Firenze, paura in centro: 21enne rapinato e accoltellato da magrebini

La vittima, un senegalese, è stata circondata ed aggredita dal gruppo di nordafricani, che sono riusciti a strappargli il cellulare di mano, ferendolo al volto con un coltello per fiaccare la sua resistenza

Paura ieri nel centro di Firenze, a causa di una violenta rapina messa a segno da un gruppo di stranieri.

L’episodio si è verificato durante il pomeriggio nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Santa Maria Novella, per la precisione all’incrocio tra via Faenza e via Nazionale, davanti allo sguardo terrorizzato di numerosi turisti e residenti.

La vittima è un senegalese di 21 anni il quale, secondo le testimonianze raccolte dagli inquirenti sul posto dopo il fatto, è stato raggiunto e circondato da un gruppo di quattro o cinque extracomunitari di etnia magrebina. I nordafricani si sono avventati sul malcapitato, riuscendo a sopraffarlo ed a sottrargli lo smartphone. Durante quegli attimi concitati, per avere la meglio sulla loro vittima che opponeva una certa resistenza, uno del branco ha estratto un coltello e poi colpito il senegalese in pieno volto.

Nel frattempo sono sopraggiunti gli uomini della questura di Firenze, allertati dalle segnalazioni dei numerosi passanti che avevano assistito alla scena. Tutti i responsabili, tuttavia, erano oramai riusciti a far perdere le proprie tracce. Col viso sanguinante, il 21enne è stato assistito dai sanitari del 118 e poi trasportato in ambulanza in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Nuova. Secondo quanto riportato dalla stampa locale, il senegalese non sarebbe in gravi condizioni.

Commenti

kennedy99

Dom, 07/04/2019 - 14:58

vero caro bergoglio anche gesu cristo è stato migrante vero è stato migrante. ma non migrante e deliquente come questi signori. allora guarda come hanno ridotto le citta italiane. forse te ne staresti zitto.