Il fascicolo più "anziano": 38 anni per un fallimento

A trentotto anni dal­la sentenza di fallimento, nel 2009 i vertici del tri­bunale milanese dedono che è ora di chiude­re la pratica

Il fascicolo processuale più longevo di cui si abbia notizia a Milano è il fallimento della Co­struzioni Edili Speciali, una azienda creata sot­to il fascis­mo dall’ingegner Dario Pater per rea­lizzare edifici a base di Populit, un materiale in­novativo di sua ideazione. La Ces venne dichia­ra­ta fallita nel 1971 ma era stata ammessa già al­l’inizio degli anni Cinquanta all’amministra­zione straordinaria e nel 1966 al concordato preventivo. Nel 1971 era arrivata la sentenza di fallimento, da quel momento in avanti la proce­dura si trascinò all’infinito, tra errori surreali, cu­ratori che andavano in esaurimento nervoso e creditori che morivano prima di avere rivisto ne­anche una lira dei loro soldi. A trentotto anni dal­la sentenza di fallimento, nel 2009 i vertici del tri­bunale milanese decisero che era ora di chiude­re la pratica.

Commenti

eloi

Sab, 28/12/2013 - 11:57

Tre giorni per condannare l'evaso da Genova. Francia batte Italia 13.870 a 3. Inumeri sono i giorni.

cgf

Sab, 28/12/2013 - 19:14

se l'impresa edile fosse stata Edilnord avrebbero chiuso moltissimo prima!!!