Erich Priebke compie cent'anni, la sinistra fa ancora polemiche: "Sit in davanti a casa del nazista"

Oggi l'ex ufficiale delle SS festeggia il compleanno. Sinistra sulle barricate. Fiano: "Gente come lui sono porci bastardi". Presidio davanti alla casa dove sconta l'ergastolo

Militari in presidio sotto casa di Erich Priebke

Non sarebbe potuto passare sotto silenzio. Da settimane la sinistra guarda al 29 luglio con astio. Il diktat è semplice: l'ex ufficiale delle SS Erich Priebke non deve festeggiare il suo compleanno. "Gente come lui sono porci bastardi", ha commentato ai microfoni di Radio 24 Emanuele Fiano, figlio di un sopravvissuto ad Auschwitz. Così oggi il Sel ha organizzato una mobilitazione per "evitare ogni festeggiamento pubblico del centesimo compleanno del criminale di guerra". L'obiettivo è evitare quanto accaduto dieci anni fa, quando una cena in uno sfarzoso agriturismo nella periferia romana scatenò una polemica senza fine.

Anche quest'anno a scatenare le polemiche è stata la notizia trapelata nelle scorse settimana di una vera e propria festa "allargata" per celebrare il centenario. Il primo a muoversi è stato il presidente della comunità ebraica di Roma Riccardo Pacifici che ha chiesto l’intervento del premier Enrico Letta e delle istituzioni locali. In parlamento è addirittura arrivata una interrogazione urgente della senatrice democrat Silvana Amati per chiedere al ministro dell'Interno Angelino Alfano e al Guardasigilli Annamaria Cancellieri di fermare i festeggiamenti. In un clima a dir poco teso, è bastato che l'Ansa riuscisse a pizzicare Priebke a spasso per Roma a braccetto con la nuova badante e scortato da due guardie del corpo per scatenare il pandemonio. Così, più si avvicinava il giorno del compleanno più si animava la polemica. Il circolo Sel Aurelio-Boccea, la cui sede è proprio di fronte alla casa, dove l'ex ufficiale nazista sconta ai domiciliari l’ergastolo, ha convocato un presidio per leggere i nomi delle vittime dell’eccidio e alcune lettere di partigiani condannati a morte.

Non sono mancate nemmeno le scritte a favore del nazista. Sul muro esterno della sede dell’Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi) a Roma sono apparse nella notte la scritta "Auguri Priebke" e una svastica. Sempre nella Capitale, sulla serranda del circolo del Pd di piazza Verbano sono invece apparse la scritta "Priebke eroe" e una svastica. In occasione del compleanno, poi, sono stati intensificati i controlli davanti all’abitazione di Priebke: in mattinata a presidiare la zona erano una decina di agenti in borghese. Pattugliamento che è poi aumentato fino a oltre trenta tra polizia e carabinieri. Quando un ragazzo, probabilmente un parente del capitano delle SS, si è presentato con una bottiglia di champagne sotto l’abitazione, è nato un alterco con alcuni manifestanti che gli hanno urlato "assassino" (guarda il video). È dovuta intervenire al polizia che ha caricato il giovane su una volante sottraendolo ai manifestanti.

Commenti
Ritratto di ettore muty

ettore muty

Lun, 29/07/2013 - 10:52

mi associo anch'io : porco bastardo nazzista!!

elalca

Lun, 29/07/2013 - 11:02

diritto di rappresaglia. quei cretini trinariciuti, che sono stati causa delle fosse ardeatine, non lo capiranno mai. sul fatto poi che il SEL si mobiliti mi viene fa ridere, la vendolina ha paura che gli mettano la divisa con la stella rosa????

elalca

Lun, 29/07/2013 - 11:03

#ettore muty: nazista si scrive con una z sola, ignorantone!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 29/07/2013 - 11:10

A questo punto,però, come vogliamo organizzarci per il prossimo futuro ultraterreno di questo signore? Procedere ad un'esecuzione postuma previa riesumazione della salma "stile Cromwell"? Cerchiamo di non scadere nel ridicolo.

Lauras

Lun, 29/07/2013 - 11:18

ma non era un comunismo "intrinsecamente malvagio?"

Giustotopik5

Lun, 29/07/2013 - 11:27

@ettore muty : una delucidazione - se nazzista si scrive con due z, si deve scrivere "cazone" ?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 29/07/2013 - 11:29

ONORE ad ERICH PRIEBKE !

tormalinaner

Lun, 29/07/2013 - 11:37

Un augurio di un buon compleanno sereno e tranquillo, fuori dalle polemiche.

Dany

Lun, 29/07/2013 - 11:41

Ma SEL a chi lo vuol dare a bere? Sappiamo bene che l'antisemitismo più sporco e virulento si annida nella SX !

Ritratto di ventavog

ventavog

Lun, 29/07/2013 - 11:48

La Storia lo ha già condannato. La legge pure. Tra non molto dovrà sottostare ad un Giudizio maggiore. Ma che cosa vogliono questi signori, ancora?

Ritratto di ventavog

ventavog

Lun, 29/07/2013 - 11:51

Domanda: Battisti (il terrorista), Moretti, Curcio, Cagol... e sono solo i primi che mi vengono in mente. Per loro occorre "contestualizzare", "rifarsi al particolare momento storico", "non invocare vendetta" per i loro crimini. Per i Tedeschi vissuti sotto il nazismo, invece, nessuna pietà, erano, sono e saranno colpevoli in eterno. Perche'?

