Dopo la famiglia vogliono cancellare l'innamoramento

Ma nessuno di noi può vivere senza legami: così ci scopriamo soli e infelici

In tutto l'Occidente si sta diffondendo un'ideologia composta da due parti. La prima afferma che la sessualità è ormai svincolata tanto dalla procreazione come dall'amore e costituisce una fonte di piacere che possiamo ottenere quando vogliamo e con qualsiasi persona. Essa non è più regolata da divieti, doveri e obblighi giuridici e morali, ma è un atto libero che tende a entrare sempre più nella sfera del gioco, dello svago, del divertimento. Campi che non hanno affatto bisogno dell'amore. Essa, inoltre, può essere potenziata da farmaci, droghe o oggetti erotici.

La seconda parte di questa ideologia sostiene che noi non dobbiamo legarci affettivamente ad altre persone perché queste acquistano un potere su di noi, possono farci soffrire lasciandoci, trascurandoci, facendoci diventare gelosi. Inoltre, se noi siamo buoni e generosi, ci sentiremo male nel vederle soffrire e proveremo senso di colpa se non saremo in grado di aiutarle come vorremmo. Perciò è meglio non avere rapporti amorosi duraturi. Bisogna invece cercare il piacere dove lo si trova e cambiare partner, fare esperienze diverse.

Questa ideologia sta compiendo dei disastri emotivi. Una ragazza, o un ragazzo, che si innamora, si apre fiduciosa all'amato, gli dona la sua anima e il suo corpo aspettando di essere ricambiata con la stessa dedizione totale. E, invece, trova uno che ha paura di legarsi, che vuole essere libero e andrà con le altre. Perciò la lascerà e dalla sua sofferenza, dalla sua delusione sorgerà anche in lei la paura dell'amore e non riuscirà più ad abbandonarsi serena. Dopo numerose esperienze di questo tipo entrambi si guarderanno con sospetto. È lenta la riconquista della fiducia.

Ma l'essere umano non è fatto per vivere senza legami, esso è nato per vivere in una comunità da cui ricava un senso di appartenenza e di protezione. Ha bisogno di radici personali, famigliari, sociali e politiche. L'uomo senza radici, senza legami, senza doveri, si scopre solo e infelice. E, infine, ogni essere umano ha bisogno di amare e di essere amato in modo esclusivo come individuo, cosa che avviene solo nell'innamoramento. È l'innamoramento che la nuova ideologia vuole cancellare, ma non ci riuscirà.

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Dom, 03/09/2017 - 14:23

Alberoni, sono 40 anni che ci sta scartavetrando las pelotas con questo innamoramento, come un disco rotto. E basta, cambi disco.

Frank90

Dom, 03/09/2017 - 14:50

Questa ideologia viene direttamente dall'inferno.

fisis

Dom, 03/09/2017 - 16:47

"È l'innamoramento che la nuova ideologia vuole cancellare, ma non ci riuscirà." Spero che lei abbia ragione, ma da dove trae questo ottimismo, dottor Alberoni? Sarei felice che ce lo spiegasse perchè, personalmente, purtroppo, non sono altrettanto ottimista sulla deriva individualistica ed edonistica delle società occidentali.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 03/09/2017 - 18:15

da tempo sospetto che Alberoni sia quello che scrive i bigliettini dentro i Baci Perugina....

mstntn

Dom, 03/09/2017 - 18:35

Difatti aumentano i suicidi. Non dice come fare però.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

un_infiltrato

Dom, 03/09/2017 - 20:28

Madò, che du cojoni questo co' sta cosa deli namoramento.

demetrio_tirinnante

Dom, 03/09/2017 - 20:37

Ma quando la finiamo con queste "banalità della domenica" ? Udite udite: [E, infine, ogni essere umano ha bisogno di amare e di essere amato in modo esclusivo come individuo, cosa che avviene solo nell'innamoramento. È l'innamoramento che la nuova ideologia vuole cancellare, ma non ci riuscirà.]. Ma per favore !!!

Divoll

Dom, 03/09/2017 - 22:16

Eccellente riflessione. La verita' e' che questo sistema, sempre piu' simile a Matrix, sta tentando di snaturare l'essere umano in ogni modo possibile. Attaccandolo su tutti i fronti e in tutte le sfere piu' intime e importanti, ne vuole fare una particella, un ingranaggio isolato, solo, manipolabile a piacimento, quindi vulnerabile e soprattutto debole, incapace di connettersi con le altre particelle-ingranaggio (di cui, anzi, diffida) e soprattutto incapace di ribellarsi alla nuova schiavitu' che e' il vero fine ultimo di questa elite globalista 1%. Lo scopo e' un potere totale e incontrastato sull'umanita', retto dal dio Profitto. Resistere e' un dovere.

Luca_Bottazzi

Dom, 03/09/2017 - 22:32

Sartre "So che non incontrerò mai più nessuno che mi ispiri della passione. Sai, mettersi ad amare qualcuno è un’impresa. […] C’è perfino un momento in cui bisogna saltare un precipizio: se si riflette non lo si fa. Io so che non salterò mai più" citoato in "la manipolazione delle masse" http://www.lucabottazzi.com/PDF/LBottazzi_MANIPOLAZIONE%20DELLE%20MASSE_2013.pdf

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 04/09/2017 - 00:30

caro francesco --mi faccia capire--dunque papy silvio è un esponente di questa cattiva nuova ideologia---swag ganja

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 04/09/2017 - 08:29

Gente mia vi compiango. Personalmnte sono d'accordo con Alberoni. Saro' antico ma, ho vissuto una vita felice con accanto una moglie che mi ha sempre ricambiato ampiamente l'amore che provo tuttora per lei. La risposerei tutti i giorni. Mi sento un privilegiato di fronte a tanti privi di capacità d'amare. Ripeto , vi compiango.

chebarba

Lun, 04/09/2017 - 08:49

mi associo a Giano... la descrizione di Alberoni calza ad ogni epoca storica dell'umanità, i misteri e di divieti servivano solo per garantire una progenie sicura (ma mai lo era) cui trasmettere l'eredità (piccola o grande che fosse) maatrimoni combinati, matrimoni di interesse, matrimoni (per le donne) solo per poter sopravvivere, nel mezzo qualche vero innamoramento che c'è anche oggi. E dietro di tutto tradimenti,faide, ecc L'innamoramento fa parte della poesia ed è nella vita di ognuno trascende le mode dipende che persona sei che valore hai(di questo deve preoccuparsi delle persone)la trita e ritrita melassa ottocentesca ha un po' stufato come le principesse disney e Alberoni

chebarba

Lun, 04/09/2017 - 09:00

pensate a diffondere l'idea che l'essere umano ha un valore che deve rispettare in sè e negli altri,che deve riflettere, che non dovrebbe fare nulla in primis che lo danneggi nella propria interiorità e nel proprio fisico e vedrete che le cose cambieranno, non c'è nulla di nuovo sotto il sole nè in cronaca nera nè in tv o social che amplificano soltanto le bruttezze e debolezze umane, il progresso ci ha dato tanto ma non può migliorarci se non lo vogliamo con buona pace dei luoghi comuni, fake, e leggende metropolitane

un_infiltrato

Mer, 06/09/2017 - 10:01

@SIREDICORINTO - (Lun, 04/09/2017 - 08:29) - ho appena letto il Suo assunto e, mi creda, mi sono scompisciato dalle risa.