Entrano in casa e trovano per caso due opere d'arte: bottino da 5 mln

Due piccole opere attribuite al grande maestro aragonese Francisco de Goya, un quadro e un disegno, sono stati rubati in una villa di lusso a Villanueva de la Canada

Due piccole opere attribuite al grande maestro aragonese Francisco de Goya, un quadro e un disegno, sono stati rubati in una villa di lusso a Villanueva de la Canada, un sobborgo Vip a circa 30 km da Madrid, riferisce la stampa spagnola. Non si esclude che si sia trattato di colpo di fortuna di ladri d’appartamento incappati per caso nel milionario bottino. Il furto si è verificato il primo settembre, ma è stato reso noto solo ora da una società specializzata nel recupero di opere d’arte rubate. Il quadro, "Sogno di San Giuseppe", di 33,5 per 24 centimetri, e il disegno, "Caricatura di teste", 21 per 15 centimetri, dipinti fra il 1771 e il 1773, sono stati rubati in una villa durante il pomeriggio, quando non c’era nessuno in casa. I ladri, riferisce El Pais, hanno neutralizzato il sistema d’allarme e portato via, fra altre cose di valore, le due opere di Goya che si trovavano in una cassaforte.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, i criminali non avevano previsto di trovare i due capolavori, di un valore stimato di 5 milioni di euro. Sarebbero entrati per rubare soldi e gioielli, e li avrebbero scoperti per caso scassinando la cassaforte.
Potrebbero non essersi resi conto del valore delle due opere, ma è solo un’ipotesi. Quantomeno fino ad oggi. Non è stata resa nota l’identità del proprietario. Le foto del quadro e del disegno sono state trasmesse a Interpol e a tutte le polizie europee. Gli esperti citati da El Pais ritengono che sarà molto difficile per i ladri riuscire a vendere le due opere.