La figlia ha un flirt col profugo. Il padre lo pesta in piazza

È successo in piazza XXIX Settembre, pieno centro di Nimis. Il profugo è stato trovato per terra dolorante con le braccia si teneva l’addome e lamentava forti dolori alla pancia

Ha scoperto che la figlia, poco più che ventenne, aveva una relazione sentimentale con un richiedente asilo. E così, come racconta Il Gazzettino, si è avventato contro di lui (un iracheno di 33 anni) e lo ha colpito con diversi pugni dopo averlo insultato e strattonato.

La violenza sul profugo

È successo in piazza XXIX Settembre, pieno centro di Nimis, il paese che ospita - in una struttura alberghiera - un gruppo di profughi. L'iracheno è stato trovato per terra, vicino ai posteggi, raggomitolato su se stesso; con le braccia si teneva l’addome e lamentava forti dolori alla pancia.

Commenti

routier

Mer, 08/06/2016 - 08:56

Sta iniziando quello che tutte le persone di buon senso temevano: la violenta reazione dei cittadini ad una demenziale politica immigratoria. Ma dai risultati delle ultime elezioni vedo che c'è ancora una grossa fetta di elettori che è, incomprensibilmente, contenta della politica renzi-alfaniana. Italiani? Chi li capisce?