Firenze, droga e 16mila euro nello scooter: arrestato marocchino

Un marocchino tenta di sfuggire ad un posto di blocco dei carabinieri ma, bloccato, viene trovato in possesso di oltre mezzo kg di sostanze stupefacenti e 16mila euro. Lo straniero doveva già scontare un anno e tre giorni di reclusione sempre per reati legati alla droga

Ha provato a sfuggire ad un posto di blocco attuato dai carabinieri ma è stato inseguito, fermato e trovato in possesso di oltre mezzo kg di droga ed oltre 16mila euro in contanti. Per questo, un marocchino di 36 anni è stato arrestato a Firenze con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella mattinata di ieri, un equipaggio del Nucleo radiomobile impegnati in un pattugliamento in viale XI Agosto ha intimato l'alt allo straniero che viaggiava a bordo di uno scooter. Quest’ultimo, però, non si è fermato ed ha provato a dileguarsi dirigendosi verso via Panciatichi. I militari si sono lanciati subito all’inseguimento del fuggitivo.

All'altezza di via Fabiani, il nordafricano ha perso il controllo del mezzo ed è caduto a terra. Per evitare la cattura, il magrebino ha cercato di allontanarsi a piedi ma è stato subito bloccato dai carabinieri.

Perquisendo il motociclo, i militari hanno trovato nel bauletto circa 560 grammi di cocaina suddivisi in due involucri ed più di 16.000 euro in contanti, denaro ritenuto essere probabile provento dell’attività di spaccio.

Il marocchino, così, è stato ammanettato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Da ulteriori accertamenti è emerso che lo straniero doveva scontare un anno e tre giorni di reclusione sempre per reati in materia di droga. L’uomo è stato condotto nel carcere di Sollicciano a Firenze per scontare la sua pena e per l'udienza di convalida dell'arresto.

Commenti

Reip

Lun, 04/03/2019 - 09:41

Che dire nella rossa Toscana, chi e’ a capo di quello schifo di regione, decidera’ di assegnare al criminale africano una medaglia, la cittadinanza onoraria fiorentina, un alloggio popolare e il reddito di cittadinanza!

Aegnor

Lun, 04/03/2019 - 09:46

Come non ammirare l'integrazione e l'arrichimento culturale che stanno strenuamente mettendo in atto Al-Rossih e Nardellah nel lor emirato

steacanessa

Lun, 04/03/2019 - 10:21

Ormai i marocchini, con i nigeriani e senegalesi, sono al vertice della malavita dedita allo spaccio di droga. È tempo di applicare tolleranza zero facendo retate quotidiane nelle zone, ben conosciute, di spaccio. Le risorse umane ci sono; tra forze dell’ordine, polizie locali ed esercito possiamo contare su ottime risorse. Costruire carceri, in località isolate, per custodire i delinquenti in attesa di espulsione. Potremmo così offrire lavoro ai percettori del reddito di cittadinanza.

oracolodidelfo

Lun, 04/03/2019 - 10:43

Nardellhah....che dice?

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 04/03/2019 - 10:43

come si sono permessi , questi carabbinieri a fermare un onesto spacciatore marocchino,ora giustamente interverrà il giudice compagno, che secondo concetti BOLDRINIANI, verrà assolto con la formula già emanata -- SPACCIA PER NECESSITA' per cui sarà assolto

mariod6

Lun, 04/03/2019 - 10:45

E perché era ancora in giro ??? Bravi magistrati, adesso ridategli indietro anche i 16.000 euro perché come fate a sapere se sono profitto dello spaccio o se li aveva ricevuti da suo zio in eredità ???

Massimom

Lun, 04/03/2019 - 12:13

Bravo imprenditore le cui abitudini ed il cui stile di vita saranno presto i nostri, come sostengono i comunisti pidioti. Ora vediamo quanto tempo impiegherà il caro giudice a restituire a questo solerte lavoratore il denaro ingiustamente sottrattogli, in quanto frutto del suo onesto lavoro.

timoty martin

Lun, 04/03/2019 - 12:52

L'ennesimo invasore che paga le nostre pensioni. Complimenti alle FOrze dell'Ordine ma.... che ci faceva fuori dal carcere, libero di portare avanti i suoi loschi affari? Delinquenze sufficenti per rispedirlo subito in Marocco o dobbiamo ancora mantenerlo?

corto lirazza

Lun, 04/03/2019 - 13:16

soliti carabinieri fascisti: adesso ci mancheranno 16 mila euro che dovevano servire a pagare le pensioni agli itagliani!

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 04/03/2019 - 13:41

Lasciatelo al giudice che ha liberato Marouane Farah così avremo da discuterne . Mi chiedo cosa occorre ancora perché quei giudici riprendano le redini DELLA GIUSTIZIA . Se riesce ancora a dormire allora meglio ......... .

Malacappa

Lun, 04/03/2019 - 14:32

Andava a depositarli per pagarci le pensioni

leopard73

Lun, 04/03/2019 - 14:41

POVERA ITALIA… E POVERI NOI DOVE STIAMO ANDANDO!!!! CHI DEVE STARE IN GALERA STA FUORI E VICEVERSA CHI SI DIFENDE VA SBATTUTO IN GALERA! QUESTA E L'ITALIA OGGI..!

Una-mattina-mi-...

Lun, 04/03/2019 - 14:41

E L'ANPI NON DICE NULLA? CI FANNO AVVELENARE SENZA DIFENDERCI?

Fjr

Lun, 04/03/2019 - 14:56

Rileggendo la storia per sommi capi,prima del 45 tutti neri dopo il 45 tutti partigiani rossi,e dopo la guerra del 20..,di che colore saranno gli italiani?Meglio che non rispondo altrimenti vengo censurato

unico1930

Lun, 04/03/2019 - 16:41

"Risorse sinistre"

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 04/03/2019 - 18:48

Salvini, vedi se oltre alla Legittima difesa riesci a cambiare qualcos'altro tra le schifose Leggi che regolano questa scalcinata povera Italia in modo da non consentire a certa magistratura di interpretarle, ma di applicarle severamente. Dico questo perché ogni santo giorno ci tocca sentire di sentenze a dir poco sconcertanti e non mi meraviglierei che questa "risorsa" già domani ce la ritrovassimo tra i piedi!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 04/03/2019 - 19:21

fategli ingoiare tutta la sua droga, magari gli piace.

Yossi0

Lun, 04/03/2019 - 19:28

se è vero che le sentenze fanno giurisprudenza, come all'albanese il magistrato gli avrà già restituito i 16 mila euro e sarà già libero di vendere morte ... a meno che non sia stato così sfigato da essersi imbattuto in un giudice razzista o politicamente scorretto !!!

Divoll

Mar, 05/03/2019 - 00:29

Vuoi vedere che i giudici lo rimettono fuori piu' in fretta di uno schiocco di dita?