Fermo, ultrà vuole patteggiare: "Ma non si sente colpevole"

La difesa di Amedeo Mancini ha chiesto il patteggiamento. Lunedì la decisione della Procura

Il processo per la morte di Emmanuel Chidi Nnamdi forse non si farà. I legali di Amedeo Mancini, infatti, hanno chiesto il patteggiamento che potrebbe chiudere la vicenda giudiziaria e condannare a 4 anni l'ultrà della Fermana per la morte del nigeriano di Fermo.

La richiesta di patteggiamento arriva nell'ultimo giorno utile alla difesa per chiedere un rito alternativo al processo ordinario e la notizia è trapelata grazie ad un comunicato rilasciato da Letizia Astorri, legale di Chinyery, vedova del defunto. La difesa ci tiene a precisare che la decisione presa da Mancini non è un'ammissione di colpevolezza, ma deriva dalla volontà di evitare che l'iter processuale, i dibattimenti, gli interrogatori e le deposizioni in Tribunale possano riaprire una ferita che pian piano si sta rimarginando.

Se il procuratore Domenico Seccia deciderà di accordare a Mancini il patteggiamento, infatti, sarà possibile calare il sipario su una vicenda che ha diviso - e non poco - l'opinione pubblica. E l'ultrà potrà tornare a lavorare. "Mancini sente la responsabilità morale pur non riconoscendo una colpa vera e propria dell’'accaduto, avendo lui dovuto reagire ad una provocazione", ha spiegato al Corriere Adriatico il legale Francesco De Minicis insieme al collega Savino Piattoni.

La chiusura delle indagini avevano lasciato aperto il campo a un possibile processo che si annunciava infuocato. Nessuna delle due parti, infatti, poteva dirsi certa di spuntarla: la versione di Chinyery era stata ampiamente smentita dai testimoni, sul paletto però non era stato trovato il Dna di Emmanuel e l'autopsia ha decretato che la morte del nigeriano è avvenuta non per colpa del pugno di Mancini ma per la successiva caduta in terra. Insomma, i dettagli da valutare sono molti e l'Aula del Tribunale potrebbe trasformarsi in un ring. Particolari cui negli ultimi giorni si era aggiunta pure l'informativa della polizia su una presunta partecipazione di Emmanuel alla mafia nigeriana.

Secondo la difesa, come riportato dal Corriere Adriatico, "il patteggiamento è possibile in quanto a Mancini viene riconosciuta l’'attenuante della provocazione". Ovvero che non si è trattato di un pestaggio volontario, tantomeno razzista. Ma di una reazione, letale, ad una aggressione da parte del nigeriano. "Mancini sente il peso della morte di Emmanuel - dicono i legali - Inoltre vive e a Fermo e vuole rimanere amico di tutti senza creare problemi". Evitando il processo.

Per gli avvocati di Chinyery e di don Vinicio Albanesi, invece, deve esserci una "responsabilizazione del Mancini" e la richiesta di patteggiamento secondo loro va in questa direzione. "Per conto di don Vinicio Albanesi prendo atto di questo accordo - ha detto Igor Giostra, legale del sacerdote -. Non entriamo nel merito dello stesso e auspichiamo solo che sia un segnale chiaro di riappacificazione sociale, di riconciliazione, che ovviamente non può non passare da una responsabilizzazione del Mancini, responsabilizzazione che, ovviamente, tale scelta comporta".

Era stato proprio don Vinicio Albanesi ad accusare Amedeo Mancini di aver "picchiato a morte" Emmanuel, facendo scoppiare l'attenzione mediatica sul caso. Tanto che anche Laura Boldrini e Maria Elena Boschi si scomodarono per andare ai funerali del nigeriano a Fermo.

