Era ai domiciliari e spacciava: in manette un giovane a Taranto

Un giovane di 22 anni, già agli arresti domiciliari, spacciava droga nella sua abitazione

Gli agenti dei Falchi della squadra mobile di Taranto hanno arrestato il ventiduenne Francesco Presta, già ai domiciliari, con l'accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti. Ad insospettire i militari, il continuo via vai di tossicodipendenti dalla casa del giovane.

Durante una perquisizione è stato rinvenuto nell'appartamento - e precisamente sul davanzale della finestra della camera da letto - un contenitore in plastica contenente 5,00 grammi di cocaina e 20,00 grammi di hashish. Nel comodino della stessa stanza, un foglio recava nomi e cifre dell'attività illecita, mentre nella parte superiore dell'armadio era nascosta la somma di 5.700,00 euro suddivisa in banconote da 50,00, 20,00 e 10,00 euro.

Il giovane aveva pensato bene di utilizzare anche le adiacenze dell'abitazione come nascondigli. Nel vano scale, tra la porta d'ingresso e il terrazzo, sono stati trovati: un borsello con all'interno un bilancino di precisione, tre confezioni di sostanza da taglio, una lama intrisa di hashish e bustine con chiusura ermetica.

Il tarantino è ora in attesa di giudizio nel carcere del capoluogo ionico.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 05/06/2018 - 08:58

con questa pena può continuare il suo...lavoro.