa grazie alla tecnologia BioBlock, di classe C2G2WA secondo EN 13008. Mapei, la cui filosofia aziendale poggia sulla convinzione che il lavoro «non possa mai essere separato dall'arte e dalla passione», si affianca con orgoglio alla realizzazione de «Il Seme dell'Altissimo», esempio lampante di come le collaborazione tra arte e industria permetta di realizzare grandi opere nel mondo: principio, condiviso anche da Isgrò e Henraux.

AlGia