Esenzione canone Rai Ecco le nuove categorie

Nuove categorie per l'esenzione dal canone Rai. Diplomatici stranieri, personale degli uffici consolari e delle organizzazioni internazionali, militari stranieri in forza alla Nato non dovranno pagare il canone tv e potranno presentare una domanda di esonero - dice l'Agenzia delle Entrate - entro il 23 maggio

Nuove categorie per l'esenzione dal canone Rai. Diplomatici stranieri, personale degli uffici consolari e delle organizzazioni internazionali, militari stranieri in forza alla Nato non dovranno pagare il canone tv e potranno presentare una domanda di esonero - dice l'Agenzia delle Entrate - entro il 23 maggio. Una novità che è arrivata negli ultimi giorni e che ha scatenato le polemiche delle associazioni di consumatori.
Ecco le nuove categorie esenti:

- gli agenti diplomatici (articolo 34 della Convenzione di Vienna del 1961);
- i funzionari o gli impiegati consolari (articolo 49 della Convenzione di Vienna);
- i funzionari di organizzazioni internazionali (sulla base delle esenzioni decise per la loro sede); i militari di cittadinanza non italiana, i civili non italiani e non residenti in Italia in forza alla Nato (articolo 10 della Convenzione di Londra del 1951).

Di fatto chi rientra nelle nuove categorie esenti hanno tempo fino al 23 maggio 2016 per spedire il modulo di esenzione - con la fotocopia di un documento di riconoscimento - al solito indirizzo di Torino: Agenzia delle Entrate - Ufficio Torino 1 - Sportello abbonamenti tv - Casella postale 22 – 10121 Torino.
L'associazione Aduc critica l'Agenzia perché approva questo nuovo provvedimento solo il 4 maggio, a poche settimane dalla scadenza del 23 maggio, termine ultimo per l'invio del modulo.

Commenti

titina

Ven, 06/05/2016 - 14:10

E' gente povera che non ce la fa a pagare il canone. E io pago.

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Ven, 06/05/2016 - 14:16

Stipendio medio di un giornalista RAI dipendente: dai 5000 agli 8000 euro al mese.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 06/05/2016 - 16:43

vabbè pagate voi per loro fa lo stesso.

MOSTARDELLIS

Sab, 07/05/2016 - 00:10

Premesso che non è giusta l'esenzione del personale diplomatico e consolare delle rappresentanze estere in Italia e pure degli organismi internazionali (poveretti, con quello che guadagnano se pagassero il canone andrebbero falliti)... a questo punto però, per una giusta reciprocità di comportamento, il Governo italiano dovrebbe mandare una comunicazione a tutti i Paesi per far applicare anche dagli altri la stessa esenzione pe il personale italiano. Ripeto, premesso che non è giusto....