Commenti
Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 03/12/2016 - 13:12

Se uno patteggia e' perché o è colpevole oppure la sua posizione processuale è lontana dall'essere solida. Altrimenti è meglio che si trovi un altro legale perché non gli ha dato il consiglio giusto. Comunque il Macini qualche colpa e non solo morale c'è l'ha e lui lo sa .....

sergio_mig

Sab, 03/12/2016 - 13:47

Visto come funziona la giustizia italiana meglio limitare i danni anche se sei innocente, in ogni caso la moglie del nigeriano deve essere espulsa perché ha dichiarato il falso perché essendo un testimone dire il falso è reato, e poi se è vero ciò che hanno riportato i quotidiane pare che il morto facesse parte della mafia nigeriana. Ora sarebbe opportuno sapere chi ha dato ospitalità e sostegno a queste persone che non hanno diritto di rifugiati. Noi abbiamo già la mafia siciliana e di stato, ci mancava ancora la mafia nigeriana e mi domando: ma il ministero degli interni vigila o non fa nulla??

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Sab, 03/12/2016 - 13:48

NON dovevi patteggiare, non dovevi,patteggiare è riconoscersi colpevoli, cambia avocato.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Sab, 03/12/2016 - 13:58

Amedeo Mancini appare una persona buona e sensibile che vuole solo dimenticare e risanare una ferita che lo affligge. D'altronde si vede pure dalle immagini che ha una corporatura esile raffrontata alla massa di muscoli del nigeriano defunto.

Tarantasio

Sab, 03/12/2016 - 15:32

è appurato che fosse legato alla mafia nigeriana, lui e la moglie... in questo modo si spiega la reazione violenta, da picchiatore, a suon di paletti di segnaletica stradale. Che ruolo avevano in questa organizzazione sia lui che la moglie? Le indagini avrebbero dovuto scoprirlo. Ci sono state pressioni politiche per depistare? A quale titolo la Kienge partecipò ai funerali dove erano presenti affiliati alla mafia nigeriana facilmente riconoscibili con i loro segni distintivi?

giovanni PERINCIOLO

Sab, 03/12/2016 - 16:09

E' un epilogo veramente avvilente e indegno di un paese civile. Io in galera ci manderei la vedova con il pretastro amico suo e con loro la sboldrina e tutte le iene che si sono subito avventate su mancini senza preoccuparsi minimamente di conoscere la verità!

Totonno58

Sab, 03/12/2016 - 16:09

Meglio così.

Una-mattina-mi-...

Sab, 03/12/2016 - 16:20

Non ho capito perchè mai il prete, don Vinicio Albanesi, non essendo presente al fatto, abbia difeso senza dialettica, dimostrandosi perciò spinto dal pregiudizio e dal preconcetto, il presunto appartenente alle cosche di delinquenti nigeriani. MI pare come minimo inopportuno curare gli interessi di persone probabilmente legati alla criminalità.

Martinico

Sab, 03/12/2016 - 16:26

Vi domando:in una giustizia come quella itagliana per gli Italiani se anche da innocente hai un capo di imputazione che rischi 12/14 abbi di carcere e puoi uscirne con 4 magari senza essere rinchiuso, cosa sei costretto a scegliere? Esatto.

Tuvok

Sab, 03/12/2016 - 16:29

È molto probabile che il Mancini sia stato MINACCIATO dalla mafia nigeriana, probabilmente non solo a livello personale e ha dovuto cedere. Sappiamo bene cosa rischierebbero i mafiosi se fossero poi condannati a seguito di un delitto per vendetta, praticamente nulla, invece ho la sensazione che il Mancini la condanna la sconterà TUTTA perchè deve essere una condanna esemplare.

