Ebola, primo caso italiano: è un medico di Emergency

L'epidemia continua a espandersi con oltre 100 nuovi casi al giorno. E adesso sbarca anche in Italia

L'aereo dell'aeronautica militare per il nuovo protocollo anti-Ebola

Primo caso di ebola per un cittadino italiano: è un medico di Emergency risultato positivo al virus in Sierra Leone. Questa notte arriverà in Italia per essere ricoverato all’Istituto Spallanzani di Roma. "Mi sento di rassicurare la famiglia che il nostro medico sta bene, non ha avuto febbre o altri sintomi durante la notte - ha assicurato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin - stamattina ha fatto colazione e continua a bere in maniera autonoma". Ma la preoccupazione per il virus che dall'Africa minaccia tutto il mondo è destinata a crescere a dismisura. Anche in Italia.

La notizia è stata diramata ieri, dalla Sierra Leone. Il ministero della Salute ha immediatamente attivata l’Unità di crisi della Farnesina e l’Aeronautica Militare per trasferire il medico, che lavora presso il Centro per malati di ebola di Lakka, all'Istituto nazionale per le malattie infettive Spallanzani di Roma. "Il paziente - fa sapere la Lorenzin - arriverà in Italia durante la nottata". Sono state predisposte tutte le misure per garantire il trasporto e il ricovero del medico in massima sicurezza e iniziare tempestivamente il trattamento clinico.

"In Sierra Leone - denuncia Emergency - la situazione è drammatica". L'epidemia continua a espandersi con oltre 100 nuovi casi al giorno. L'organizzazione medico-umanitaria ricorda i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo cui sono oltre 5.000 i malati di Ebola nel Paese, ma i dati reali potrebbero essere molto più alti. Infine, l’organizzazione di Gino Strada fa sapere che "per rispetto della privacy del collega e della sua famiglia" per ora non rilascerà altre dichiarazioni.

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 24/11/2014 - 13:03

PONTALTI????....Dove è finito????

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 24/11/2014 - 13:05

Mi raccomando: portiamolo subito in patria...

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 24/11/2014 - 13:19

Speriamo bene in questa italietta colabrodo

MLADIC

Lun, 24/11/2014 - 13:26

Alziamo un muro nel mediterraneo, devono restare tutti a casa loro. Tenessero anche il medico con le manie di protagonismo che mettono in pericolo le vite dei civili per salvare quelle degli incivili

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 24/11/2014 - 13:27

A NOSTRE SPESE andava a fare l'eroe per realizzare il suo io, A NOSTRE SPESE DOBBIAMO CURARLO. Se si fosse sentito così buono e magnanimo, perchè non è rimasto in Italia a curare i bisognosi? Certo! ESOTICO E' BELLO !!!

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Lun, 24/11/2014 - 13:28

cangrande ha ragione. RISPEDIRE IMMEDIATAMENTE il medico malato in Serra Leone

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Lun, 24/11/2014 - 13:28

NON LO VOGLIAMO QUI IN ITALIA! VIA!

eolo121

Lun, 24/11/2014 - 13:43

speriam ben,,,, che san renzi ci protegga

angriff

Lun, 24/11/2014 - 13:48

Non riesco a capire perchè lo portano in Italia.Non può essere curato in Africa dai suoi colleghi?

beowulfagate

Lun, 24/11/2014 - 13:53

Mandatelo a casa di Strada.

rokko

Lun, 24/11/2014 - 13:53

moshe, a nostre spese significa anche a SUE SPESE. Con le tasse che paghiamo, uno ha il diritto di essere curato anche se si ammala di Ebola.

angelal82

Lun, 24/11/2014 - 14:08

MLADIC, moshe, sempreforzasilvio# ma cosa avete bevuto stamattina? Caffè e aceto? Da quando aiutare il prossimo, in qualunque paese, è un crimine? Io vi consiglio di cambiare bar, davvero!

bruno49

Lun, 24/11/2014 - 14:18

Quel medico è un EROE che rischia la propria vita per soccorrere il prossimo. E molti commenti fanno vomitare

bruno49

Lun, 24/11/2014 - 14:23

E poi curare i casi di Ebola lì serve per circoscrivere l'epidemia ed evitare che si diffonda per altre vie qui. Possibile che non riuscite a capire un concetto così semplice? Quel medico è un EROE anche per proteggere noi italiani

