Falla telematica in Gb, donne saltano lo screening per tumore al seno: 270 morti

Un vero e proprio tragico errore che potrebbe aver causato la morte di circa 270 persone. Fatale la falla nell'algoritmo per lo screening sul tumore al seno

Un vero e proprio tragico errore che potrebbe aver causato la morte di circa 270 persone. A rivelarlo è stato il ministero della Salute britannico. Circa 450mila donne non si sarebbero sottoposte allo screening mammografico per il tumore al seno. Il tutto per una falla nell'algoritmo informatico predisposto per questo tipo di test e che è fondamentale per il fronte della prevenzione. Per un prblema tecnico i dati di queste donne sono andati persi e di conseguenza in tante non hanno potuto effettuare il controllo come ha dichiarato il ministro della Salute britannico, Jeremy Hunt. Successivamente il titolare del dicastero della Salute si è scusato per il "grave fallimento".

Dopo questa comunicazione è già stata avviata una indagine indipendente per accertare le modalità in cui si è venuta a creare questo tipo di falla. "Tragicamente è probabile che ci siano alcune persone tra le 450 mila che sarebbero vive oggi se non ci fosse stato l’errore", ha riconosciuto il ministro. Infatti dati alla mano tra queste 450mila che avrebbero saltato lo screening, circa 135 o nella peggiore delle ipotesi, 270, potrebbero aver perso la vita.

Commenti

Divoll

Mer, 02/05/2018 - 16:21

Si, si, problema tecnico, come no?

aredo

Mer, 02/05/2018 - 18:27

La gente continua a morire di tumore perchè le aziende farmaceutiche non mettono in vendita le vere cure definitive! Hanno appena annunciato nuovo "vaccino" per il tumore che risulta efficace al 97% sui topi MA serviranno 1-2 anni per i test sull'uomo e bisogna vedere se sparirà nel nulla come tanti altri annunci.. E non spariscono nel nulla perchè non funzionano! Spariscono nel nulla perchè girano tanti miliardi facendo crepare la gente di tumore e facendola soffrire! O vogliamo credere che le aziende farmaceutiche buttino miliardi in ricerca e sviluppo per fare test su cavie che risultano funzionanti in maniera ottima ma che poi si rivelano tutti dei fallimenti sull'uomo? ehhh! Sì, vabbè.. e le capre volano!

aredo

Mer, 02/05/2018 - 18:27

Ah... poi abbiamo anche "il problemino" specialmente in Italia che l' AIFA nega ai malati di tumore le cure mediche, chemioterapia ed immunoterapia non vengono autorizzate su pazienti che non abbiano il tumore in fase avanzata! Cioè aspettano che il paziente abbia molte meno possibilità di cura e quindi sopravvivenza o sia in fase terminale!!! MA SI PUO' ??! I farmaci vanno dati SUBITO per qualsiasi tumore! I tumori vanno eliminati con tutte le tecniche disponibili a qualsiasi costo! Non si può far crepare la gente perchè medici e manager e politici devono rubarsi i soldi!! E BASTA CON 'STO SCHIFO!

Ritratto di stufo

stufo

Mer, 02/05/2018 - 19:26

Per un " problema tecnico" la visita veniva rimandata ed una mia conoscente fa adesso la chemio.....

Ritratto di stufo

stufo

Mer, 02/05/2018 - 19:27

....naturalmente tutto in mano a scienziati, vero Roberto ?

Ritratto di gian td5

gian td5

Mer, 02/05/2018 - 22:01

@ aredo, io un tumore lo avuto e ne sono guarito grazie alla tanto bistrattata sanità pubblica, ma il male che hai tu è incurabile, come puoi essere così cinico da raccontare queste fandonie? Spaventare i malati con le tue panzane è un atto veramente biasimevole.