Fa sesso con un migrante ​per una dose di marijuana

La polizia ha scoperto un migrante del Gambia e una ragazza di 20 anni di Treviso mentre facevano sesso al parco

Una dose di marijuana in cambio di un rapporto sessuale completo all'aria aperta. Erano questi gli accordi tra un migrante 23enne del Gambia e una ragazza tevigiana di 20 anni. Uno scambio alla luce del sole, simbolo del mercato di droghe e sesso attivo a Treviso.

Lo scambio per la droga

Lei cercava emozioni, lui sesso. L'affare, però, secondo quanto scrive ilGazzettino, è saltato a causa del tempestivo arrivo delle forze dell'ordine. Gli agenti, infatti, hanno scoperto i due ragazzi in "atteggiamenti inequivocabili: si trovavano in un angolo dei giardinetti di Sant'Andrea, nel cuore del centro storico di Treviso; i due si erano appartati dietro ad un albero, sicuri che nessuno avrebbe mai potuto disturbarli".

Sesso al parco

Secondo quanto riportato dai testimoni, l'immigrato aveva le mani sul seno della ragazza e sotto la gonna. Senza preoccuparsi delle persone che frequentavano i giardini. I due stavano per portare a termine l'amplesso quando gli agenti del nucleo operativo della poolizia locale sono intervenuti per interrompere il tutto. Ora il migrante verrà denunciato, spiega il Gazzettino, per spaccio di droga e probabilmente gli verrà riconosciuta "l'aggravante della prestazione sessuale".

Commenti

venco

Dom, 25/06/2017 - 13:20

Povera ragazza vuota e mal allevata, sicuramente "aperta" a tutto e modernista.

magnum357

Dom, 25/06/2017 - 14:09

Nuove forme di baratto !!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 25/06/2017 - 14:17

L'articolo termina con un "gli verra riconosciuta l'aggravante"lol lol Ma quale aggravante, con le STUPIDE leggi e con le depenalizazioni attuali, l'aggravante sara due ore di carcere!!! AMEN.Buenoa dìas dal Nicaragua.

fergo

Dom, 25/06/2017 - 14:18

probabilmente lei faceva scorta per il suo centro sociale di appartenenza....le femministe ringraziano

nerinaneri

Dom, 25/06/2017 - 15:02

...magari era una tossica in crisi d'astinenza...

cicocichetti

Dom, 25/06/2017 - 15:18

"l'aggravante della prestazione sessuale". Noto reato. Quando una donna ti chiede di fare sesso e tu acconsenti. Quanti anni sono per 1 scopata ? Ma vale anche colniuge o basta essere sposati ?

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Dom, 25/06/2017 - 15:19

nerinaneri ma non diciamo stupidaggini !!!! se è vero che la droga in questione è marijuana non c'è crisi di astinenza .... se invece è altro ha ragione ..... comunque articolo spazzatura

Ritratto di hardcock

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 25/06/2017 - 18:14

Le piacciono i copertoni eh?

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Andrea B.

Anonimo (non verificato)

Gianni11

Dom, 25/06/2017 - 20:56

Ecco il bel futuro per le ragazze italiane secondo il "progresso" voluto dalla sinistra. Continuate a credere alle favole della sinistra, signorine, continuate.

Divoll

Dom, 25/06/2017 - 22:14

A ragazze come questa, in tempi di guerra, rasavano i capelli a zero. Si meriterebbe un trattamento analogo, assieme a una bella cura di riabilitazione dalla droga.

Ritratto di Tora

Tora

Dom, 25/06/2017 - 22:22

Giornalista, ci fai o ci sei? "Migrante"!!!!!! Migrante un paio di c......i. Prima di tutto è un clandestino, secondo un fottutissimo porco spacciatore e la ragazza, ormai donna, una squallida tossica. Cominciamo a definire le cose con le giuste parole invece di ammantare tutto di una fiabesca minchioneria, altrimenti le ragazzine non capiscono cosa ci sia poi di così tanto sbagliato nel succhiare il pene di un negro per una dose di droga. Piantatela!

ziobeppe1951

Dom, 25/06/2017 - 23:11

Tora..22.22...giusto... quando ce vo' ce vo'

Pigi

Lun, 26/06/2017 - 08:12

Bisogna pure indagare da dove venga quel 17% per cento dei favorevoli all'immigrazione incontrollata. Quella drogata lo era sicuramente.

acam

Lun, 26/06/2017 - 08:59

rapporto sessuale completo bell'espressione per coito rapporto orale, fellatio se tatto a mano diventa masturbazione le tanto belle locuzioni usate per definire altrimenti atti osceni ma solo se in pubblico, non servono a coprire l'urgenza che ha la società di moralizzarsi in tutti i sensi sia sessualmente che nella vita professionale, ottenere facilmente è sempre fuorviante.