Ecco come i ladri scassinano le porte: basta una bottiglietta d'acqua

Attenzione al nuovo metodo dei topi di appartamento che non lascia particolari segni di scasso

Scassinare una porta con una bottiglietta d’acqua? Missione, purtroppo, possibile. Ed è quanto stanno facendo, infatti, diversi ladri di appartamento a Perugia e in tutta l’Umbria, che hanno detto addio ai tradizionali oggetti da scasso, convertendosi alla plastica.

Come funziona il trucco? Presto detto: i malviventi svuotano la bottiglietta di plastica d’acqua – quella da mezzo litro – e poi la tagliano fino a farla diventare – come spiega Il Messaggero – una sorta di sottile lastra elastica che permette di muovere lo scocco della serratura, aprendo così porte e portoni di condomini, appartamenti e villette.

La tecnica permette, peraltro, di non lasciare alcuna traccia dell’avvenuto scasso. Un boom di casi in Umbria, da Perugia a Spoleto, passando anche per Foligno, sui quali le forze dell’ordine – polizia e carabinieri insieme – stanno indagando con particolare attenzione, cercando di fermre la "banda della bottiglietta".

Commenti
Ritratto di gian td5

gian td5

Mer, 19/09/2018 - 18:06

Sono decenni che questo sistema funziona con le carte di credito, è sufficiente chiudere con almeno una mandata ed il ladro resta all'asciutto.