Evasori e vecchi: rastrellamento di Stato

S olo un invasato in malafede, o peggio stupido, può sostenere che chi è contro le manette agli evasori è uno a favore dell'evasione. Sarebbe come dire che uno contro la pena di morte è amico degli assassini, che un «no» alla castrazione chimica significa un sì a pedofili e maniaci sessuali. Milan Kundera, quello dell'Insostenibile leggerezza dell'essere, una volta disse che «la stupidità è avere una risposta per ogni cosa, la saggezza è avere, per ogni cosa, una domanda». Non siamo saggi, ma per sostenere i nostri dubbi nei giorni scorsi abbiamo domandato a questi soloni manettari in salsa grillina: dove mettiamo al gabbio otto milioni di evasori? Chi celebra - e chi paga - 24 milioni di processi tra primo, secondo grado e cassazione? Arrestiamo anche l'operaio, il professore e chiunque arrotondi con lavoretti in nero perché la giustizia non deve guardare in faccia a nessuno?

Domande banali, che ovviamente restano senza risposta. E quindi ma sì, facciamo una bella pulizia non etnica ma etica. Di Maio e Bonafede (ministro della Giustizia) vogliono mandare in campi di concentramento otto milioni di evasori, il loro capo Grillo ieri ha proposto di togliere i diritti civili a tredici milioni di ultra sessantacinquenni: «Non devono più potere votare - ha detto - perché il futuro appartiene ai giovani e non più a loro».

Il conto è presto fatto: per i Cinque Stelle ventuno milioni di italiani (8+13) devono togliersi, in un modo o nell'altro, dai coglioni: disturbano, intralciano, sporcano, depistano, e soprattutto non votano grillino: che ce li teniamo a fare? È più o meno quello che Hitler pensava degli ebrei, e anche lui aveva trovato una soluzione semplice quanto efficace. L'Italia grillina, come la Germania nazista, si deve avviare alla purezza della razza e organizza per via parlamentare un mega rastrellamento di Stato per celebrare degnamente gli ottant'anni delle leggi razziali.

Un paradosso? Solo fino a un certo punto. L'ideologia Cinque Stelle, che si salda con quella comunista, rappresenta un pericolo reale per le nostre libertà. C'è poco da scherzare. Questi, goccia dopo goccia, stanno riempiendo l'amaro calice che hanno intenzione di farci bere. Una volta si diceva: non moriremo democristiani. Oggi vale la pena di parafrasare: forse moriremo, ma mai grillini. E questo spero sia il senso vero della piazza di oggi a Roma.

Commenti

gedeone@libero.it

Sab, 19/10/2019 - 17:11

Grillo non esiste!

Tommaso_ve

Sab, 19/10/2019 - 17:32

In Italia, 3 evasori su 4 (accertati) sono prestanome. Per definizione nulla tenenti. Persone che permettono ai veri evasori di farla franca e rimanere illibati. Con la legislazione attuale non rischiano nulla. E quindi il gioco vale la candela. VOGLIAMO FINIRLA CON QUESTA STORIA???

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Sab, 19/10/2019 - 17:38

C'era una vola il grillo saggio, quello di Pinocchio... oggi il grillo s'è ammalato d'un tumore inguaribile, che sta sbordando da tutta la sua scatola cranica... e poi è un grillo anche iniquo... almeno avesse aggiunto che, in parallelo al voto, ci sarebbe stato impedito anche di pagare le tasse!

Ritratto di dlux

dlux

Sab, 19/10/2019 - 17:45

Direttore, non dica "grillini". E' come se quarant'anni fa Lei avesse detto "forse moriremo, ma mai 'morotei'". Grillo, l'ho detto e ripetuto più di una volta, va visto come costola sinistra del comunismo, da dove proviene e dove cresce ed ingrassa. Tutta la sua bizzarra, se non criminale, ideologia è impastata col lievito del comunismo e, ci faccia caso, ogni sua asserzione ne è la prova evidente.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 19/10/2019 - 17:57

Questo Stato pretende di essere onnipresente onniscente onnipotente: un gigante stupido che in verità non sa fare niente. Non sa pulire, difenderci, insegnare, produrre, far giustizia, ordine, amministrare, sdebitarsi. Dice di volerci difendere da tutti i mali. Solo che è esso stesso a produrli. Non fa così anche la mafia facendosi pagare il pizzo invece delle tasse? Evasione? Balle, hanno ogni mezzo per evitarla ma è diventata un grossolano alibi per truffatori.