Vagabondomarino

Lun, 24/11/2014 - 14:29

FACEVA MEGLIO A TACERE “Se mi becco l’Ebola resto qui e mi faccio curare qui”, né è sicuro Gino strada, il 66enne medico chirurgo (CON IL MITRA) e fondatore di Emergency

MLADIC

Lun, 24/11/2014 - 14:36

Cara angela82 sono sobrio e lucido. Diventa un crimine quando mette a repentaglio altre vite, con il rischio di contagio diffuso. Chi vuole aiutare i trogloditi deve poi restare a casa loro per motivi di sicurezza nazionale. Finiamola con questo buonismo a 360 gradi che sta destabilizzando un Italia già piena di problemi. Cari sinistroidi pro e consumatori di stupefacenti ed alcool è ora di rinsavire..

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 24/11/2014 - 14:36

@bruno49 Lun, 24/11/2014 - 14:18 - Un' eroe ben pagato, che porta un male pericolosissimo nel nostro paese mettendo a rischio la vita dei suoi connazionali. Detto questo, deve essere curato come si deve.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 24/11/2014 - 14:38

Il medico è arrivato consapevole del contagio e si sono prese le dovute precauzioni. Quanti sbarcano dai gommoni e non lo sanno e si trovano a spasso per le nostre strade? E' questo il reale pericolo, ma pare che nessuno se ne renda conto.

Nerone2

Lun, 24/11/2014 - 14:46

Certo che ci sono dei commenti di persone mentalmente squilibrate in questo post. E' poco auguragli a questi schizzofrenici la Peste Bubbonica... una persona che aiuta il prossimo e' sempre da ammirarla. Ma si... un po' di bubbonica e scarlattina vi fa bene...

bruno49

Lun, 24/11/2014 - 15:01

@Cinghiale: che sia ben pagato non lo so e anche se fosse, lo meriterebbe. Invece che metta a rischio la vita dei connazionali non è affatto vero. Lo "Spallanzani", dove io, da infettivologo, ho lavorato per decenni, è una struttura di eccellenza a livello mondiale, soprattutto in quanto a sicurezza e isolamento. Quindi nessun pericolo per gli italiani. Il medico verrà prelevato all'aeroporto militare di Pratica di Mare e di lì trasportato in una capsula ermetica allo Spallanzani dove lo attende un'altra altrettanto ermetica struttura. Glielo garantisco, stia pur sicuro.

MLADIC

Lun, 24/11/2014 - 15:05

Nerone2 i suoi amici africani hanno anche quelle malattie, epiidemie frequenti e diffuse. Probabilmente ne prenderà qualcuna lei per primo, così il vostro legame sarà più forte. La schizzofrenia dovrebbe studiarla prima di parlarne , nel caso legga anche qualcosa riguardo la demenza.

Ritratto di indi

indi

Lun, 24/11/2014 - 15:12

Il katanghese, ai tempi nostri il pacifista gino strada, non aveva detto che non bisognava trasferire i malati in Europa e che si dovevano curare sul posto?

angelomaria

Lun, 24/11/2014 - 15:37

SFIGATO 2 VOLTE!!!

angelomaria

Lun, 24/11/2014 - 15:41

PENSATE A CHI SBARCA NO A CHI AIUTA ED ORA HA BISOGNO D'AIUTO I SOLITI ITALIANUCCI CONI PARAOCCHI EFLIARTRI PARA CULI!!SCUSATE!!

angelomaria

Lun, 24/11/2014 - 15:42

ANCHE SE DEVO AMMETTERE STRADAUN PERSONAGGIO DISCUTIBILE!!!

Giampaolo Ferrari

Lun, 24/11/2014 - 15:42

Lo curiamo con i soldini dei suoi amici per favore.

angelomaria

Lun, 24/11/2014 - 15:47

DA VERGOGNARSI DI ESSERE ITALIANI IGNORANZA AL MEGLIO DEL PEGGIOORRIFICATO DA CERTI COMMENTICREDEVO CHE A PARTEI GROSSI PROBLEMI UN PO'DI CIVILTA FOSSE RIMASTA MACCORGO CHE ANCORA UNA VOLTA SBAGLIAVO ED IO ODIO STRADAE SOLO STRADA!!!

