Fa sesso con la moglie ma urla il nome dell'ex: uomo ucciso a coltellate

In Russia una donna ha ucciso con cento coltellate il marito, reo di aver gridato il nome della prima moglie nel momento dell'orgasmo

Nel momento della passione ha perso la testa e ha invocato il nome della ex. Per questo in Russia un uomo è stato accoltellato a morte dalla moglie appena sposata, Svetlana, pazza di gelosia.

La coppia, convolata a nozza da poco, stava consumando una notte di passione quando l'uomo non ha resistito e nel momento del piacere ha urlato il nome della ex moglie, Olga. La nuova moglie, però, non ha reagito a caldo, ma ha aspettato che l'uomo si addormentasse e poi lo ha colpito con cento coltellate utilizzando un coltello che teneva sul comodino a fianco del letto."

"Davamo facendo l'amore e Anatoly mi ha chiamata con il nome della sua ex, Olga - ha spiegato l'assassina alla polizia - Non potevo perdonarlo, per questo l'ho ucciso." Ora Svetlana, in attesa del processo, rischia di essere condannata al carcere a vita.