"Facciamo un figlio così lo stupriamo quando ci pare": il piano di due pedofili

Due pedofili sono stati arrestati dopo una conversazione choc trovata dagli inquirenti. I due abusavano sessualmente dei minori

"Facciamo un figlio così possiamo stuprarlo tutte le volte che abbiamo voglia": grazie a questa intercettazione due pedofili sono stati arrestati.

Aimee Esnee, 30 anni e Philip Riddiford-Bell, di 32, si conoscono su una chat. Entrambi condividono una "passione": hanno interessi sessuali per i minori. Dopo mesi di conoscenza, iniziano a scambiarsi immagini raccapriccianti di bambini violentati e altre foto pedopornografiche. Philip Riddiford-Bell è già padre di due figli e nel corso delle indagini verrà fuori che ha più volte stuprato la sua bambina di 7 anni.

Come riporta il Sun, gli inquirenti hanno puntato gli occhi su di loro, dopo aver intercettato una loro conversazione sospetta: "Facciamo un figlio così possiamo stuprarlo tutte le volte che abbiamo voglia". Disgustati da questa frase, gli agenti hanno iniziato ad indagare su di loro e hanno ordianto il sequestro di cellulari e computer della coppia. Quello che hanno trovato è davvero spaventoso: i due pedofili, in poco più di quattro mesi, si sono inviati 477 immagini di bambini picchiati e stuprati atrocemente.

Dopo una serie di analisi e accertamenti, i due sono stati arrestati. Durante l'udienza in tribunale, Aimee Esnee e Philip Riddiford-Bell hanno confessato del loro scambio di imamgini pedopornografiche e del loro interesse concreto per i minori. Mentre i due pedofili raccontavano dei loro perversi interessi sessuali, il giudice li ha interrotti perché i particolari "facevano venire i brividi".

La corte ha stabilito che l'istigatore principale è Philip per questo gli hanno dato 3 anni di carcere, mentre alla donna sono stati dati soltanto 6 mesi.

Commenti

46gianni

Ven, 10/06/2016 - 10:00

cin, cin,cirinnaà

Duridicomprendonio

Mar, 14/06/2016 - 19:08

Bri, bri, briaco