Firenze, georgiano semina il panico, poi attacca gli agenti: fermato

Paura ieri sera a Firenze, dove un 25enne georgiano ha scatenato il caos, prendendosela contro alcune vetture in sosta e sfondando poi il portone di un palazzo. Immediato l’intervento degli agenti di polizia, che hanno dovuto fronteggiare la furia dello straniero

È finito in manette ieri sera a Firenze un cittadino straniero che ha dato letteralmente in escandescenze, seminando il panico in strada ed attaccando gli agenti di polizia intervenuti per fermarlo.

Si tratta di un 25enne georgiano che, in un palese stato di alterazione psico-fisica, ha scatenato il caos fra i passanti. L’uomo si è prima accantito contro un’autovettura lasciata in sosta, che è stata presa ripetutamente a calci, e poi contro uno scooter, finito a terra.

Non pago, l’extracomunitario ha in seguito preso di mira il portone di un palazzo, contro il quale si è scagliato fino a sfondarlo. Una volta raggiunto il corridoio d’ingresso, l’uomo si è messo a gridare come un pazzo, terrorizzando i condòmini.

Numerose le segnalazioni inoltrate alle forze dell’ordine, sopraggiunte in breve sul posto. Due agenti di polizia hanno rintracciato il georgiano all’altezza di via di Novoli intorno alle 19, ed hanno fatto il possibile per tranquillizzarlo. Ogni tentativo, tuttavia, è risultato inutile.

In preda ad un’inspiegabile furia, il 25enne ha aggredito i poliziotti, riuscendo a ferirli.

A questo punto è scattato l’arresto. Il pericoloso soggetto, condotto negli uffici della questura di Firenze, è stato identificato e trattenuto con le accuse di danneggiamento aggravato, violazione di domicilio ed oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Considerate le condizioni ancora alterate del 25enne, è stato poi necessario richiedere l’intervento dei sanitari del 118, che lo hanno sedato e trasportato al pronto soccorso.

Gli stessi poliziotti che si sono occupati del fermo hanno avuto necessità di ricorrere alle cure dell’ospedale.

Commenti

Divoll

Lun, 25/02/2019 - 18:37

Ma il taser in dotazione alla polizia che fine ha fatto? O hanno paura di usarlo per non essere poi condannati da qualche giudice pro-immigrati?

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 25/02/2019 - 18:39

tranquilli è solo una gradita risorsa e chi la pensa diversamente è un fassista,rassista,populista,nonché sovranista!!

ziobeppe1951

Lun, 25/02/2019 - 18:53

Il TASER non funziona?

blu_ing

Lun, 25/02/2019 - 18:55

abbattetelo o portatelo a casa di renzi

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 25/02/2019 - 19:02

Eppure era tutto molto più semplice ed economico: una 9x21 poi tornava il silenzio e la tranquillità.

Anonimo51

Lun, 25/02/2019 - 19:22

In questi casi il taser sarebbe utilissimo perche' eviterebbe che i poliziotti e altre forze dell'ordine, finiscano all'ospedale per farsi curare le ferite. Come mai non se ne sente piu' parlare? Il nostro ministro dell' interno lo aveva sbandierato ai 4 venti, come mai non se ne fatto ancora nulla? Non e' che anche per i taser ora mancano i soldi, perche' veramente saremmo messi male!

Aegnor

Lun, 25/02/2019 - 19:24

Vedo che l'emirato di Al-Rossih e Nardellah è spesso in prima fila per quanto riguarda l'integrazione e la pacifica convivenza con le risorse

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 25/02/2019 - 19:31

No, no, lasciatelo stare, li fa bene, a firenze solisali sono pro migranti. Ne prendano il pacchetto completo.

Ritratto di marystip

marystip

Lun, 25/02/2019 - 19:45

Spero che il delinquente faccia causa allo Stato per essere risarcito essendo stato fermato. EVIDENTE violazione della PRIVACY da parte degli agenti.

Una-mattina-mi-...

Lun, 25/02/2019 - 20:45

MA L'ANPI HA ORGANIZZATO QUALCOSA? VISTO CHE LORO SONO I DIFENSORI DELLA PATRIA, VOLEVO SAPERE, SOLO, SE C'ERA QUALCOSA DI PRONTO, TIPO UNA MANIFESTAZIONE ANTI SELVAGGIO, O COSA...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 25/02/2019 - 22:27

Rimandarlo al suo paesello, no?

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 25/02/2019 - 22:37

Fin che succede a Firenze, NO PROBLEM!!! Ci pensano Nardella e Frottolo!!!!jajajajajaja.