Muore e lascia in eredità al Comune un milione di euro

Il testamento della defunta, un'anziana signora, prevede che il comune debba tenere con cura la sua tomba per 50 anni e provvedere alla costruzione di un canile ed un gattile

Una storia a dir poco curiosa quella che giunge da Empoli, dove un'anziana signora è venuta a mancare decidendo di lasciare la sua cospicua eredità di ben un milione di euro (fra contanti e beni immobili) al comune della città toscana. Per contro, il testamento prevede che il comune debba tenere con particolare cura la sua tomba per 50 anni, oltre a provvedere alla costruzione di un canile ed un gattile.

Lunedì prossimo si terrà la riunione del consiglio comunale, dove fra i punti consueti all'ordine del giorno appare, al punto 14, la discussione "sull'accettazione eredità con beneficio di inventario". Il comune di Empoli dovrà quindi decidere se accettare la pesante eredità, impegnandosi in caso affermativo a far sì che le ultime volontà della benestante cittadina siano rispettate al 100%.

Se per quanto riguarda la manutenzione e la cura della tomba non dovrebbero esserci grossi problemi, le perplessità riguardano la seconda richiesta dell'anziana. Nella graziosa città toscana infatti sono già presenti sia un canile che un gattile: gli uomini del consiglio comunale dovranno quindi decidere se costruirne di nuovi oppure restaurare da cima a fondo quelli già esistenti.

Commenti

cir

Sab, 02/11/2019 - 12:06

sempre meglio che lasciarli alla chiesa!!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 02/11/2019 - 12:22

che pensa ai canili e gattili hanno dei seri problemi.parenti della defunta,fate ricorso!!