Fermano: due operai slavi lo minacciano, imprenditore spara e li uccide

Erano andati dal datore di lavoro per chiedere il pagamento di una prestazione non ancora saldata. Minacciato con una picozza si è difeso sparando

Far west a Molino Girola, nel Fermano. Gianluca Ciferri, un imprenditore edile del posto, ha sparato contro due dipendenti extracomunitari, il 38enne Mustafa Neomedim e il 26enne Avdyli Valdet. Un è morto sul colpo, l'altro è spirato poco dopo.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i due operai, che lavoravano per l’impresa di costruzioni, si sarebbero presentati da Ciferri per esigere il pagamento di un lavoro non ancora saldato. Dalla richiesta i due muratori, entrambi di nazionalità slava, sono passati alle minacce e, brandendo una picozza, lo hanno aggredito. A quel punto, Ciferri ha preso una pistola e ha sparato uccidendo subito uno dei due. L'altro, colpito anche lui, è stato trasferito in fin di vita all’ospedale di Fermo dove poi è deceduto. Dopo la sparatoria, l'imprenditore edile ha chiamato i carabinieri che lo hanno portato in caserma: Adesso la sua posizione è al vaglio degli inquirenti.

Mappa

Commenti
Ritratto di pinox

pinox

Lun, 15/09/2014 - 15:05

legittima difesa!

Ritratto di Lua78

Lua78

Lun, 15/09/2014 - 15:25

legittima difesa e ben fatto.

Ritratto di lettore57

lettore57

Lun, 15/09/2014 - 15:39

ha sbagliato un colpo: rimandato

enricosavorani

Lun, 15/09/2014 - 15:41

i soliti imprenditori che approfittano e favoriscono l'invasione extracomunitaria, li sfruttano a scapito di noi italiani poi non vogliono neppure dare quei 4 soldi. il tutto con la complicità delle forze politiche, dal 2001 al 2006 gli extracomunitari regolari sono raddopiati, verificate.

Roberto.C.

Lun, 15/09/2014 - 15:48

Ben Fatto!! Medaglia al valore Civile!

edo1969

Lun, 15/09/2014 - 15:49

Forse gli avevano chiesto la liquidazione.

Kosimo

Lun, 15/09/2014 - 15:51

il mio ex datore di lavoro mi ruba i soldi dalla busta paga? invia false informazioni obbligando l'Agenzia delle Entrate a chiedermi il pagamento di tasse non dovute? bonifica e smaltisce l'amianto in clandestinità nello stabilimento in vicinanza del centro abitato in cui ha cessato l'attività?.. e io gli chiedo conto attraverso il web! http://www.montemesolaonline.it/Tassa.htm

Ritratto di Marco Marconon

Marco Marconon

Lun, 15/09/2014 - 15:56

Chi testimonia che i due creditori brandissero una picozza? L'imprenditore? Certo, che può dire d'altro per sfuggire ad un giusto ergastolo? Non pagatore e assassino.

Ritratto di Marco Marconon

Marco Marconon

Lun, 15/09/2014 - 15:57

Chi testimonia che i due creditori brandissero una picozza? L'imprenditore? Certo, che può dire d'altro per sfuggire ad un giusto ergastolo? Non pagatore e assassino.

vince50

Lun, 15/09/2014 - 16:11

Mi dispiace per le grane che avrà,per il resto va bene così.

edo1969

Lun, 15/09/2014 - 16:16

E assumere italiani no eh? Succederebbero molto meno questi casini.

pastello

Lun, 15/09/2014 - 16:17

Ma chi si crede di essere 'sto qui? Invece di farsi ammazzare a picconate si é preso il lusso di difendersi, per di più con una pistola. Spero che si becchi trent'anni di galera e le due pallottole, con l'aggravante del razzismo, l'ergastolo.

Ritratto di molival

molival

Lun, 15/09/2014 - 16:29

quanta lungimiranza umanistico/cristiana in questi commenti! siete meravigliose caricature.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 15/09/2014 - 16:29

fatto bene, edo lui li ha liquidati.

epc

Lun, 15/09/2014 - 16:38

Beh, non è molto diverso da quello che spesso fa lo Stato con i creditori.... Un imprenditore vende un bene o un servizio allo Stato e lo Stato non paga. L'imprenditore si lamenta, cerca di ottenere i suoi soldi in un tempo ragionevole e non con mesi o anni di ritardo, e lo Stato si "difende" tartassandolo di tasse e gabelle vaire; alla fine l'imprenditore, spinto dall'avidità dello Stato, si suicida. E' successo non una ma molte volte negli ultimi anni.....

