Emergenza baby gang Minniti: "Come terroristi"

Il ministro degli Interni, Marco Minniti, giunto a Napoli per l'emrgenza baby gang spiega il piano per contrastare questo fenomeno

Il ministro degli Interni, Marco Minniti, giunto a Napoli per l'emrgenza baby gang spiega il piano per contrastare questo fenomeno."Nel quadro di controllo del territorio già predisposto dalle forze di polizia, in maniera immediata sarà ulteriormente aumentata l'aliquota di controllo del territorio con reparti straordinari che arriveranno a Napoli per circa 100 unità e saranno utilizzati nel controllo del territorio, in un programma che abbiamo chiamato Sicurezza Giovani".

Poi il titolare del Viminale ha spiegato come verrà rafforzata la sorveglianza: "Queste 100 unità - ha spiegato Minniti - saranno utilizzate per il controllo del territorio con finalità di intervenire nelle zone più frequentate dai giovani, per trasmettere un senso di sicurezza mirata soprattutto ai giovanissimi, affinché diano il senso che lo Stato è al loro fianco, per far capire loro che vivere la loro vita non significa cambiare le loro abitudini. Non possiamo consentire a nessuna baby gang di far cambiare le abitudini alla stragrande maggioranza dei giovani di questa città", ha affermato. Di fatto a Napoli nelle ultime settimane si è vissuta una escalation di violenze abbastanza forte. Assalti a povere vittime con le catene e addirittura intimidazioni verso i militari di pattuglia nelle strade della città. Una vera e propria guerriglia, quella delle baby gang, che ha richiesto l'intervento del ministro. Minniti infine ha fotografato bene il fenomeno così: "Le baby gang non sono terroristi ma hanno metodi simili. Colpiscono a caso".

Commenti

il sorpasso

Mer, 17/01/2018 - 07:48

Come terroristi? Allora pene uguali!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 17/01/2018 - 07:55

il comunista si è svegliato. è una vita che ci sono queste baby gang e lui si è dato una mossa.

donald2017

Mer, 17/01/2018 - 08:26

poveri idioti, a napoli e non solo l'emergenza criminalità minorenne è da mò che esiste

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 17/01/2018 - 08:39

emergenza "baby gang"??? una vera e propria falsa assurdità che i media italiani stanno facendo circolare per colpire una citta che deve essere annoverata tra le piu sicure al mondo: De Magistris, sindaco perfetto, sta infatti gestendo l' ordine pubblico in modo appropriato e solo i suoi avversari stanno ingigantendo piccole situazioni che marginalmente disturbano la quiete pubblica!La maggioranza dei napoletani lo ha voluto a napoli ed in nome di questa maggioranza lui ora sta governando la citta nell' ordine e nella pulizia: a queste baby gang, va attribuito piu di un merito e l' intervento del ministro Minniti, deve considerarsi assolutamente non appropriato !

Gaeta Agostino

Mer, 17/01/2018 - 09:53

Per comprendere certi fenomeni non si può prescindere da quella che è la psicologia adolescenziale. Gli adolescenti ( e tutti lo sono stati) sono inclini all'esibizionismo e all'emulazione. E' l'età in cui un ragazzo cerca di affermare la propria posizione nella società, sia essa moderna, ancestrale e primordiale, primitiva e selvaggia che comunque alberga nei meandri atavici della nostra coscienza. Qua entrano in scena i modelli comportamentali. A nessuno sarà sfuggito la tanto osannata trasmissione seriale denominata "GOMORRA" pubblicizzata e scritta dal sig. Saviano. Ebbene, tale veicolazione comportamentale tali fenomeni produce. Non possiamo poi lamentarci se facciamo eroi i camorristi nelle nostre trasmissioni televisive e se uno scribacchino strapagato esalta l'ambiente e il modo di fare dei camorristi.

Holmert

Mer, 17/01/2018 - 09:54

Embé, Minniti,ministro dell'interno, ha detto che rafforzerà la vigilanza e manderà altri militari a sorvegliare le zone a rischio. E sulle pene da adottare per questi delinquentelli,che agiscono con efferatezza e cognizione di causa, ben sapendo di sfangarsela per la minore età, nulla? Ricordo che la cosa fu utilizzata dalla mafia siciliana, la quale,prima dell'arrivo delle "loro risorse" africane, mandavano i minorenni a spacciare. NON IMPUTABILI.Sarebbe ora di dare anche a loro una sonora lezione a seconda della gravità del reato.Come fanno gli inglesi,che non gli risparmiano anni ed anni di galera. Essere buoni equivale spesso ad essere fessi al cubo.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 17/01/2018 - 10:00

qualche idiota che scrive giudizi su napoli, non l'ho letto sull'articolo dei 3 operai morti a milano per che mancavano i sistemi di sicurezza, mancavano le attrezzature anti gas e antiveleni, mancava di tutto, per che ormai milano e il nord in genere ha solo scheletri industriali, certo un pestaggio è molto più esecrabile di 3 persone morte mentre cercavano di portare a casa lo stipendio per fare sopravvivere le famiglie, bravo ! continua così se questo ti appaga-

gneo58

Mer, 17/01/2018 - 10:22

gpl_srl@yahoo.it, sei fratello gemello di giovinap ? a giudicare dal delirio mentale direi di si.

Giorgio5819

Mer, 17/01/2018 - 12:28

giovinap, i pagliacci come te non corrono il rischio di crepare sul lavoro, fancazzista mantenuto! Rispetta i morti che lavoravano, i tuoi nuovi guappi confermano la razza di larve della tua amata napule.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 17/01/2018 - 13:24

giorgio5819, c'è un solo pagliaccio e sei tu(e non è la prima volta che te lo ribadisco)il rispetto ai morti l'ho già dato sul primo articolo, mentre ore bisogna condannare quelli come te e la tua etnia per ciò che è successo! quelle tre persone sono morte per mancanza di sistemi di sicurezza dal costo di una decina di euro al giorno: buffone!

Giorgio5819

Mer, 17/01/2018 - 17:18

giovinap, carissimo ! Ti ripeto, resterai sempre un povero terrone, di quelli che stanno sulle palle anche ai tuoi compaesani.