Ecco le ruspe democratiche

Hollande ha fatto abbattere una maxi baraccopoli di migranti a Calais e nessuno si è indignato. Ma se lo avesse fatto un politico di destra sarebbe scoppiato il finimondo

Alla fine sono arrivate le ruspe, ma quelle politicamente corrette di un governo socialista. Ovviamente. Nel 2002, nei boschi di Calais, è nata la Giungla, una baraccopoli popolata da 3500 abitanti. Migranti, disperati, che hanno deciso di accamparsi proprio lì, su quel confine d'Europa. Una situazione insostenibile che è finita due giorni fa, dopo quattordici anni, quando Hollande ha deciso di smantellare la bidonville. E le immagini delle ruspe che accartocciano le baracche e radono al suolo l'accampamento hanno fatto il giro del mondo. Ma cosa sarebbe successo se una scelta del genere fosse stata fatta da un governo di destra? Sarebbe stato subissato di critiche, così come avviene con i Paesi dell'Est quando decidono di sigillare le loro frontiere.