La figlia di Wanna Marchi: "Ho la stessa malattia della Marchesini"

Stefania Nobile, figlia di Wanna Marchi: “Faccio i conti con questa malattia da anni. Non è molto conosciuta ma, purtroppo, se n’è parlato molto di recente”

La stessa malattia di Anna Marchesini. La rivelazione arriva in tv al Maurizio Costanzo Show we a farla è Stefania Nobile, la figlia di Wanna Marchi. “Faccio i conti con questa malattia da anni. Non è molto conosciuta ma, purtroppo, se n’è parlato molto di recente”, spiega in tv. Poi ricorda la morte dell'attrice: “Quando ho sentito della sua morte è stato per me un duro colpo perché mi è stata sbattuta in faccia ancora una volta la mia malattia. Non è facile, ma lotto”. Insieme a lei sul palco c’era anche Wanna Marchi, che ha raccontato le difficili condizioni di vita della figlia in carcere: “Stava malissimo, veniva spesso ricoverata per le trasfusioni. Pesava 41 chili eppure la ammanettavano alla barella, con quattro guardie intorno”. “In carcere, se sei un caso mediatico, la tua patologia non vale niente”, ha concluso Stefania Nobile. Di fatto l'artrite reumatoide è un'infiammazione che colpisce le articolazioni. L'infiammazione diventa cronica e mette spesso nel mirino le articolazioni delle mani, dei piedi e delle ginocchia. Di norma la diagnosi è abbastanza rapida, ma di fatto non esiste una vera cura. Non c'è la possibilità di prevenire la malattia ma solo quella di poter controllarla con alcuni farmaci che ne riducono il dolore.

Commenti

blackindustry

Lun, 07/11/2016 - 09:14

Beh non e' proprio come dice lei Luca Romano, per le malattie di quel genere esistono ormai da anni i farmaci biologico-molecolari, che hanno un buon successo nell'arginare la degenerazione articolare.

Ritratto di IAN

IAN

Lun, 07/11/2016 - 10:31

..buona occasione per verificare la qualità dei medicamenti miracolosi che propongono..

Ritratto di adoroilmare

adoroilmare

Lun, 07/11/2016 - 10:49

in tanti abbiamo questa malattia ma è così brutta che non la si usa come paravento .... che si vergogni!!! usare la malattia come scudo.. con tutto il male che ha fatto.........lei e la madre deve solo vergognarsi e sparire. Mi meraviglio veramente che le facciano ancora parlare ............

giovauriem

Lun, 07/11/2016 - 10:55

mi verrebbe voglia di telefonare alla nobile per dirgli che posseggo un sacchetto di sale "speciale" da appendere alla finestra nelle notti di luna piena che le farà scomparire il male che l'affligge , non lo faccio per che non sono come lei e sua madre : auguri per il suo male , spero che guarisca con i medicinali canonici .

sergiod

Lun, 07/11/2016 - 14:58

Dignità. Senza la minima dignità. Ma con quale coraggio? Provo una profonda pietà per un "vecchio" come Maurizio Costanzo ormai finito, stanco, bigotto e noioso (professionalmente parlando) che, per il vile denaro che intasca dagli ascolti, dia ancora voce (e soldi!) a questo genere di persone. La signora Nobile e sua madre dovrebbero solo starsene zitte e prendere quello che la vita offre loro, come qualsiasi comune mortale e Costanzo lasciare spazio ad una nuova televisione. Ora si goda una dorata pensione.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 07/11/2016 - 16:32

Ho già scritto, commentando un articolo sulla De Filippi, che non avete ancora capito il danno culturale, sociale e morale, fatto da Costanzo – De Filippi, con l’uso strumentale della televisione. Ma forse non lo capirete mai. Faccio solo un esempio. Ieri sera, facendo il solito zapping alla disperata ricerca di qualcosa di guardabile, capito su Costanzo show. Bofonchiando, (ormai dire che parla è un eufemismo; dovrebbero usare i sottotitoli) sta presentando Vanna Marchi e la figlia Stefania. Non mi chiedo nemmeno perché queste donne siano ospiti sul palco di Costanzo; la ragione rientra in quello che ho detto prima, ma sarebbe lungo da analizzare e spiegare. Basterebbe ricordare che fu proprio sul palco del Costanzo show che molti anni fa personaggi come Cicciolina, Luxuria, Platinette ed il mago Otelma, divennero popolari. E questo già sarebbe un ottimo indizio per capire cosa intendo quando parlo di danni morali. (continua)

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 07/11/2016 - 16:33

Pochi secondi e cambio canale. Più tardi, ancora zapping, ricapito su Costanzo. Sta parlando Cicciolina che parla delle sue peripezie e battaglie legali con il marito per l’affidamento del figlio. Intanto, nel sottopancia passa l’avviso che a breve andrà in onda l’intervista con la madre di Fabrizio Corona. Idem, pochi secondi e cambio canale. Ora, vorrei chiedere a quelli che si bevono tutto come acqua fresca, e giustificano qualunque sconcezza passi in TV, perché “se non ti piace, cambia canale”, vi rendete conto di quale sia il livello di questi programmi? Vanna Marchi, la figlia Stefania (manca solo il mago Do Nascimiento), Cicciolina, la madre di Fabrizio Corona. Manca solo Belen Rodriguez, Alba Parietti, Malgioglio e Luxuria (che però, al pomeriggio era ospite come opinionista in un altro salotto Tv). Questo è il genere di TV che Costanzo fa da 30 anni. E voi ancora non avete capito chi sia Costanzo?

Alessio2012

Lun, 07/11/2016 - 21:59

È molto più pericolosa la Boldrini di Wanna Marchi...

Martinico

Mar, 08/11/2016 - 07:34

Signori...esistono anche dei bei libri o delle sane conversazioni in famiglia o con gli amici. Se questa gente fa questo tipo di televisione è perché ha moltissima gente piace questo tipo di intrattenimento. Smettiamola di spargere altrove le responsabilità. Noi siamo coloro che hanno il potere di cambiare le cose. Se nessuno andasse più a mangiare al Mcdonald, in breve li costringeremmo a fare menù genuini e non con succedanei, a meno che non vogliano chiudere i battenti...invece da notare quanti BAMBINI mangiano in quel luogo.