Paolo Sbisà

Lun, 29/07/2013 - 11:52

Evviva la democrazia! Auguri camerata Priebke.

michele lascaro

Lun, 29/07/2013 - 12:01

Non voglio entrare nell'argomento, fritto e rifritto, riguardante Priebke. Ma il fatto che tutto il sinistrume, come usa fare di solito, si agiti (prima e dopo i pasti), non toglierà certamente a Priebke il gesto e il gusto di brindare alla faccia di tutti quelli che non raggiungeranno i 100 anni, solo, a casa sua e senza il corteo dei botolini che fanno cagnara per strada. Poi, una volta stanchi, questi si ritireranno nelle loro cucce, a chiedersi se la loro manifestazione avrà avuto, o non avrà avuto effetto. E così, nel silenzio, finirà la loro giornata.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 29/07/2013 - 12:03

Questa gente che smania contro Priebke, un centenario, sono solo che dei maniaci. Posso capire l'ideologia di parte, l'odio per fatti del momento ma qui si parla praticamente di STORIA, di un individuo che nemmeno ha delle colpe reali perchè era un semplice subordinato ma anche fosse stato Hitler in persona, uno che è nato due secoli fa, ma che cosa smaniano ancora, quando esistono vittime fresche di giornata di pazzi vari mondiali su cui nessuno nemmeno si cura! E' per questo che possono essere identificati solo come MANIACI.

angriff

Lun, 29/07/2013 - 12:14

Io invece sono dell' idea che i porci e bastardi siano i tipi come il Sig. Fiano Emanuele. A Fiano e correligionari danno fastidio le persone che non strisciano ai loro piedi come Priebke.Auguri Camerata!

nalegior63

Lun, 29/07/2013 - 12:19

giusto processiamo anche boldrini x l eccidio fatto subito dopo la fine della guerra e anche quei BASTARDI che impiccarono MUSSOLINI e la PETACCI assassini erano e sono rimasti,e anche quei komunisti che hanno lasciato morire i miei vicini nelle foibe del loro amico di merda Tito

piertrim

Lun, 29/07/2013 - 12:20

DX o SX non c'entrano nulla. Gli italiani sono troppo morbidi, se è stato condannato ai domiciliari che stia a casa! Vorrei ricordare che la vecchiaia c'entra poco in questa storia e, che i nazisti suoi compari, i primi che gasavano e cremavano erano i vecchi ed i bambini.

Daniele Milan

Lun, 29/07/2013 - 12:27

ONORE AL CAPITANO. TANTI AUGURI ERICH.

lakos29

Lun, 29/07/2013 - 12:45

mi domando una cosa: questi vanno a protestare sotto casa sua e poi si indignano se certa gente lo inneggia? ricordo a tutti che, anche se questa persona è un pezzo di m...a per quello che ha fatto, in Italia esiste ancora la libertà di pensiero e di esprimere tale pensiero. quindi se voi manifestate, a ragione, contro di lui; vi possono essere persone che pensandola diversamente da voi devono essere libere di manifestarlo.

ottobrerosso

Lun, 29/07/2013 - 12:56

Chi oggi inneggia Priebke non è poi così diverso da chi apprezzò l'epitaffio scritto da Togliatti in onore di Stalin e questo già spiega molto. Provo pietà per chi acclama Battisti e compagni tanto quanto provo schifo per chi fa finta di non sapere cosa significò il nazismo (con una o con due z, non importa: i coglioni sono sempre in coppia).

titina

Lun, 29/07/2013 - 12:57

Lui è libero di festeggiare il suo compleanno. Io sono libera di constatare, con infinita tristezza, che più una persona è malvagia, più vive a lungo e in buona salute.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 29/07/2013 - 13:00

Anzichè festeggiare per il compleanno di Priebke ho notizia che molti suoi sostenitori hanno deciso di portare cofane di "nutella" sulla tomba del decorato vigliacco comunista Rosario Bentivegna. Un'ottima iniziativa degna di cotanto eroe!

Lino.Lo.Giacco

Lun, 29/07/2013 - 13:00

Ma invece di associarvi,perché non vi incazzati Assassino nazista compie 100 anni,evidentemente Dio aiuta i "buoni" Anche lo stato italiano sempre brillante e generoso offe la scorta e protegge con oltre 30 poliziotti questo gran signore A spese degli italiani Di quelli che pagano le tasse Grazie Italia Non ci sono limiti alla vergogna

Riunificazione

Lun, 29/07/2013 - 13:01

Auguri sinceri all´ex capitano E.P.

dioboia

Lun, 29/07/2013 - 13:14

ONORE AL CAMERATA!!!!! BUON COMPLEANNO!!!!!

Ritratto di toro seduto

toro seduto

Lun, 29/07/2013 - 13:18

....lo stanno aspettando brutte cose

Ritratto di munchhausen

munchhausen

Lun, 29/07/2013 - 13:21

Non posso fare a meno di constatare che l'ideologia della svastica, delle camere a gas e dei forni crematori ha in questo sito molti entusiasti e appassionati sostenitori, che, in nome dell'anticomunismo , sono pronti a giustificare TUTTE le più terribili atrocità delle SS....

maxaureli

Lun, 29/07/2013 - 13:25

Tutto sto' casino????? LOL LOL

maxaureli

Lun, 29/07/2013 - 13:34

ancora??? LOL

82masso

Lun, 29/07/2013 - 13:51

Che commenterebbero le stesse persone che scrivono qui sotto se si parlasse d'Israele.

Ritratto di Bruno TRON

Bruno TRON

Lun, 29/07/2013 - 14:19

Buon Compleanno Camerata, altri cento di questi anni.

