Firenze, cadavere nel fosso La procura: "È Irene Focardi"

Al 95% appartiene alla 43enne fiorentina scomparsa 2 mesi fa il corpo, in elevato stato di decomposizione, trovato in un fosso

Con ogni probabilità il cadavere trovato domenica in un sacco lungo un fosso a Firenze appartiene a Irene Focardi. La 43enne è scomparsa dal quartiere fiorentino delle Piagge, dove abitava con la madre il 3 febbraio scorso. E, nella stessa zona della periferia fiorentina, tra via Sicilia e la ferrovia, sono stati ritrovati i resti del corpo, in avanzato stato di decomposizione, all'interno di un sacco nero. È in corso in queste ore, all'istituto di medicina legale, la ricognizione cadaverica e un esame dei vestiti ed eventuali oggetti, poi è prevista l'autopsia e anche il prelievo di tessuti necessario ad eseguire gli esami del dna.

Sulla base di quanto è emerso fino a questo momento "al 95% si tratta della Focardi - ha riferito il procuratore di Firenze, Giuseppe Creazzo - manca ancora la prova scientifica" ma ci sono numerose coincidenze "sia nei vestiti sia in particolari medici e anatomici della donna". La procura ha aperto un fascicolo per occultamento di cadavere. L'ex convivente della Focardi è agli arresti domiciliari da un anno e mezzo per i maltrattamenti inflitti all'ex fidanzata. A casa dell'uomo la 43enne si sarebbe recata a cena prima che la madre ne denunciasse la scomparsa.