PRALBOINO

Sab, 19/10/2019 - 18:09

E' FINITA PER I CINQUE STELLE

INGVDI

Sab, 19/10/2019 - 18:56

Il grillismo è un vero cancro per il Paese. Ricordare che Salvini ha portato il comunismo stellato nella stanza dei bottoni mi vengono i brividi. Pensare che il Capitano ha pure proposto a Di Maio di fare il premier....Meglio non commentare.

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Sab, 19/10/2019 - 19:15

Caro Direttore, lei non è ne stupido e ne un invasato in malafede, ma quando utilizza fuori luogo termini come "campo di concentramento" , mi viene spontaneo definirla una persona con scarso rispetto verso le persone, o parenti di persone, che in quei campi ci sono stati e non ne sono mai usciti vivi. Questa non è demagogia caro Direttore, è solo aver rispetto delle persone che sono state oggetto del più schifoso atto criminale della storia dell'umanità. Penso che lei sia una persona colta e istruita, e per questo spero che la prossima volta riuscirà ad utilizzare altri termini di paragone per le sue affermazioni.

Ritratto di artigliodeldiavolo

artigliodeldiavolo

Sab, 19/10/2019 - 19:58

Il M5S è un tumore maligno della democrazia, una malattia infettiva come la peste polmonare del ?600

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 19/10/2019 - 20:08

Finchè le tasse continuano ad aumentare aumenterann oanche gl ievasori. Sono passati 70 anni e ancora non l'avete capita? Diminuite le spese e il parassitismo, e i voti di scambio, e gl istipendi assurdi e quelli inutili, vedrete che l'evasione diventerà irrisoria. Alrtimenti continuate ad urlare e a tenervi l'evasione. Incapaci.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 19/10/2019 - 20:09

@Fabious76 - hai ragione il direttore "non è ne stupido e ne un invasato in malafede" , ma tu si.

ermeio

Sab, 19/10/2019 - 20:45

Esattamente copia e incolla di quello che dice il suo padrone, sallustri, non sei un uomo, sei un incapace

Ritratto di Walhall

Walhall

Sab, 19/10/2019 - 21:01

Gentilissimo Direttore, io che sono un crucco ma pure italiano, del nazismo non ci vedo molto nella condotta dei 5Stelle, se non delle evanescenti similitudini, che prendono solo un assioma: regime totalitario, al di là del colore. Non lo dico per difendere la mia appartenenza teutonica e il passato funesto, bensì perché i 5Stelle hanno una inclinazione più accondiscendente col regime comunista Nord coreano. In Nord Corea si invita i vecchi al suicidio per non gravare sulla collettività; chi evade finisce al patibolo o al carcere sotto lavori forzati. Se poi al 20% degli elettori italiani piacciono questi metodi, che dire, i totalitarismi non sono morti come qualcuno crede, si mascherano di simbologie nuove e si propongono con un exoterismo rinnovato per mezzo della connessione. Ma la bandiera con 5 stelle sventola in Cina, e con 5 punte in Nord Corea, e si chiama semplicemente comunismo.

Marcus2791

Sab, 19/10/2019 - 21:06

Quello che più fa pensare, sono i settentrionali che hanno votato il partito del sud, rappresentato solo da gente del sud, che ha fatto leggi solo per il sud, non è solo una questione di destra, sinistra o centro. Il partito del sud ha un atteggiamento devastante verso la popolazione non meridionale e tanti ottusi del nord non riescono a vedere un atteggiamento così plateale

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 19/10/2019 - 21:15

Quello di grillo è un colpo ben assestato alla democrazia:complimenti siete in via d'estinzione.