epc

Lun, 15/09/2014 - 16:39

Beh, non è molto diverso da quello che spesso fa lo Stato con i creditori.... Un imprenditore vende un bene o un servizio allo Stato e lo Stato non paga. L'imprenditore si lamenta, cerca di ottenere i suoi soldi in un tempo ragionevole e non con mesi o anni di ritardo, e lo Stato si "difende" tartassandolo di tasse e gabelle vaire; alla fine l'imprenditore, spinto dall'avidità dello Stato, si suicida. E' successo non una ma molte volte negli ultimi anni.....

entropy

Lun, 15/09/2014 - 16:46

E' colpa del suo commercialista: non gli ha spiegato in modo comprensibile il concetto di "liquidazione".

Ritratto di sepen

sepen

Lun, 15/09/2014 - 16:46

Non lo invidio.

Raoul Pontalti

Lun, 15/09/2014 - 16:50

Ma questo bastardo di un negriero non solo non paga la mercede agli operai ma se protestano li ammazza pure come cani. A soliti bananas che cianciano di legittima difesa: che avessero usato il piccone i due operai (che non hanno nome di "battesimo" slavo bensì musulmano e pertanto saranno di etnia albanese, nemmeno bosniaca, o cossovara) lo dice l'assassino e i morti non testimoniano più, ma l'autopsia provvederà a risolvere la questione così come i rilievi sulla scena criminis.

atlantide23

Lun, 15/09/2014 - 17:01

oh cavolo!! se ha sparato a due extracomunitari e' fregato!

lorenzovan

Lun, 15/09/2014 - 17:20

che gli extracomunitari siano troppi...non ci piove...che molti commettano reati di tutti i tipi...tali da darci la concreta imprezsione di essere ormai stranieri in casa nostra...d'accordissimo...ma se ci inseriamo lo sfruttamento da parte nostra ( non parlo di questo cso che e' ancora in fieri...m di tanti tanti altri casi ben ccertati...)di poveri piu disgraziati di noi...allora il discorso cambia e DEVE CAMBIARE

lorenzovan

Lun, 15/09/2014 - 17:40

fanno i buonisti....li fanno lavorare come schiavi...in nero..senza garanzie..non li pagano..e avolte li minacciano di denunciarli in quanto illegali se si rivolgono alle autorita'.. e ce ne sono tanti di "imprenditori" con villa e mercedes che fanno questo in Italia.. lungi da me giustificare chi si presnta con picozza al seguito per esigere pagamenti...ma se capitasse a voi ...in un paese straniero...senza garanzie ,...senza soldi..che cosa fareste???'

lorenzovan

Lun, 15/09/2014 - 17:42

.se fossimo in un paese serio...ci sarebbe poco lavoro nero...pochi "capitani coraggiosi" ma imprenditori seri e onesti...che preferirebbero dar lavoro regolare a tanti giovani italiani piuttostoche a disperati stranieri doppiamente sotto ricatto...pensateci un po...e ditemi se voi foste emigranti ( coe sono stato io per anni...)se vi piacerebbe lavorare per un pezzo di pane..e neanche ricevere quello alla fin

Renee59

Lun, 15/09/2014 - 17:43

No.Secondo le nostre leggi prima ti devi far ammazzare, poi casomai dopo devi sparare.

lorenzovan

Lun, 15/09/2014 - 17:46

e per finire...da emigrante sono stato spesse volte sfruttato e malpagato...e sempre da altri emigranti imprenditori italiani...in germanis e belgio...mentre sia i tedeschi che i belgi o gli olandesi mi hanno sempre trattato alla pari degli altri lavoratori chissa' perchre'...deve essere un difetto nel nostro italianissimo DNA

Claudio Ennam

Lun, 15/09/2014 - 17:51

Piccozza, con due c. Sul CdS stesso errore. Compulsare un vocabolario dovrebbe rientrare fra i doveri di un buon giornalista.

fisis

Lun, 15/09/2014 - 17:57

Ma che razzista questo imprenditore: invece di farsi pacificamente uccidere a colpi di machete o di picozza, ha osato reagire e difendere la propria vita contro chi lo minacciava. E' una vergogna! Esistono ancora uomini con le palle in questo paese. Gli imprenditori in difficoltà, al massimo si possono suicidare, quando sono in difficoltà per le troppe tasse. Non è previsto che difendano a caro prezzo la propria vita.

