Ecco i vincitori del concorso "Acqua di chef"

Unite il talento creativo dei grandi chef all’effervescenza di Ferrarelle. Il risultato è "Acqua di Chef"

Unite il talento creativo dei grandi chef all’effervescenza di Ferrarelle. Il risultato è "Acqua di Chef", il concorso organizzato da "Italia Squisita", giunto ormai alla terza edizione.

Ieri sera, presso l’esclusiva location The Cube al Museo di Storia Naturale di Milano, si è svolta la premiazione dei vincitori dell’edizione 2014: una grande festa per celebrare la grande tradizione culinaria attraverso le ricette in gara.

Quest’anno il tema del concorso è stato ispirato infatti alla tradizione: ad ogni partecipante è stato chiesto di pensare e filmare una personale interpretazione di alcuni piatti fra i più classici della cucina italiana, partendo dalle sei ricette presentate dai 6 chef testimonial: la parmigiana di melanzane di Rosanna Marziale, la lasagna di Aurora Mazzucchelli, l’insalata di polpo di Moreno Cedroni, la zuppa di cozze di Gennaro Esposito, i cappelletti di Mauro Uliassi, l’ossobuco di Alessandro Negrini e Fabio Pisani. Una sfida appassionante aperta a tutti gli chef del nostro Paese.

Acqua di Chef non è soltanto una competizione culinaria, ma anche creativa: fin dalla sua prima edizione, il concorso si è caratterizzato infatti per essere una sfida inedita, che vede la cucina d’autore gareggiare ed esprimersi nel campo delle arti visive. I video sono stati quindi valutati per ciascuna categoria (Miglior Ricetta, Miglior Video, Miglior Chef Performer, più il Premio della Giuria) in base alla creatività della ricetta, alla competenza nella tecnica esecutiva del video e nella performance dello chef protagonista.

Hanno vinto il premio come miglior video lo chef Errico Recanati con la sua Insalata di polpo e patate e lo chef Marco Chiurato con la sua Parmigiana alle melanzane.

Come migliore ricetta hanno invece vinto lo chef Nicola Russo con i suoi Cappellotti ai profumi e sapori del Gargano e lo chef Peppe Zullo con la sua Parmigiana di borragine.

La giuria ha invece premiato lo chef Eros Picco con un eccentrico Ossobuco vegano. Il miglior chef performer è stato Antonio Ietto con il suo Polpo patate e mare.

I quattro vincitori si sono aggiudicati un interessante premio: l’opportunità di realizzare una web series culinaria girata nella splendida cornice di Masseria delle Sorgenti a Riardo (CE) che sarà veicolata sui canali web di Ferrarelle e di Italia Squisita. Inoltre i vincitori avranno la possibilità di accedere ad un corso di formazione presso l’Accademia Ferrarelle.