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 24/11/2014 - 15:59

scommetto che ad accogliere questo medico ci saranno renzie, boldrini, kyenge, vendola, pontalti, palermitano....

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 24/11/2014 - 16:07

@bruno49 Lun, 24/11/2014 - 15:01 - L'avesse detto la Lorenzin mi sarei toccato le b@lle, detto da uno di noi, la prendo in parola.

Nerone2

Lun, 24/11/2014 - 16:18

MLADIC... he he he he... mi hai fatto ammazzare con il suo commento. MLADIC e altri, e' piu' facile essere infettati dalle tasse (e morire) che dall'ebola.

marco46

Lun, 24/11/2014 - 16:51

Perché a Roma? E NON IN LOCO che IL Gino ha perso la Strada.

bruno49

Lun, 24/11/2014 - 16:58

@Cinghiale: Garantisco e ringrazio

Giorgio di Faenza

Lun, 24/11/2014 - 17:04

Molto pacatamente mi sento di dovere condividere un senso di preoccupazione che viene espresso, magari in forma troppo tanchant, in tanti post: è proprio impossibile assicurare in loco le stesse cure che verranno praticate nei propri Paesi? Io, francamente, penso che i 15-20 gg di decorso assistito potrebbero essere assicurati là dove ci si è infettati, peraltro anche ad un costo molto inferiore a quello oggi preventivabile, trasporto compreso!

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Lun, 24/11/2014 - 17:12

Ha ragione MOSHE. Questi medici vanno in questi paesi esotici al caldo e al mare facendo finta di fare del bene. Secondo me, vanno in Africa perche' curare gli italiani (che hanno lo stesso bisogno d'aiuto, se non maggior bisogno degli africani) ormai e' noioso, poi vuoi mettere stare in un cupo ospedale di Milano quando puoi fare l' "EROE" in un albergo a 5 stelle sul mare??? FACILE CURARE IN UN ALBERGO A 5 STELLE....TORNATE A CURARE GLI ITALIANI!!!

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Lun, 24/11/2014 - 17:14

Mio nonno ha dovuto aspettare DUE MESI per un controllo della salute, e questi medici invece di curare i loro concittadini italiani , se ne vanno in Africa perche' li fa caldo e si sta bene tutto l'anno. Fatemi capire, mio nonno ha bisogno di aiuto meno di questi africani? Chi e' piu' importante??? un cittadino italiano (da almeno 7 generazioni) o un africano musulmano che non sa nemmeno parlare l'italiano?

linoalo1

Lun, 24/11/2014 - 17:30

Dobbiamo cominciare ad avere paura,malgrado le rassicurazioni(?) della Comunista Lorenzin?Visto che i membri del Governo,tutti Comunisti,sono anche tutti Parolai,perchè fidarsi?Io comincio ad avare un po' di paura!Lino.

Nerone2

Lun, 24/11/2014 - 17:45

sempreforzasilvio... ma perche' mancano medici italiani in italia? Ci sono anche tanti medici musulmani in italia molto bravi e sono molto capaci della loro professione. Se hai probblemi agli occhi te ne pozzo conziglia' una... la tua amata Kambovese... LOL LOL LOL

Ritratto di depil

depil

Lun, 24/11/2014 - 17:47

rimandatelo in Africa!!!!!

berserker2

Lun, 24/11/2014 - 17:52

Così stà "merda", oltre che essersi infettato per essere andato a far finta di lavorare in afriga londana, strapagato senza far nulla, si è preso la bua per evidente incapacità, e adesso ha male al pancino ed al sederino, e torna in Italia per curarsi! Ma come, è la FAVOLOSA struttura di Emercenci allora non funziona? E lo dobbiamo pagare noi stò qui con l'aereo di stato costosissimo per andare a prenderlo? E la diplomata ministra invece di starsi zitta, c'ha pure il coraggio di "rassicurare" la famiglia! Ma lasciatelo lì, tra le sue amate risorse, così impara a fare il catto-sinistrato snob a spese sue stavolta.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Lun, 24/11/2014 - 18:09

È giusto curarlo qui ma sarebbe il caso di portarlo a casa della Boldrini.