antonioball73

Lun, 15/09/2014 - 18:58

tutti a difendere aprioristicamente il loro collega,non un destrorso che trovi strano far lavorare extracomunitari in nero e non pagarli nemmeno.questo va bene!noi sottoposti(o inferiori di fantozziana memoria)dobbiamo lavorare felici,retribuiti o meno non cambia.se non pagate bisogna anche ringraziarvi perche' nobilitate l'uomo facendole crepare(ops lavorare scusate ) per voi...e se uno vuole darvi un calcio nel cxxo,che fate?sparate!!!destrorsi duri e puri...tutto palle e conto in banca(in nero pero')

levy

Lun, 15/09/2014 - 22:01

Difesa legittima. Se i fatti sono come descritti nell'articolo, l'imprenditore non deve stare un minuto in carcere.

forbot

Lun, 15/09/2014 - 22:24

Non capisco come è possibile che sù faccende così tragiche che accadono, in vario modo quotidianamemte, ci siano commenti farseschi e varie prese per i fondelli. Non sarebbe possibile, qualche volta, immedesimarsi in quei momenti nei soggetti delle due parti, e avere un pò di compassione per entrambi? A ben pensarci, ricorrono per tutti sentimenti di pietà.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 16/09/2014 - 06:09

chi potrà mai dire com'è andata veramente, se i due slavi abbiano davvero minacciato o aggredito il padrone pistolero'. Ma una cosa è certa che da noi non c'è certezza su nulla ne su immigrati, né su lavoro regolare e nemmeno su cosa ci fanno tanti extracomunitari che portano via il lavoro ai nostri.

max.cerri.79

Mar, 16/09/2014 - 06:22

Gli stipendi del futuro... Anche con gli schiavi usavano questi metodi... Stavolta devo dare ragione agli extra, peccato che non l'hanno ripassato, così smetteva di fare il furbo

Dani55

Mar, 16/09/2014 - 10:46

Perché parteggiate per partito preso per l'imprenditore? fingere un'aggressione con piccone è facile per un imprenditore edile che aveva la sede sociale nella villeta in cui abitava, meno probabile che i due manovali tenessero il piccone in casa. Aspettiamo almeno i risultati delle indagini. In ogni caso non è infrequente che nell'edilizia i datori di lavoro si dileguino con mesi di stipendi arretrati da pagare (in nero);_ di questi tempi non è il massimo per chi con lo stipendio deve mantenere una famiglia, si può capire l'esasperazione e anche se i due fossero stati Italiani, avrebbero potuto decidere di andare a dire due parole al padrone. Infine sarà pure vero che i Kossovari sono gente selvatica e ignorante, ma voi non avete idea di quanto possono essere a volte zotici e gretti gli abitanti dell'entroterra marchigiano.

piertrim

Mar, 16/09/2014 - 11:14

E' inutile e sciocco parteggiare, in modo razzista e prevenuto, per una parte o per l'altra senza sapere come si siano svolti effettivamente i fatti. Ci penseranno i magistrati e la scientifica a risolvere la questione, poi potremo parlarne. In tutti i modi se in Italia fosse concesso il diritto d'asilo al 15% degli immigrati che lo merita e l'altro 85% venisse espulso forse non succederebbero tanti fattacci di cronaca nera.

piertrim

Mar, 16/09/2014 - 11:14

E' inutile e sciocco parteggiare, in modo razzista e prevenuto, per una parte o per l'altra senza sapere come si siano svolti effettivamente i fatti. Ci penseranno i magistrati e la scientifica a risolvere la questione, poi potremo parlarne. In tutti i modi se in Italia fosse concesso il diritto d'asilo al 15% degli immigrati che lo merita e l'altro 85% venisse espulso forse non succederebbero tanti fattacci di cronaca nera.

Ritratto di Giandorico

Giandorico

Mar, 16/09/2014 - 13:32

Non sapete quando siano imbecilli tanti commentatori dei forum, come Dani55 (forse impiegato pubblico?). Almeno qui nell'entroterra marchigiano la gente ama lavorare, piuttosto che passare mattinate a stronzeggiare sui forum ipotizzando che l'imprenditore pagasse (mamma mia!!), in nero i due ex dipendenti ed ex viventi, che, vantando crediti di lavoro per assunzioni, così ipotizza l'imbecille, "in nero", avevano pure ottenuto dal giudice l'emissione di un decreto ingiuntivo, ovviamente in nero anch'esso ... A un suo acceso sostenitore che, durante una manifestazione, issava un grande cartello con la scritta "Morte agli stronzi", De Gaulle disse: "Un ben vasto programma, caro signore ...".