Ritratto di mailaico

mailaico

Sab, 19/10/2019 - 21:47

E' dittatura. Pura e semplice. In unione sovietica Stalin con qualsiasi stratagemma ha sterminato 40 MILIONI DI RUSSI. Qui siamo solo all'inizio.

utherpendragon

Dom, 20/10/2019 - 00:36

Grillo che sproloquia con miglia di fans che lo seguono plaudenti mi ricorda Mussolini in Piazza Venezia con le sue sparate gladiatorie, oppure il panzone re-imperatore della Corea del Nord

Gattagrigia

Dom, 20/10/2019 - 01:19

Direttore, lei è in malafede. I grandi evasori meritano il carcere, i piccoli invece devono restituire tutto ciò che hanno rubato. Sono ladri e come tali vanno trattati. Per quanto riguarda il voto agli anziani, andrebbe letta diversamente. Siccome influenzano il voto, non direttame ma indirettamente visto che sono tanti, tutti i nostri grandi politici pensano a come imbonirseli, tralasciando le politiche per i giovani, creando così il paese che è diventato: un paese di vecchi.

Destra Delusa

Dom, 20/10/2019 - 03:58

Quando si parla di carcere per grandi evasori si parla di farabutti che sottraggono illecitamente enormi risorse che devono essere usate per abbassare le tasse ad imprenditori, commercianti operai, massaie, onesti lavoratori, ecc... perché solo così si possono essere abbassate le tasse visto che l'Italia non ha una lira ma bensì debiti enormi. Sono loro che stanno facendo implodere la nostra economia, sono loro che creano disoccupazione non i migranti che rubano il lavoro agli italiani. Quando non si tratta di grandi evasori si tratta comunque di parassiti incapaci che si reggono in piedi solo evadendo, come usare degli stecchini per costruire un ponte. E l'economia onesta e capace è costretta a confrontarsi con queste realtà che danneggiano l'intero Paese.

Robin43

Dom, 20/10/2019 - 10:58

Colpire l'evasione, ma quale? Tutti noi evadiamo, solo per guadagno. E fintantochè i nostri onniscenti politici non capiranno che ognuno di noi cerca di risparmiare per arrivare a fine mese, andremo sempre peggio. Mi spiego meglio: se io chiamo un artigiano, idraulico, falegname, elettricista, e per l'intervento mi chiede 100 euro senza fattura e 125 con fattura, io pago 100 euro, risparmiando 25 euro! Questo perchè la famosa partita di giro dell'IVA si spezza su di me, ma se io avessi l'opportunità di portare in detrazione l'iva pagata, detrazione piena, allora chiederei fattura, costringendo quindi l'artigiano a versare l'iva e, sopratutto, a pagare la relativa irpef! Visto che non posso, cerco di risparmiare dove posso!! Anche questa è evasione, ma tant'è!!!!

edo1969

Dom, 20/10/2019 - 13:20

sì puo dire tutto ma comunque sallusti ha ragione da vendere

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 20/10/2019 - 14:43

Cominceremo con il mandare a casa i grillini e i piddini che giocano con Noi nemmeno fossimo birilli. All'inizio dissi che questi sono polpottiani; forse peggio direi. Forza Italia e shalòm.

ilrompiballe

Dom, 20/10/2019 - 16:01

Gli anziani fanno paura ai parolai alla Grillo & C. perché sono quella generazione che con pochi quattrini ma con una volontà d'acciaio, senza i super mezzi ma con le braccia e il cervello ha ricostruito una nazione da zero e l'ha portata tra le prime al mondo. E proprio per questo non danno spazio ai chiacchieroni che questa nazione stanno demolendo. D'altra parte che cosa si pretende da un comico in disarmo che si trascina una banda di invidiosi senza mestiere? Mi tolgano pure il voto, ma se sono degli incapaci presuntuosi, il tonfo lo faranno lo stesso.