Ritratto di petrus

petrus

Lun, 29/07/2013 - 14:20

Quelli come lui sono porci bastardi? Peggio sono i vigliacchi che hanno messo la bomba a via Rasella, provocando la strage di persone innocenti.

chiara 2

Lun, 29/07/2013 - 14:35

E dovrebbe anche essere tutelato questo b...do che si presenta di fronte a casa dello zio nazista con una bottiglia di champagne in mano?

gian paolo cardelli

Lun, 29/07/2013 - 14:40

Ventavog: perchè i nazisti persero la IIGM, mentre i comunisti fecero finta di averla vinta, e purtroppo tanta gente ci ha creduto.

gian paolo cardelli

Lun, 29/07/2013 - 14:42

anni addietro sentii questo commento: "se dopo sessant'anni parlano ancora del fascismo (e del nazismo) vuol dire che è stata l'unica cosa importante avvenuta in Italia nel Ventesimo Secolo". Lascio ognuno a rifletterci su.

Primiano

Lun, 29/07/2013 - 14:48

Caro nazista e'solo questione di giorni e poi andrai a trovare coloro a cui tu hai tolto la vita, allora si che dovrai fare i conti......

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 29/07/2013 - 14:48

Presumo che chi inneggia a Priebke sia altrettanto convinto che sia cosa buona e giusta vendicarsi uccidendo sostanzialmente "a caso" 10 persona (e rotti) per ogni "camerata" caduto .... Apologia del nazismo credo sia ancora reato in questo paese, perché questi vigliacchi non si "autosegnalano" alla più vicina Questura?

Ritratto di Bruno TRON

Bruno TRON

Lun, 29/07/2013 - 15:04

Il 10 a 1 sono leggi (Purtroppo) di guerra, largamente messe in atto anche da noi Italiani nel corso della I e II G.M. In quanto agli Italiani vigliacchi, come tu li definisci, si sono già autosegnalati (Me compreso), dichiarando il proprio nome e cognome, non nascondendosi dietro a nomi di fantasia. I vigliacchi sono i partgiani (Pardon terroristi) di via Rasella che non si sono consegnati dopo l'attentato. Capito caro EL Presidente ?

NoSantoro

Lun, 29/07/2013 - 15:12

E' stata sbagliata la sentenza di condanna. Doveva prevedere la pena accessoria di INTERDIZIONE PERPETUA DALLA CELEBRAZIONE DEI COMPLEANNI!!

angriff

Lun, 29/07/2013 - 15:23

Il capitano Priebke è arrivato a 100 anni grazie agli esperimenti di Mengele.

elalca

Lun, 29/07/2013 - 15:25

#el presidente: proprio lei la storia non sa nemmeno cosa sia. vero? legga, e cerchi di capire, qualche testo storico che non sia scritto con caratteri cirillici e provi anche a pensare che il revisionismo non è una bevanda.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 29/07/2013 - 15:27

Legittimo diritto di rappresaglia sancito dal diritto internazionale dell'epoca. Se non volevano la strage, i comunisti non dovevano mettere la bomba, oppure si dovevano consegnare.

rcelva12

Lun, 29/07/2013 - 15:30

Auguri camerata Priebke. Non condivido tutta la condana che hai avuto perche te hai preso ordini superiori. Cosa hanno fatto la sinistra partigiana dal 1945 al 1946 quanti morti innocenti ci furono, quante condane ci furono come Pansa nei suoi libri racconta una minima parte.

Libertà75

Lun, 29/07/2013 - 15:44

Io non capisco, sappiamo come funziona la giustizia in Italia, gli ebrei italiani hanno voluto fosse processato e condannato qui, quindi ha i relativi benefici che hanno persone della sua condizione di salute ed età. Di cosa ci meravigliamo? Se lo avessero portato in Israele, l'avrebbe condannato a morte e ora non se ne parlerebbe più. Di certo, dobbiamo applaudire la comunità ebraica italiana che ha tenuto ed ottenuto una condanna in questo Paese con le sue mille contraddizioni. Loro che erano stati privi dell'istinto omicida di vendetta ora inneggiano ad un odio verso un singolo che non pagherebbe neppure con un'altra vita il dolore che ha arrecato. Ma ormai è un vecchio e ci siamo sempre considerati così civili da pensare che la pietà fosse un elemento superiore persino alla giustizia. Quindi che ora si goda sti pochi anni di vita. (comprendo bene chi ha sofferto la perdita di parenti che non hanno potuto godere dei loro ultimi anni di vita, però il percorso che abbiamo fatto come popolo è stato quello di allontanarci da una giustizia del taglione, ora non si può inneggiare ad essa solo perché costui era un nazista)

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 29/07/2013 - 15:50

@elalca e l'altro camerata che non sa nemmeno cosa sia un IP. Conoscere la storia? Può essere che lei sia un luminare in materia. Io conosco solo la differenza tra un "occupante" e un "occupato", capisco che uno convinto di avere fatto il proprio dovere ma che scappa di fronte a chi lo insegue per fargliene rendere conto va classificato come "codardo", capisco che un "civile" è una cosa e un "militare" un'altra più altre cosette sparse qua e là. Non sto a difendere l'operato dei partigiani di via Rasella, non c'ero io e non c'era lei e quello che ha letto lei vale quanto quello che ho letto io, ma un criminale lo so riconoscere e quest'altro non è che uno schifoso criminale agghindato a festa. Sono pronto a scommettere che se andassi a dire ai parenti di questo bell'esemplare che il loro congiunto è un criminale avrei qualche problema in meno di quanti ne avrebbe lei ad andare a dire che il suddetto "ha solo eseguito un ordine" ...

Ritratto di Bruno TRON

Bruno TRON

Lun, 29/07/2013 - 16:27

Il conoscere o meno il significato di IP (Internet Protocol address), non fa parte di questa discussione. El Presidente scrive: "Apologia del nazismo credo sia ancora reato in questo paese, perché questi vigliacchi non si "autosegnalano" alla più vicina Questura?". Io Bruno TRON, ho semplicemente risposto: "In quanto agli Italiani vigliacchi, come tu li definisci, si sono già autosegnalati (Me compreso), dichiarando il proprio nome e cognome, non nascondendosi dietro a nomi di fantasia." Quindi sono identificabile senza ricorrere all' IP. Altri non lo sono, e si nascondono dietro ai cosiddetti nick-name, tipo "El Presidente. Presidente di cosa, tra l'altro ?

ginko_g

Lun, 29/07/2013 - 16:48

Certo che non se ne può più delle polemiche che emergono ogniqualvolta si parla del nazismo ecc. ecc. Era la guerra punto e basta. Di porcate ne hanno fatte tutti in quel periodo sia da una parte che dall'altra.