Kobito

Sab, 03/12/2016 - 16:35

Il cognome di questo Nigeriano indica provenga dal south-south Nigeria. Possiamo anche chamarla regione del Biafra. Etnia Ibo. Aveva le stesse probabilità lui di essere perseguitato da Boko Haram di quante ne ha un cittadino di Catanzaro se valutiamo distanza/km/aria. La vedova andrebbe rimpatriata sulla base di accordo bilaterale siglato tra Nigeria e Italia immediatamente per falsa testimonianza.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 03/12/2016 - 17:30

------le chiacchiere stanno a zero ---patteggiano solo i colpevoli----un innocente si difende in aula con tutte le forze e corre il rischio anche di essere condannato ingiustamente---mancini è stato inchiodato dalla ricostruzione dei fatti e per non affrontare la condanna certa per omicidio preterintenzionale che va dai 10 ai 18 ---sceglie di scontarne 4 ---amen-------si attendono scuse di massa alla boldrini---- a me ---e a raoul--hasta siempre

fenix1655

Sab, 03/12/2016 - 17:44

Ennesima dimostrazione di malagiustizia italiana che va a sommarsi agli innumerevoli esempi precedenti. E' così che si ammazza la fiducia della gente verso le istituzioni. Complimenti!!!

filder

Sab, 03/12/2016 - 17:59

Spero che al processo prenda parte un giudice che non dia ascolto al prete giustizialista e sarebbe opportuno che il sacerdote invece di fare i processi si occupasse della sua categoria di appartenenza che per di più è costituita da omosessuali e ciarlatani.

Royfree

Sab, 03/12/2016 - 18:02

4 anni per aver, anche se non volutamente, tolto un escremento da mezzo la strada. Di Nigeriani/e ne conosco tantissimi. Fosse per me li sbatterei tutti fuori dal paese a calci per tutto il tragitto.

Tarantasio

Sab, 03/12/2016 - 18:30

nuovo teorema giustizialista (vedi sopra): per un innocente è meglio dichiararsi colpevole e scontare 4 anni o dichiararsi innocente e scontarne 8?

Pietro2009

Sab, 03/12/2016 - 18:44

RIPETO: MANCINI DA'DELLA SCIMMIA ALLA NIGERIANA QUINDI PROVOCA.I due nigeriani potevano essere anche due turisti, se al posto loro una coppia di svedesi, si fosse trovata a passare di li e un italiano avesse apostrofato la donna in maniera poco educata e' probable che anche lo svedese avrebbe reagito cosi'; e lo stesso avrebbe fatto un italiano sentendo i "complimenti" del Mancini anche Mancini...quindi? Primo non si offendono le persone. Secondo se dall'offesa/provocazione ne nasce una lite e la parte offesa muore a seguito di un pugno e poi caduta che cosa dovremmo dedurne? Che le parole uccidono! La parola offensiva ha UCCISO.....e anche per pura misericordia spero abbia messo "fine" alla vita di chi l'ha tolta veramente, per fargliene cominciare un'altra d'amore e accoglienza. Buona serata a tutti. PS Se anche Emmanuel apparteneva alla mafia...andava denunciato, ma di questo Mancini non ne sapeva nulla, stupidamente PROVOCA e...

Brexit

Sab, 03/12/2016 - 18:51

Non doveva patteggiare?? Non sta combattendo il sistema giudiziario e nemmeno quello mediatico, ma quello burocratico. Finche' l'assurdo sistema di leggi non verra' semplificato altra gente sara' spinta a prendere queste decisioni per disperazione. Comunque, a fronte del sistema giudiziario vigente e dell'assoluta incapacita' della politica italiana resto dell'opinione che la democrazia alla stato attuale delle cose non sia la corretta forma di governo.

