Famiglia russa atterra a Napoli e viene scippata dei soldi e documenti

Brutta avventura per la giovane Svetlana Tokarevskikh e i suoi genitori, che lanciano un appello: “Non sappiamo cosa fare. Restituiteci almeno i passaporti”

Erano arrivati a Napoli convinti di trascorrere un Capodanno all’insegna del divertimento, della buona cucina e della cultura e, invece, dopo aver messo piede nella città partenopea sono stati scippati. Brutta avventura per la giovane russa Svetlana Tokarevskikh che, insieme ai genitori, si è imbattuta in un gruppo di rapinatori senza scrupoli.

La donna, residente a San Pietroburgo con la famiglia, ha raccontato a Napoli Today l’accaduto, lanciando un accorato appello. “Oggi – ha affermato Svetlana – siamo arrivati a Napoli. Eravamo in una delle strade vicine alla stazione di piazza Garibaldi, quando qualcuno si è avvicinato a mia madre, rubandole la borsa. Al suo interno c'era tutta la nostra vita: i passaporti russi, i soldi, le chiavi della nostra casa in Russia, i biglietti per l'aereo, la carta di credito e il telefonino”.

La ragazza russa, spaesata, si è rivolta alle forze dell’ordine, chiedendo aiuto. “Mia madre sta molto male. Siamo a Napoli senza nulla e non sappiamo cosa fare. Abbiamo trascorso tutto il tempo in commissariato per denunciare l'accaduto. Aiutateci per favore. Speriamo almeno di recuperare i nostri documenti”.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 31/12/2018 - 17:19

provabilmente questi turisti non hanno visto i servizio di striscia la notizia..altrimenti non andavano a napoli

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 31/12/2018 - 18:05

Ma commooo, na citta chiu ssicura d'Ittaliaaa Ueee giovinguappo!!!

cir

Lun, 31/12/2018 - 18:24

tutto sommato hanno preferito andare a napoli a farsi rapinare da scugnizzi . l' alternativa era andare a Venezia e farsi rapinare da mattino a sera da esercenti senza neanche il passamontagna...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 31/12/2018 - 18:42

e dove poteva succedere se non a Napoli a Milano forse?

maricap

Mar, 01/01/2019 - 11:14

Lo Stato provveda alla bisogna, e si rifaccia poi su coloro che da sempre sono contro le forze dell'ordine; quella me rda che ha sempre impedito la promulgazioni di leggi idonee a combattere la delinquenza. Anzi l'hanno fomentata facendo leggi a quella favorevoli, e agendo con la loro magistratura in loro favore. Fiano, Sboldrina, Martina & C, invece di fare sceneggiate a non finire, risarcite questa famiglia, e magari chiedetegli pure scusa, dopo aver fatto il mea culpa.