Esplode fabbrica: due morti a Lamezia Terme

Lo scoppio nel silo di un’industria per la trasformazione di oli combustibili. Un terzo operaio è gravemente ferito

Grave incidente sul lavoro a Lamezia Terme (Catanzaro). Un silo è esploso nel pomeriggio alla Ilsap Biopro, una ditta che si occupa della trasformazione di oli combustibili. Due operai sono morti, un terzo è rimasto ferito. Stavano lavorando nella manutenzione degli impianti. L’esplosione è stata avvertita anche ad alcuni chilometri di distanza. Sul posto sono subito accorsi i vigili del fuoco.

Le vittime

Sono Daniele Gasbarrone di Latina e Alessandro Panella di Velletri, entrambi di 32 anni, le due vittime dell’esplosione. Il ferito, di cui non è stato fornito il nome, è di Firenze.
La sede legale della Ilsap Bipro, l’azienda in cui è avvenuto l’incidente, è a Latina, mentre quella operativa è a Lamezia Terme. Le due vittime, secondo quanto si è appreso, lavoravano come saldatori e non è escluso fossero impegnati nella manutenzione della cisterna. Una donna che ha assistito all’incidente ha detto di avere sentito uno scoppio e di avere visto una fiammata e qualcosa che volava in aria.

Commenti

groverio

Ven, 13/09/2013 - 03:43

Purtroppo ancora una volta è successo.....si dice spesso: 'è sempre andata bene......' la sicurezza ha un costo, le precauzioni non sono mai abbastanza, un impianto di inertizzazione con azoto (con analizzatore di ossigeno) avrebbe evitato questa tragedia