Pietro2009

Sab, 03/12/2016 - 19:00

RIPETO: MANCINI DA'DELLA SCIMMIA ALLA NIGERIANA QUINDI PROVOCA.I due nigeriani potevano essere anche due turisti, se una coppia di svedesi avesse ricevuto offese simili, lo svedese avrebbe reagito cosi' e ugualmente un'italiano in compagnia della sua fidanzata italiana, persino Mancini avrebbe reagito come Emmanuel. Quindi? Primo non si offendono le persone. Secondo se ne nasce una lite e la parte offesa muore a seguito di un pugno /caduta che cosa dovremmo dedurne? Che le parole uccidono! La parola offensiva ha UCCISO.....e anche per pura misericordia spero abbia messo "fine" alla vita di Mancini che l'ha tolta veramente, per fargliene cominciare un'altra d'amore e accoglienza. Buona serata a tutti. PS Emmanuel ero un mafioso? Mancini non lo sapeva. Stupidamente offende... e si rovina la vita.

ziobeppe1951

Sab, 03/12/2016 - 19:21

elkid...17.30...dimentichi ..purtroppo,che siamo in itaglia

Pisslam

Sab, 03/12/2016 - 19:49

@elkid, ma quanto sei stupido, 4 anni col patteggiamento sono una scelta molto intelligente visto che con la magistratura rossa amica dei brigatisti rischi che ti diano una decina d'anni. Si chiamo "valutazione del rischio" ma i decelebrati come te non possono capire....se fosse colpevole si sarebbe DICHIARATO COLPEVOLE, SOMARO! ora torna al parchetto a spacciare insieme ai tuoi amici delinquenti nigerinao come Emannuel che ha avuto l'accoglienza che si meritava!!! Ora il primo negro mi mi dice qualcosa lo spacco con un catello stradale almeno facciamo pari

Pisslam

Sab, 03/12/2016 - 19:49

@elkid, ma quanto sei stupido, 4 anni col patteggiamento sono una scelta molto intelligente visto che con la magistratura rossa amica dei brigatisti rischi che ti diano una decina d'anni. Si chiamo "valutazione del rischio" ma i decelebrati come te non possono capire....se fosse colpevole si sarebbe DICHIARATO COLPEVOLE, SOMARO! ora torna al parchetto a spacciare insieme ai tuoi amici delinquenti nigerinao come Emannuel che ha avuto l'accoglienza che si meritava!!! Ora il primo negro mi mi dice qualcosa lo spacco con un cartello stradale almeno facciamo pari

Pietro2009

Sab, 03/12/2016 - 20:01

RIPETO: MANCINI DA'DELLA SCIMMIA ALLA NIGERIANA QUINDI PROVOCA.I due nigeriani potevano essere anche due turisti, se una coppia di svedesi avesse ricevuto offese simili, lo svedese avrebbe reagito cosi' e ugualmente un'italiano in compagnia della sua fidanzata italiana, persino Mancini avrebbe reagito come Emmanuel. Quindi? Primo non si offendono le persone. Secondo se ne nasce una lite e la parte offesa muore a seguito di un pugno /caduta che cosa dovremmo dedurne? Che le parole uccidono! La parola offensiva ha UCCISO.....e anche per pura misericordia spero abbia messo "fine" alla vita di Mancini che l'ha tolta veramente, per fargliene cominciare un'altra d'amore e accoglienza. Buona serata a tutti. PS Emmanuel ero un mafioso? Mancini non lo sapeva. Stupidamente offende... e si rovina la vita.

Linucs

Sab, 03/12/2016 - 20:08

Non mi fido di questa gente marrone mafiosa, di chi ce l'ha portata, di chi la protegge.

Una-mattina-mi-...

Sab, 03/12/2016 - 20:28

Povero elkid, lo compatisco, come tutti i fratelli minori, figli della sfortuna

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 03/12/2016 - 23:59

---------Pisslam---oltre alla gazzetta --leggilo qualche libro ogni tanto----- l'imputato che patteggia o è reo confesso oppure si rende conto tramite il suo avvocato che la controparte ha carte solide in mano--altrimenti da innocente non lo farebbe mai un passo folle come questo potendo contare su una legislazione italiana che ti consente 3 gradi di giudizio---se io fossi nella sua posizione rinuncerei al patteggiamento e cambierei subito avvocato --che a quanto pare non sembra una cima---hasta

vottorio

Dom, 04/12/2016 - 03:41

per un cittadino italiano che vuole credere a ogni costo nella Giustizia questa storia fa solo vergogna non fosse altro per l'indegno intervento di massime cariche istituzionali che certamente ne hanno condizionato gli sviluppi. va peraltro evidenziato ai signori Alfano, Mattarella, Boschi e Boldrini che si sono precipitati con tanta animosità che il nigeriano deceduto è stato segnalato quale appartenente a una setta criminale mafiosa nigeriana.