berserker2

Lun, 24/11/2014 - 18:09

Così stò poveraccio, oltre che essersi infettato per essere andato a far finta di lavorare in afriga londana, strapagato senza far nulla, si è preso la bua per evidente incapacità, e adesso ha male al pancino ed al sederino, e torna in Italia per curarsi! Ma come…. e la FAVOLOSA struttura di Emercenci allora non funziona? E lo dobbiamo pagare noi stò qui con il costosissimo aereo di stato per andare a prenderlo? E la diplomata ministra invece di starsi zitta, c'ha pure il coraggio di "rassicurare" la famiglia! Ma lasciatelo lì, tra le sue amate risorse, così impara a fare il catto-sinistrato snob a spese sue stavolta.

berserker2

Lun, 24/11/2014 - 18:13

Certo è che il catto/sinistrati non capiscono mai proprio nulla eh! Adesso avete un nuovo "eroe" da adorare......basta che sia uno scansafatiche e voi ci andate in giuggiole! Siete poi passati dalle spranghe, alle P38, al tritolo, per finire a fare i missionari, come e peggio di un sempliciotto frate di campagna!

Ritratto di _alb_

_alb_

Lun, 24/11/2014 - 19:47

Ma perché mai a Roma? Lo portassero nella tenda di Gino Strada!

attilio gasperoni

Lun, 24/11/2014 - 20:11

non mi meraviglierei se tutto il personale dello spallanzani iniziasse a marcare visita e prendere ferie a profusione!!!!! Chi non avrebbe paura di un possibile contagio???

simplicio

Lun, 24/11/2014 - 21:07

Qualcuno della redazione faccia una azione da giornalista. Senza commenti ci informi quanto costerà a questo ricchissimo paese l'ambaradan innescato da questo eroe di Strada e della Boldrini. Facile essere generosi con i soldi degli altri ed essere ben pagati, molto di più della media dei lavoratori italiani.

marco955

Lun, 24/11/2014 - 22:07

molto pacatamente Gino, sei un grande, ma in questo caso l'etica è andata a farsi benedire... cosa penserà un nero in lista d'attesa per essere curato? Se non che vale meno? doveva restare a curarsi lì o non andare nemmeno.

Raoul Pontalti

Mar, 25/11/2014 - 00:07

Zagovian stai sereno...Io ci sono e incombo sempre...bruno49 da par suo ha già risposto. Mi parrebbe blasfemo riprendere i ci sublimi commenti di bruno49, ma da goliarda mi permetto di rimarcare che Ebola viaggia con l'aereo non con i barconi (nonostante le frescacce sottoscritte dai medici di famiglia lombardi qualche settimana fa) e ce la portano i dottori e la diffondono in Europa medici e infermieri fresconi. Stai tranquillo oltre che sereno per le malattie dei negretti e preoccupaTi invece delle malattie veneree e della TBC che ci portano le badanti ucraine e le "signorine" dell'Europa orientale (sia comunitaria come RO, BG, PL, H, CZ, SK, che extracomunitaria come UA e MD).

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Mar, 25/11/2014 - 04:47

Una scusa per portare l'Ebola in Italia ci voleva...

AVO

Mar, 25/11/2014 - 07:44

Qui non lo vogliamo.

AVO

Mar, 25/11/2014 - 07:51

Che bello cura gli stranieri e gli italiani pagano.

AVO

Mar, 25/11/2014 - 07:52

Potevano curarlo in loco e non portarlo in italia.

AVO

Mar, 25/11/2014 - 07:53

E bravo il dottore va al caldo per curare e poi ritorna in italia per essere curato,ma a spese nostre.

AVO

Mar, 25/11/2014 - 07:56

Mandatelo a casa della boldrino.

mimicaro2005@li...

Mar, 25/11/2014 - 08:25

La lorenzin fremeva dalla voglia di avere una "caso italiano" di ebola! Ma quanto ci costa e costerà? A parte quello del viaggio (enorme!), ma in termini di pericolo..........e se allo Spallanzani non fossero in grado? ci ha pensato la nostra paladina? e poi se solo penso a "strada" tutto ciò non l'avrei fatto.

mbotawy'

Mar, 25/11/2014 - 12:22

Perche' questo medico italiano,oltre di essere andato ad infettarsi di Ebola in Sierra Leone,ora viene in Italia ad infettare gli italiani?