Egiziano rapina un uomo: aveva ancora un anno di prigione da scontare

Adesso dovrà rispondere oltre che della rapina, anche della precedente pendenza penale a suo carico non ancora del tutto saldata

A Mortara, piccolo comune in provincia di Pavia, un cittadino egiziano senza fissa dimora è stato arrestato dai carabinieri la scorsa notte. Avrebbe rapinato un giovane marocchino rubandogli il cellulare e la catenina d'oro che la vittima indossava al collo, dopodichè l'avrebbe anche picchiato procurandogli la frattura del setto nasale oltre a lesioni di vario tipo ed entità.

Dopo averlo denunciato a piede libero per i reati di rapina e lesioni appena commessi, i militari hanno scoperto che l'egiziano aveva già una pendenza penale a suo carico: un anno di pena residua ancora da scontare per i reati di minaccia e violenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, minacce e danneggiamento. Scattate le manette ai polsi del nordafricano, per lui si sono spalancate le porte del carcere di Vigevano. Dovrà rispondere oltre che della rapina messa a segno la scorsa notte anche dei suoi numerosi precedenti con la giustizia italiana.

Commenti
Ritratto di centocinque

centocinque

Lun, 11/06/2018 - 09:15

rimpatrio immediato, la pena la sconterà in Egitto