Emergenza neve, lettera di un bimbo ai soldati: "Che felicità quando siete arrivati"

Villa Santa Maria, un comune abruzzese in provincia di Chieti, era rimasto isolato, così come molti altri, a causa delle forti nevicate

"Cari soldati, grazie di essere venuti ad aiutarci in questo momento così difficile, con tutta questa neve. Quando siete arrivati ho provato felicità", inizia così la lettera ai militari firmata da Giovanni e dai suoi fratelli Silvia, Paolo, Francesco e Marco.

Come racconta Repubblica.it, i bambini che hanno scritto il loro nome su un foglietto di carta a righe abitano a Villa Santa Maria, un comune abruzzese in provincia di Chieti rimasto isolato, così come molti altri, a causa delle forti nevicate che hanno colpito la regione nei giorni scorsi.

Il piccolo Giovanni ha voluto scrivere una breve lettera ai militari che sono andati a salvare lui e la sua famiglia: "Grazie per avere liberato macchine e strada. È stato bellissimo salire sul vostro camion, farò vedere ai miei amici lo stemma dell'Italia che mi avete regalato, e dirò che siete stati molto bravi".

E conclude: "Grazie per tutto quello che avete fatto per noi e per tutta Santa Maria, vi ricorderò sempre nelle nostre preghierine".

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 27/01/2017 - 09:52

E' giusto che il bimbo abbia i suoi eroi, perché ai suoi occhi lo sono stati davvero.