Riunificazione

Lun, 29/07/2013 - 16:51

"el presidente" ha riconfermato la sua ignoranza in materia con il suo ultimo post. mi sembra inutile replicare a questo individuo che non ha voglia di conoscere la veritá. le carte parlano chiaro quindi prima di commentare farebbe bene ad informarsi.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 29/07/2013 - 16:52

quello che ai piu' sfugge, e' che un uomo come Priebke anche con cento primavere sulle spalle, se gli fosse ordinato, farebbe esattamente quello che fece 69 anni fa, senza battere ciglio. Ma non vi e' nessuna differenza tra un Rosario Bentivegna ed Erich Priebke, sono due parti dello stesso meccanismo: miccia e ordigno. A tanti anni di distanza e' vergognoso non voler ammettere che la strage delle fosse ardeatine non vi sarebbe mai stata se non fosse scoppiata quella inutile bomba in via rasella.

Giacinto49

Lun, 29/07/2013 - 17:11

Purtroppo i tedeschi, in quanto a senso dell'onore e del dovere, sono sicuramente molto avanti a noi che sull'argomento, ancora oggi, facciamo ridere.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 29/07/2013 - 17:12

Dov'erano gli "eroici" partigiani autori di quella inutile vigliaccata, quando rastrellarono 335 innocenti? Priebke eseguì solo gli ordini che aveva ricevuto, ma nessuno di quei vigliacchi uscì allo scoperto per costituirsi e assumersi le proprie responsabilità. Priebke ha pagato con l'ergastolo la sua obbedienza, ma quei topi di fogna cos'hanno pagato?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 29/07/2013 - 17:18

@Bruno TRON. Nome, cognome e indirizzo del sottoscritto sono belli che archiviati nei DB del Giornale e chiunque, avente diritto vi può accedere, e analogamente può accedere all'IP dei PC da cui scrivo quindi la questione dei "nomi di fantasia" è questione di lana caprina. Se la sua convinzione è che mettendo nome e cognome è più facilmente individuabile la invito ad accomodarsi nel ventunesimo secolo. Visto poi che è tanto curioso, "El Presidente" è solo il nome di una bella e profetica canzone dei MCR. Poi un pò di coerenza. Se lei riconosce nel suo fare o nel suo dire gli estremi del reato che ce lo venga a raccontare qua può essere anche divertente, ma se lo facesse in una Questura, carta d'identità alla mano, scommetto lo sarebbe molto meno ....... ma per lei intendo

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Lun, 29/07/2013 - 17:33

Certo... i partigiani che misero la bomba e poi non si consegnarono erano sicuramente dei vigliacchi... da qui ad esaltare le gesta del' anziano nazista pero ce ne passa ... vero anche che la mamma dei cretini e' sempre incinta...

Mario-64

Lun, 29/07/2013 - 18:00

Giacinto49 ,far fuori 6 milioni di ebrei solo perche' te lo ordina un pazzo lei lo chiama "onore e senso del dovere"? Cerchi lei di non far ridere...

Aristofane etneo

Lun, 29/07/2013 - 18:02

Perché "onore a Priebke"? Ha fatto il suo dovere di soldato. Se non l'avesse fatto sarebbe stato un traditore. Se si fosse fatto uccidere al posto di quelle povere vittime come altrove ha fatto il vice brigadiere dei Carabinieri, Salvo D'Acquisto, sarebbe stato un eroe e allora sì "Onore a ...". Comunque la guerra, qualsiasi guerra, è la peggiore espressione del lato oscuro degli Umani. L'attentato è stato, a mio parere, una vigliaccata ancora più schifosa della vigliaccata che prevedeva l'assassinio di 10 persone inermi per ogni soldato ucciso.

brunog

Lun, 29/07/2013 - 18:02

Priebke ha la responsabilita' oggettiva, mentre Bentivegna e compagni sono responsabili soggettivamente e moralmente. Un rifiuto di Priebke sarebbe stata la sua condanna a morte, mentre Bentivegna e compagni potevano scegliere di non fare l'attentato perche' inutile e sapevano di causare la morte di persone innocenti. Per la sinistra Priebke e' criminale, mentre Bentivegna un eroe.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 29/07/2013 - 18:04

We we che paroloni che usano alcuni!rilassatevi i nazisti ormai esistono solo negli stati uniti d'America e anche in alcune zone d'Europa...Italia esclusa,la guerra è ormai finita nel 45 e il fascismo caduto...cos'altro volete?!rilassatevi e pensate anche ai milioni di morti mietuti dal comunismo nei gulag e come avviene ancora oggi in Cina,Corea del nord ecc dove è presente ancora la pena di morte!porci bastardi e assassini anche loro allora!o tutti o nessuno,fate meno i buonisti perché ad oggi nel 2013 il comunismo continua ad uccidere persone!!vergognatevi!

