Il figlio di De Benedetti: "Mio padre ha sbagliato"

Nella lotta intestina tra le mura di "Repubblica" si inserisce Marco De Benedetti, il figlio dell'Ingegnere Carlo De Benedetti

Nella lotta intestina tra le mura di "Repubblica" si inserisce Marco De Benedetti, il figlio dell'Ingegnere. In un'intervista al quotidiano romano, il presidente del Gruppo Gedi dice la sua sullo scontro tra l'Ingegnere ed Eugenio Scalfari: "Noi vogliamo il bene del giornale e dei suoi lettori che sono i nostri veri azionisti, i soli che possono condizionare le nostre scelte. Voglio essere molto chiaro: non accetto e non accetterò nulla che possa danneggiare Repubblica", afferma riferendosi alle voci su un passo indietro da parte del padre. Poi aggiunge: "Ho scelto la via della saggezza per non rispondere a caldo ci sentiremo sicuramente nei prossimi giorni". Infine parla del suo passaggio di consegne e l'addio del padre: "Mio padre ha vissuto Repubblica come un grande amore, una presenza luminosa che lo ha accompagnato per un lunghissimo tratto della sua vita. E io lo posso testimoniare in maniera diretta. Purtroppo, le cerimonie degli addii non sono mai semplici. Ma posso escludere tragedie. Con il tempo sono sicuro che ognuno troverà la sua serenità".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 21/01/2018 - 12:38

Era meglio se il figlio si dava alle rapine. Sarebbe stato più onesto....

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Dom, 21/01/2018 - 12:42

Solo per questa vicenda?

ulissedibartolomei

Dom, 21/01/2018 - 13:47

Sì, ma... da dove si deduce quel "mio padre ha sbagliato"? Anche voi come Libero, siete a caccia di click, con titoli impressivi a cui non corresponde il contenuto?

billyserrano

Dom, 21/01/2018 - 14:02

Il gatto e la volpe. E come si usa dire dalle mie parti:- uno taglia e l'altro medica.

demetrio_tirinnante

Dom, 21/01/2018 - 14:44

Certo che... un babbo così io non lo AVREBBI voluto!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 21/01/2018 - 14:44

Bambolo, tuo padre é uno ''sbaglio genetico''. Ha distrutto posti di lavoro, ha incenerito aziende, é un imbroglione, é un bancarottiere, é un insolvente, un evasore, ha in corso un processo per omicidio colposo plurimo. Manca qualcosa???? Ha influenzato la politica italiana di questi ultimi tempi e con essa l'economia. Lo hanno lasciato in pace a fare i suoi porci comodi solo perché é la tessera n.1. Mio papá diceva: chi non onora i suoi debiti é un uomo di mezza tacca. Ecco questo é tuo papá. A dire il vero ha usato un colorito ero

Luchy

Dom, 21/01/2018 - 14:47

ulissedibartolomei Vada sulla home di Repubblica e troverà l'intervista e il titolo.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Dom, 21/01/2018 - 15:30

De Benedetti come Re Lear, abbandonato e tradito dai figli? Certo che questa è una triste pagina di una vicenda già brutta di suo.

pasquinomaicontento

Dom, 21/01/2018 - 16:52

...Ma da'na tigre pò nasce un gattino...ergo "talis padre, talis figlio" Capisco che vonno attutì er botto,ce sarà stato un consiglio de famija er vecchio ha capito che, "corna contro corna" sarebbe stato un suicidio...e, rivorgennosi a Marcuccio :-Va avanti te, che a me me viè da ride, aricconteje un po' de cojonate, insomma fàcceli crede.-Detto fatto,la recita è ita più più che bene,benissimo,e tutti vissero felici...

oracolodidelfo

Dom, 21/01/2018 - 16:58

"mio padre ha vissuto Repubblica come un grande amore......" Illustre "figlio" di cotanto "padre": impossibile! poichè, purtoppo per lui, è totalmente incapace di amare!

oracolodidelfo

Dom, 21/01/2018 - 17:00

Come si chiamava il maiale che girava per Roma?

honhil

Dom, 21/01/2018 - 17:05

Marco De Benedetti, così parla d Repubblica: «credo con convinzione che questo giornale abbia negli anni contribuito a migliorare il Paese». Ognuno ha le sue convinzioni. E se le tiene. Se per lo Stivale c’è stato però un cattivo maestro, quello è stato Repubblica: il cui fondatore e le prime penne non hanno esitato a vedere nella maggioranza degli italiani, che dei figli del fu Pci non ne volevano più sapere, dei lobotomizzati. Contribuendo in modo determinante a creare il caos in cui l’Italia si dibatte.

giottin

Dom, 21/01/2018 - 17:50

Concordo abbondantemente con ottimoabbontante!

corivorivo

Dom, 21/01/2018 - 18:49

BUFFONI TRINARICIUTI

oracolodidelfo

Dom, 21/01/2018 - 19:13

ottimoabbondante 14,44 - mia nonna diceva: "al Signur al paga nò apéna al sabat!" Mio nonno: "tutti i nodi vengono al pettine!" Lunga vita Carlo DeBenedetti, in modo che il Signore possa pagarla.....ed il pettine...trovare i nodi!

miu67

Dom, 21/01/2018 - 19:47

@ottimo abbondante - concordo con lei pienamente!

Ritratto di luigin54

luigin54

Lun, 22/01/2018 - 06:53

L'unico addio che gli Italiani accettano da suo padre è che vada all' Inferno.

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 22/01/2018 - 08:16

talis pater, talis filius! inimmaginabile trovare differenze in grado di provare se il caffe del mattino preso a casa dell' uno sia differente da quello preso a casa dell' altro sempre in compagnia di magnifici personaggi della sinistra italiana: non mi stupirebbe che un giorno si ed uno no, cominciassero anche i caffe con grillo o qualche suo uomo.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 22/01/2018 - 09:47

Egregi signori forse credete di sbrogliare la matassa con due paroline sui giornali,ma la realtà è che la cosa più luminosa che abbia avuto è l'assegno che le toghe amiche hanno imposto di pagare a mediaset.

Libero 38

Lun, 22/01/2018 - 13:55

Ammesso che quando i mugnai litigano poi aumenta il prezzo della farina,non lo doveva dire il figlio che personaggio senza dignita' fosse il padre.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 22/01/2018 - 19:05

---repubblica è effettivamente uno dei fogli più importanti d'italia---se non altro quello che ci ha fatto vedere il signor b nella sua natura reale --senza lenti che ne trasfigurano le fattezze--il tempo è galantuomo e la storia si deve sedimentare--su alcune figure che consideriamo eroi nazionali non è stata scritta la parola fine---esse saranno ridimensionate quando verrà a galla la verità--nel frattempo sono zompati all'aria giudici nel tentativo disperato di arrivare a quello straccio di verità--il figlio del cavaliere rosso potrà pure essere considerato ladro-in base a cosa non è dato sapere--la figlia del cavaliere nero invece siede su una poltrona che non sarebbe sua --se in italia la giustizia funzionasse a dovere--

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 23/01/2018 - 10:03

Carlo de benedetti ha fatto degli sbagli della sua vita una bandiera con la quale ha percorso tutte le strade inseguendo la richhezza che ha raggiunto sulle spalle degli altri ma certo non per meriti personali1

oracolodidelfo

Mar, 23/01/2018 - 11:17

Mai visto niente "galleggiare" come Carlo DeBenedetti!