Tipperary

Dom, 04/12/2016 - 05:17

Che la giustizia italiana faccia schifo lo sanno tutti, ma se ci sono testimonianze a favore perché dalla ragione passare al torto patteggiando.

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 04/12/2016 - 07:08

il razzismo non è la risposta. Sono basito da certi commenti veramente inaccettabili e nonostante qui ci siano molte persone che non lo credono il nostro sistema giudiziario è veramente garantista e condannare un innocente non è così facile. Se Mancini ha deciso così è perché gli conviene e sa che la sua posizione è debole. Ne deduco che un sacco di articoli pubblicati da qu'est e altri quotidiani non erano - come dire - accurati e che qui si è condannato o assolto,qualcuno senza sapere veramente che cosa c'è scritto negli atti, il che è evidentemente scorretto

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 04/12/2016 - 09:13

Non ci sono ragioni che ti fanno vincere contro queste persone e con queste toghe,quindi ha fatto bene a chiedere il patteggiamento.

edo1969

Dom, 04/12/2016 - 09:40

Se davvero gli daranno 4 anni, per l'omicidio di un uomo, per me è scandaloso: poi non lamentiamoci se i maledetti che entrano in casa di una vecchietta e la picchiano per rubare prendono solo 6 mesi. In questo Paese muore la Giustizia. Ci vogliono pene severissime per tutti senza se e senza ma, e soprattutto senza sconti di pena.

Trinky

Dom, 04/12/2016 - 10:28

Nahum..........ahahah.....ma ci sei o ci fai? il nostro sistema giudiciario è garantista? glielo dici tu ai correntisti derubati dalle banche di sinistra che non vedranno più i loro soldi e che i dirigenti sono stati bellamente assolti? dove sta il padre della boschi?

nonnoaldo

Dom, 04/12/2016 - 11:04

L'avvocato ha valutato, a mio avviso giustamente, che, dopo che le prefiche di stato avevano lanciato i loro anatemi coram populo, scomodando le regali terga, sarebbe stato assai difficile che il giudice avesse poi assolto il Mancini per legittima difesa. Immaginate la reazione della presidenta, avrebbe considerato l'assoluzione un affronto alla sua maestà.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 04/12/2016 - 11:11

Il più bel film di fantascienza degli ultimi 50 anni? " Il pianeta delle scimmie" diretto da Franklin J. Schaffner

Trinky

Dom, 04/12/2016 - 11:53

la boldrini, la kyenge, il prete........tutta gente che dovrebbe scomparire dalla terra!

acam

Dom, 04/12/2016 - 11:55

questa è una delle grandi porcate dei sxxxxxxxxxi

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 04/12/2016 - 11:58

elkid,visto che,oggi, le ceneri del tuo cumpare,oggi finiscono dove devono..., sfilati l'hasta che continua a mandare in cortocircuito il tuo mononeurone!!

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 04/12/2016 - 12:00

Al prete: "ricordati che,anche se non ci credi, l'INFERNO esiste...