spigolatore

Lun, 29/07/2013 - 18:05

Ho molte primavere sulle spalle e ricordo esattamente come andarono le cose. Dopo l'attentato ci fu da parte del Comando tedesco l'invito a presentarsi per l'attentatore, a meno della rappresaglia di uno a dieci. Dopo la guerra ci fu il processo a Kappler che ordinò l'eccidio, e non l'aveva ordinato Priebke che eseguì solo degli ordini. Kappler fu condannato per aver fatto uccidere tre ostaggi in più. Furono infatti 333 invece di 330. Tutti gli altri imputati vennero assolti perchè avevano eseguito un ordine, e quindi sarebbe stato assolto anche Priebke se fosse stato arrestato all'epoca. Così sono andati i fatti di cui fui testimone in giovane età. Orbene si può ora fare il raffronto tra due situazioni quasi analoghe: i fatti della Torre di Palidoro e l'attentato di Via Rasella. Alla Torre di Palidoro Salvo d'Acquisto non esito, innocente, a farsi avanti ed a farsi giustiziare per salvare tredici innocenti. A Via Rasella gli attentatori non si presentarono per far ammazzare 333 innocenti.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 29/07/2013 - 18:05

Ormai è nel suo ultimo periodo di vita smettetela di rompere i coglioni e lasciategli festeggiare il compleanno,che è diritto di tutti anche dei peggiori assassini,saluti

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 29/07/2013 - 18:08

Ergastolo ai domiciliari...pensate sia cosa bella?!io penso abbia già pagato abbastanza per ciò che ha fatto,che poi direi ha solo eseguito ordini,se non l'avrebbe fatto sarebbe stata insubordinazione...detto ciò smettetela di fare casino e lasciategli vivere serenamente il tempo che gli resta senza rompere le palle!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 29/07/2013 - 18:08

@Riunificazione. Ecco bravo non replichi ma magari faccia l'esperimento che le ho suggerito........ si faccia accompagnare però ........ e anche calzare un buon paio di scarpe sportive aiuterebbe. Me lo manda poi un filmato di lei che cerca di spiegare il "Diritto di rappresaglia" ai parenti?

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 29/07/2013 - 18:11

"ventavog" me lo chiedo anche io!!!?eppure il comunismo in Cina,Corea del nord ecc continua ad uccidere persone,nei paesi comunisti appena citati esiste ancora la pena di morte e quotidianamente vengono uccise persone,ma i signori falce e martello italiani non lo dicono questo!!vergogna!hanno fatto più morti loro e continuano a farne,che il nazismo e il fascismo messi insieme,io annullerei anche il comunismo,o tutti o nessuno!saluti

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 29/07/2013 - 18:12

Mah...La storia la scrivono i vincitori. Se si potessero scrivere le malefatte compiute dagli italioti in yugoslavia,magari avremo un'idea diversa degli orrori della guerra e di coloro che li commisero. Rammento ai vari commentatori i circa 300 italiani/e uccisi a guerra finita dagli eroici partigiani nella zona di Codevigo(PD). Episodi descritti da Gianpaolo Pansa. Daltronde è nel nostro DNA essere eroici con i deboli, specialmente se sono centenari e hanno trascorso un "diluvio" di anni di carcere. Buon pomeriggio

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 29/07/2013 - 18:16

"lino lo giacco" è meglio pagare i poliziotti in questo caso che pagare la scorta ai politici o le case ed i servizi agli invasori extracomunitari mantenerli nelle carceri!!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Lun, 29/07/2013 - 18:17

"munchausen" giustifica invece i morti dei gulag ed i milioni di morti del comunismo ed anche i poveretti che continuano a morire sotto le dittature comuniste in Cina,Corea del nord ecc

Mercutio

Lun, 29/07/2013 - 18:46

È che Ettore Muty, ha giudicare dal nick che s'è scelto, ha le idee confuse.

Hamish

Lun, 29/07/2013 - 19:05

Mi fanno ridere quei pagliacci secondo cui i partigiani sarebbero stati dei vigliacchi perché dopo un'azione paramilitare non si sono consegnati. Che cretinata è mai questa? Vi risulta che i soldati regolari si consegnino al comando nemico dopo un'azione ostile? Bah... L'obiettivo era un obiettivo MILITARE e l'azione era diretta contro un OCCUPANTE INVASORE. Riguardo alla storiella del diritto di rappresaglia, la storia e il diritto studiatela da testi seri e non dal bignami di terza elementare. Non esiste nessun diritto di rappresaglia, nessun 10 contro 1, tanto più quando vengono "selezionati" civili innocenti a caso. Trovatemi una convenzione o un trattato che sanciscono questo diritto e offro da bere a tutti. E' stato un crimine di guerra, punto e basta. Le proteste su Priebke poi riguardano la decenza: fino a prova contraria, il suddetto criminale sta scontando un ERGASTOLO seppur con tutti i benefici dovutigli data la sua età e il suo stato di salute (del resto non siamo mica nazisti noi...), ma pur sempre di ergastolo si tratta. Quindi che se ne stia a casa, festeggi in casa, ma senza dare spettacolo e senza celebrazioni pubbliche. Viva la resistenza e viva l'antifascismo, se non siete d'accordo potete tranquillamente andarvene da questo paese.

franco@Trier -DE

Lun, 29/07/2013 - 19:07

certo Giacinto dici bene , loro amano il loro paese non come gli italiani che lo vendono al miglior offerente prima ai tedeschi poi agli USA.

Palermitano

Lun, 29/07/2013 - 19:08

concordo con Fiano, ma gli chiedo di non offendere i porci, paragonandoli ad un criminale di guerra nazista autore di una delle stragi piu' infami e immonde della storia dell'umanita'! SOLIDARIETA' PER LE VITTIME DELLE FOSSE ARDEATINE! SOLIDARIETA' ALLA COMUNITA' EBRAICA! DISPREZZO PER TUTTI I NAZISTI DI IERI E DI OGGI! IL NAZISTA E' L'ESSERE PIU' SPREGEVOLE CHE C'E'! ps: mi auguro che pubblichiate i miei messaggi, a maggior ragione dopo che pubblicate i messaggi di chi inneggia ad un criminale nazista!

