Fingeva di suicidarsi per andare in ospedale e derubare i pazienti

È successo a Padova dove un uomo è stato denunciato per procurato allarme

Tenta il suicidio per farsi portare in ospedale e, poi, derubare gli altri ricoverati. È successo a Padova dove un uomo, 59 anni, con una lunga sfilza di precedenti è stato denunciato per procurato allarme.

Come racconta Padova Oggi, l’uomo era originario di Milano e viveva da senza tetto. Il suo modus operandi è quello di fingere di voler togliersi la vita con un cappio al collo e, poi, chiamare di persona il 113 e il 118 per farsi ricoverare. Il ladro può così girare indisturbato tra le corsie dei vari reparti ed entrare nelle stanze degli altri pazienti. Un metodo che, a quanto pare, l’uomo sfrutta dal 1977 e che gli ha consentito di effettuare vari furti negli ospedali di mezza Italia. Martedì sera in via Fanteria il 59enne ha recitato per l’ennesima volta la stessa pantomima ma, alla fine, il suo giochetto è stato scoperto. Ora il ladro è ricoverato in psichiatria e tenuto sotto stretta sorveglianza dalla polizia del nosocomio.