Ritratto di Giancarlo09

Giancarlo09

Dom, 04/12/2016 - 12:47

Elkid ma quante belle cretinate che vi raccontate voi di sinistra. La verità è che quando le più alte cariche istituzionali (che hanno presenziato al funerale di un mafioso nigeriano) sono schierate e prevenute conviene arginare i danni di fronte alla certezza di un giudizio già scritto nel suo epilogo. Basti considerare che il povero Mancini ha scontato 4 o 5 mesi di carcerazione preventiva senza che ne ricorressero gli estremi, ovvero: 1) pericolo di reiterazione del reato; 2)pericolo di fuga; 3)pericolo di inquinamento delle prove. Tutto questo nonostante le testimonianze concordi di tutti i testimoni presenti. La verità è che chi ci guadagna sono le istituzioni e la magistratura che avrebbero rischiato di dover ammettere il grave errore commesso. E' proprio vero che la giustizia non è di questo mondo e che l'intelligenza non appartiene ai sinistri.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 04/12/2016 - 13:37

-----------Giancarlo09-----quando uno si abbevera da una sola fonte rischia di perdere il quadro di insieme-----se tu avessi letto più giornali dall'inizio --riguardanti questo caso ti saresti accorto che la realtà processuale è diversa da come se la canta e se la suona codesto foglio---già il fatto stesso che tu creda che tutte le testimonianza siano concordi dimostra quanto poco conosci il caso---ci sono testimonianze che inchiodano il mancini alle sue responsabilità e che fanno naufragare ipotesi di legittima difesa-e i testimoni che le hanno rese sono stati oggetto di intimidazioni--perchè è ovvio che tutto il paese è con l'italiano--comprendi ora perchè non l'hanno fatto uscire prima??--perchè pur essendo in carcere ci sono state delle pressioni notevoli sui testimoni---per il resto concordo con Nahum--

acam

Dom, 04/12/2016 - 13:45

la mia impressione è, che non avendo ancora patteggiato il mancina da lunedì a seconda del risultato del referendum avrà tempo di ripensarci su, non essendo logica la sua decisione visti i presupposti con diversi testimoni a favore. comunque un fatto è certo che con il proseguire di questa storia si vogliano celare le figuracce di molti personaggi noti, e anche el kid ne trae profitto. Il nigeriano prende un pugno e casca batte male la testa muore, se vedemooo... dové il reato grave? forse le menzogne della vedova che ha capito scimmia, c'è da chiedersi da quanto parla l'italiano visto che era a fermo da poco... o s'è inventata anche questo...

Totonno58

Dom, 04/12/2016 - 13:51

nonnoaldo...legittima difesa?!?

Ritratto di Giancarlo09

Giancarlo09

Dom, 04/12/2016 - 18:29

---Elkid----- A parte il fatto che i testimoni sono stati minacciati dai "democratici" sinistrati del PD, Sel e centri sociali vari. Per quanto riguarda, invece, i resoconti giornalistici ne ho letti più di uno e tranne i vaneggiamenti tendenziosi di Repubblica le ricostruzioni risultavano tutte concordanti. Evidentemente Lei preferisce prendere per vere le storielle di Repubblica per partito preso, affari suoi, ma non pretenda che ce le si beva anche noi. Non so che cosa faccia Lei nella vita ma io sono avvocato e la mia è una famiglia di giuristi, pertanto, ho una conoscenza approfondita del nostro sistema giudiziario, e Le dico che il patteggiamento viene usato da molti giudici di sinistra per irrogare pene ridicole ai criminali e/o per non fare brutta figura quando in sede requirente hanno preso cantonate sesquipedali. Ecco, questo mi pare proprio uno dei casi appena descritti.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 04/12/2016 - 22:33

-----sarà pure avvocato ma dice una cosa inesatta----chiedere il patteggiamento è prerogativa della difesa---non del giudice e manco del pm-----ma se un imputato ed il suo avvocato decidono di chiederla evidentemente si rendono conto di essere alla frutta---capiscono cioè che il pm ha carte solidissime in mano----io personalmente non conosco nessun imputato realmente innocente che si giochi questa carta funesta a cuor leggero--la condotta processuale di raffaele sollecito che tutti davano per spacciato è esemplare in questo senso---i 3 gradi di giudizio del nostro ordinamento consentono infatti una difesa che ha le dovute garanzie -e la possibilità di ribaltare giudizi----