Ritratto di UomoVitruviano

UomoVitruviano

Lun, 29/07/2013 - 19:08

Avrebbe dovuto fare la stessa fine che hanno fatto fare a Adolf Eichmann gli israeliani

antonio11964

Lun, 29/07/2013 - 19:11

Lino.Lo.Giacco 30 poliziotti ??? chi la informa , la sua amica vendola ????

antonio11964

Lun, 29/07/2013 - 19:16

e poi,.,.,.ma quel branco di pagliacci che sta' sotto un balcone a protestere non si sa bene su cosa, non lavorano >?? non hanno un ca**o da fare i compagni ??? ahhhh....giusto, per i compagnucci dei centri sociali e' questo il lavoro..capisco. fate schifo.

antonio11964

Lun, 29/07/2013 - 19:17

Primiano vero....e di sicuro i conti li avranno gia' fatti gli assassini di via rasella. si ritroveranno insieme stai sicuro. lui ed i vigliacchi partigiani che hanno messo la bomba, stessa razza.

Ritratto di Markos

Markos

Lun, 29/07/2013 - 19:22

ED ANCHE OGGI A COMMENTARE IN UN GIORNALE DI DESTRA IL 90% SONO COMUNISTI PARASS-STATALI CHE SCRIVONO TRA UNA CANNA E E UNA TIRATA, COMODAMENTE SEDUTI, LE LORO MERDA-TE IN QUALCHE PC DI QUALCHE UFFICIO DOVE I COMPAGNI DELLA CGL LI ANNO INSERITI , ANCORA PER POCO QUANDO RESTERETE SENZA STIPENDIO/PENSIONE ED ANDRETE A CHIEDERE L'ELEMOSINA ASSIEME AI VOSTRI COMPAGNI AFRICANI , DI PRIEBKE NON VI RICORDERETE NEMMENO .

Ritratto di Markos

Markos

Lun, 29/07/2013 - 19:24

COME MAI UN ISCRIZIONE NEL REGISTRO DEGLI INDAGATI ANCHE PER SILVIO, NON POTEVA NON SAPERE...

uaouao

Lun, 29/07/2013 - 19:54

trovo assurdo già star qua a leggere post su quale ideologia ce l'abbia "più lungo"..ma quello che veramente trovo inaccettabile sono gli inni alle azioni di questo signore..non sono giustificabili..mi spiace, penso ci sia un limite a tutto.troppo comodo dire ho eseguito solo gli ordini. Siamo uomini liberi e capaci di pensare e dire no alle volte. "moriamo per delle idee, va bè, ma di morte lenta, ma di morte lenta. "

Ritratto di depil

depil

Lun, 29/07/2013 - 21:11

le bestie erano gli aggressori sinistrati, quelli che non vanno a protestare sotto le case degli assassini vili di via Raselli che di fatto hanno assassinato le vittime delle Ardeatine.

Ritratto di Bruno TRON

Bruno TRON

Lun, 29/07/2013 - 21:12

Non siamo sulla stessa lunghezza d'onda, caro "El Presidente". Quindi fine delle trasmissioni !

Ritratto di Tora

Tora

Lun, 29/07/2013 - 21:45

A tutti viene data la possibilità di raccontare i fatti dal proprio punto di vista, ai tedeschi questa possibilità non è mai stata data. Il processo farsa di Norimberga è servito per sancire ad eterna memoria che il nazionalsocialismo era composto da "criminali" e che chiunque lo avesse appoggiato in passato o nel futuro sarebbe stato considerato "complice", non prima di aver torturato, impiccato o fucilato, chiunque avesse ricoperto ruoli chiave e che se lasciato difendersi avrebbe probabilmente chiarito punti fondamentali sull'organizzazione e sugli scopi perseguiti che così hanno potuto essere mistificati ad uso e consumo militare e politico degli alleati vincitori. La reazione isterica e furibonda ad ogni tentativo di revisione storica di quegli avvenimenti è la conferma della volontà di negare quel diritto di parola e di pensiero che offende l'intelligenza degli uomini e delle donne e che fa venire più di qualche dubbio sulla veridicità di molti "fatti" così come ci sono stati narrati. Via Rasella è uno di questi esempi. Il "malvagio" soldato tedesco ha applicato il diritto riconosciuto internazionalmente della rappresaglia dopo che i "buoni" partigiani avevano fatto esplodere un ordigno che dilaniò un plotone di soldati altoatesini che stavano semplicemente marciando e cantando, più alcuni civili mai menzionati dalla cosiddetta stampa "libera". Fino a prova contraria i soldati tedeschi appartenevano ad un esercito regolare, di una nazione riconosciuta dal diritto internazionale e operante secondo le leggi vigenti approvate da quello stesso Stato in ossequio alle convenzioni internazionali, non dei banditi fuggiti dalle carceri nelle quali erano giustamente reclusi per reati che vanno dalla diserzione, passando per il furto e arrivando all'omicidio. Il colpo alla nuca inflitto alle povere vittime incolpevoli non si può minimamente paragonare alle ferite mortali inflitte ai soldati, nati tutti nei territori oggi italiani, i cui corpi straziati, a cui vennero strappate braccia, gambe, teste, vennero lanciati insieme alle viscere lungo tutta via Rasella e del loro sangue dipinte le mura dei palazzi adiacenti. I più fortunati morirono sul colpo, quelli meno costretti a guardarsi gli uni con gli altri, cercando di riconoscere i propri pezzi mancanti in mezzo a mucchi di carne bruciata e spappolata. Nulla ovviamente in confronto alle bombe atomiche sganciate su Hiroshima e Nagasaki dai "buoni" americani o al bombardamento di Dresda da parte dell'"eroe" inglese "Bomber" Harris, fulgidi esempi di come, non sapendo come chiudere la partita contro un nemico determinato a resistere e a contrattaccare, si colpiscano civili inermi per fiaccarne la volontà, come il peggiore dei terroristi. Ma per capire meglio l'agire dei Partigiani, i loro scopi e mentalità, il calcolo cinico misto a vigliaccheria che non li ha spinti a costituirsi per salvare le vite di civili innocenti condannati a morte per rappresaglia, la strage di Rovegno è un'ottimo punto di partenza. Con la Storia non si è mai fuori tempo o fuori luogo, sarebbe troppo comodo. Herzlichen Glückwunsch zum Geburtstag!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 30/07/2013 - 00:35

