Fanno a pezzi due persone, tra gli assassini un minorenne

Arrestate due persone per l'omicidio di due pregiudicati: uno degli assassini era minorenne

Hanno ucciso due uomini, li hanno fatto a pezzi e li hanno sepolti dopo aver diviso le varie parti del corpo sezionate in sacchi neri.

Le vittime sono due pregiudicati, Luigi Rusciano e Luigi Ferrara, i cui corpi furono trovati il 16 febbraio scorso ad Afragola (Napoli). Erano considerati i ras del contrabbando ed erano cercati da gennaio, quando avevano fatto perdere le proprie tracce. Fino alla macabra scoperta in piena campagna e a ridosso di una discarica.

Oggi è invece stata rivelata l'identità degli assassini, arrestati stamattina dalla polizia di Napoli. Si tratta di due persone, tra cui un ragazzo che all'epoca dei fatti era minorenne.

Commenti
Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 24/07/2017 - 11:28

Dal momento che l'entità 'Stato' non li elimina, finché i criminali si ammazzano tra di loro, va sempre bene.

vince50

Lun, 24/07/2017 - 13:46

Nessun problema,avanti cosi.

emigrante

Lun, 24/07/2017 - 15:03

I delinquenti hanno bene in mente come ci si debba comportare con chi "sgarra". Il "fermo" seguito dal precoce rilascio non è educativo, e dà cattivo esempio; quindi si applicano misure difficilmente eludibili. Non sarebbe male che, lasciati i panni del gentiluomo, qualche Giudice ne traesse le debite conclusioni: a questo mondo c'è sempre da imparare.

il sorpasso

Lun, 24/07/2017 - 16:05

Sono per la legge del taglione: occhio per occhio dente per dente. Sono certo che gli omicidi caleranno vistosamente.