@cartastraccia ho definito vigliacchi quei partigiani, ma non mi sembra di aver "esaltato" Priebke. Semplicemente penso che sarebbe ora di piantarla con queste inutili manifestazioni. Il tempo è passato, lui ha pagato per quel che ha fatto: dimenticatelo e non cercate una improbabile vendetta impedendogli di compiere gli anni! I torti sono stati molti, dalle due parti: vorrei solo citare casi eclatanti come le Foibe e gli oltre 40 milioni di morti ammazzati da stalin, senza parlare dei moltissimi casi, minori se volete, ma non per questo meno gravi, di porcate di ogni genere commesse dai partigiani in ogni parte d'Italia. Forse sarebbe il caso di ricordare anche quelle cose, e non solo un vecchio, che dovrà presto fare i conti con la propria coscienza.

Palermitano

Mar, 30/07/2013 - 01:50

PROTESTO VIVAMENTE CONTRO IL GIORNALE CHE HA OGGI POMERIGGIO CENSURATO I MIEI MESSAGGI A FAVORE DEI PARTIGIANI E CONTRO IL CRIMINALE NAZISTA ERGASTOLANO! TROVO VERGOGNOSO CHE I MESSAGGI A FAVORE DI UN CRIMINALE DI GUERRA NAZISTA SIANO PUBBLICATI, MENTRE I MESSAGGI IN FAVORE DELLA RESISTENZA, DEI PARTIGIANI E DELL'ANTIFASCISMO NO! COSI' COME PROTESTO PERCHE' MIEI MESSAGGI IN FAVORE DI PAPA FRANCESCO E CONTRO I BIGOTTI SIANO STATI CENSURATI, MENTRE MESSAGGI DI GENTE DI DESTRA CONTRO PAPA FRANCESCO SIANO STATI PUBBLICATI!

Tino Gianbattis...

Mar, 30/07/2013 - 05:15

el presidente farneticazioni di un cervello all'ammasso.

franco@Trier -DE

Mar, 30/07/2013 - 09:47

Mario-64 sei un cretino , ma 6 milioni mica li ha fatti fuori tutti lui , dentro mettiamo Himmler, e tutti gli altri poi non sono 6 milioni questa cifra la da i vincitori e di molto inferiore come stime cosi ho letto.Questo capitano è un grande kamerata d'onore quell' onore che gli italiani hanno perduto 68 anni fa tradendo i kamerati alleati.Dr Dux della China e Corea non mi interessa io vedo che i comunisti stanno comandando in Italia.

Ritratto di Tora

Tora

Mar, 30/07/2013 - 12:20

@Hamish 19:05 : 1) I partigiani erano disertori, condannati ex reclusi per reati vari tra i quali furto, stupro e omicidio, di "regolare" non avevano proprio nulla. 2) Per quanto attiene il diritto di rappresaglia, può fare riferimento agli articoli della Convenzione di Ginevra del 1929 e della Convenzione dell'Aja del 1907 e successiva sentenza del tribunale di Norimberga del 1948. 3) I tedeschi erano l' "Occupante invasore"? E' come se lei dopo aver tradito sua moglie, inconsapevole, pretendesse che le lasciasse casa, soldi e macchina e che magari facesse amicizia con la sua nuova compagna. 4) Per quanto riguarda la legittimità delle azioni partigiane può sempre fare riferimento alla convenzione dell'Aja del 1907.

franco@Trier -DE

Mar, 30/07/2013 - 13:29

Vitruviano il caso Eichmann è una altra cosa, non ha che vedere con gli ordini ricevuti , lui stesso prendeva la iniziativa.

Mario-64

Mar, 30/07/2013 - 15:14

franco@trier ,tieniti per te il "cretino" ,lascia perdere i giornaletti che trovi dal barbiere e prendi in mano qualche libro di storia ogni tanto. E' proprio la visione distorta del senso del "dovere" che ha portato i tedeschi a fare quello che hanno fatto ,Himmler con le sue mani non ha mai fatto fuori nessuno . D'altronde se i tedeschi stanno sulle balle a tutto il mondo un motivo deve pur esserci. La migliore che hai detto comunque rimane questa:"i tedeschi amano il loro paese". Gia' ,infatti quelli come Priebke hanno lasciato un bel capolavoro di paese nel '45... Mi sa' che gli americani non gliene hanno tirate abbastanza di bombe sulla zucca.

franco@Trier -DE

Mar, 30/07/2013 - 20:25

Mario lo avete lasciato voi bene il vostro paese lo avete disonorato con un tradimento Guarda nel mondo se è rispettata più la Italia o la Germania informati, la Merkel può dire la sua nel mondo l'Italia invece se apre bocca si mettono a ridere tutti.Tora sono d'accordo con te,, Gott mit Uns..immer

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 31/07/2013 - 00:21

@Mario-64 che i tedeschi stiano sulle balle a tutto il mondo è una sua opinione, certamente in parte giustificata da fatti molto attuali e riguardanti tutt'altre vicende. Che invece gli Ebrei (la prego di notare che lo scrivo con la maiuscola) stiano effettivamente sulle balle a tutto il mondo mi sembra un fatto acclarato, se è vero, com'è vero, che sono stati perseguitati per millenni dovunque e da ogni forma di civiltà e di governo, dagli antichi egizi fino ai moderni islamici. Quanto agli americani... stendiamo un pietoso velo che è meglio.

franco@Trier -DE

Mer, 31/07/2013 - 09:30

diciamo tutti in coro una preghiera al Signore Onnipotente affichè faccia vivere a lungo il nostro kamerata Cap.Priebke.Viva la Grande Germania!!! http://www.youtube.com/watch?v=RZEURY5vpj4

Mario-64

Mer, 31/07/2013 - 12:54

wilegio ,io non ero nato ,ma sono pronto a scommettere che nel '46 i tedeschi in giro per l'Europa non erano molto popolari... Quanto agli ebrei posso anche concordare con lei ,certo se uno ti sta' sulle balle non e' una buona ragione per ammazzarlo ,non trova?

Mario-64

Mer, 31/07/2013 - 12:57

franco@trier ,1945 Italia 400.000 morti e citta' d'arte quasi intatte. Germania 7 milioni di morti e citta' rase al suolo. Se questo e' il prezzo da pagare per essere "rispettati" ne faccio a meno volentieri.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 31/07/2013 - 15:27

Mario-64 certo che i tedeschi non erano molto popolari, come nessuno delle truppe di occupazione lo è: provi a chiedere in Afghanistan cosa ne pensano degli americani... Quanto agli Ebrei, non ho mai scritto che sia giusto ammazzarli: ho solo constatato che da circa tre millenni stanno sulle balle a tutti, e mi chiedo se una ragione ci sia, evitando riferimenti biblici al famigerato Sem che prese in giro il padre Noè vedendolo ubriaco... poi se credi questa...

franco@Trier -DE

Gio, 01/08/2013 - 09:01

Mario 64 l'onore non ha prezzo vale più della vita,questo discorso avresti dovuto farlo ai legionari romani,e se avessero ascoltato te non avrebbero conquistato il mondo ma avrebbero fatto la fine di Cartagine.

Palermitano

Gio, 01/08/2013 - 12:52

x tora: SCIACQUATI LA BOCCA QUANDO NOMINI I VALOROSI PARTIGIANI CHE HANNO COMBATTUTO CONTRO L'INVASORE TEDESCO E HANNO LIBERATO L'ITALIANO. GRAZIE ALLA RESISTENZA TU SEI LIBERO DI SCRIVERE SU QUESTO E ALTRI SITI! SE FOSSIMO ANCORA SOTTO OCCUPAZIONE NAZISTA, TU NEMMENO POTRESTI SCRIVERE LIBERAMENTE! ONORE E GLORIA AI PARTIGIANI E ALLA GLORIOSA RESISTENZA! LA COSTITUZIONE E' FONDATA SULLA RESISTENZA!

Mario-64

Gio, 01/08/2013 - 15:59

franco@trier, ho indossato una divisa e insisto ,massacrare donne e bambini perche' te lo ordina un pazzo non ha niente a che vedere con l'onore. E' molto piu' "onorevole" ribellarsi alla follia che non andare avanti fino all'annientamento totale del proprio paese. I legionari romani portavano la civilta' di Roma ,i nazisti portavano barbarie.

Ritratto di thunder

thunder

Sab, 03/08/2013 - 05:04

IO,posso essere d'accordo con chi odia questa persona per motivi sportivi di partito.Ma vi ricordo che era un militare e tale esegue ordini!piuttosto stalin e mao ammazzavano I propri connazzionali solomante perche' contrari al pensiero comunistoide.non sto a commentare le torture ecc. per cui io ho il vomito pensando che oggigiorno ci sia ancora tanta gente....con pensiero comunistoide (voi siete dannati e condannati a vivere nel medioevo della civilta') pecore!

franco@Trier -DE

Sab, 03/08/2013 - 10:06

maria_64 se non vuoi obbedire agli ordini cambia mestiere.Si i romani portavano la civiltà però massacravano chi si opponeva al loro dominio peggio dell SS tedesche ma la conosci la storia? sai cosa è la Decima ai tempi dei romani antichi?

Wolfy

Lun, 05/08/2013 - 03:41

Lezioni sulla giustizia e sulla bontà dai comunisti sono proprio inaccettabili. Avete assassinato 60 milioni di innocenti. Merde tacete che è meglio. Le comunità ebraiche invece di indignarsi per cose avvenute 70 anni fa dovrebbero indignarsi per quello che stanno facendo oggi ai palestinesi e alla zizzania che stanno creando in medio oriente.

Ritratto di Tora

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Tora

Tora

Ven, 09/08/2013 - 19:57

@Palermitano: Come ogni buon comunista lei urla e minaccia volendo imporre le proprie misere convinzioni! Quello che lei stupidamente, ça va sans dire, chiama "invasore" è stato fino al momento del vile tradimento italiano, un valorosissimo alleato che ha ottemperato puntualmente ai doveri morali ancorché formali della propria alleanza. Molti tedeschi hanno combattuto e sono morti per aiutare i camerati italiani finiti in qualche sacca nella quale sarebbero stati annientati, si legga qualche libro di Storia, non le veline comuniste. I suoi amici partigiani, assassini a sangue freddo, stupratori e vigliacchi, hanno alzato la cresta solo quando i soldati dell'asse hanno deposto le armi perché sopraffatti dall'enorme dispiegamento bellico degli Stati Uniti, intervenuti cinicamente nel momento di maggiore vulnerabilità del fronte italiano. Senza il tradimento della parte peggiore dell'Italia vivremmo in un'Europa dei popoli e delle nazioni, non in un gabinetto a cielo aperto dove ogni parassita delinquente del mondo può comodamente venire a fare i propri bisogni. Al Signor Mario-64 suggerisco di leggersi gli scritti di John Fitzgerald Kennedy durante la visita nella "barbara" Germania del Terzo Reich.