Firenze, rissa per occupare stabile: identificato il sesto romeno

I carabinieri hanno identificato il sesto romeno facente parte di un gruppo che domenica, per riappropriarsi di uno stabile di Firenze, ha ferito 2 persone

Dopo giorni di serrate indagini, ieri mattina i carabinieri della stazione di Rovezzano a Firenze hanno identificato anche il sesto componente di una banda di romeni, nella quale figurano due minorenni, che la scorsa domenica si era resa responsabile di una violenta aggressione ai danni di due cittadini loro connazionali.

I due gruppi di stranieri, infatti, si erano sfidati per contendersi uno stabile in disuso situato in Carlo Alberto Dalla Chiesa. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il 32enne identificato ieri insieme al suo gruppo, tutti sfrattati dalla struttura a febbraio, si sono recati nella loro vecchia abitazione per rioccuparla ma qui hanno trovato dei nuovi “inquilini”.

Si è subito accesa una discussione, con i vecchi residenti che, rivendicando il possesso della struttura, hanno intimato ai due di andare immediatamente via. Di fronte al loro diniego, gli animi si sono presto scaldati tanto che il gruppetto di giovani, di cui uno armato di mazza da baseball, ha aggredito in modo feroce gli avversari, procurando ad entrambi serie ferite alla testa.

Dopo la denuncia da parte delle vittime, i militari hanno dato il via alle indagini. Grazie alla conoscenza acquisita nel tempo sui soggetti che frequentavano abitualmente il vecchio stabile abusivo di Firenze, i carabinieri hanno dato luogo ad una attività di controllo rintracciando prima cinque responsabili della rissa e, ieri, il sesto uomo che dimorava in un edificio abbandonato in via della Torre.

Sul posto è stata, inoltre, rinvenuta anche la mazza utilizzata dal gruppetto nella feroce aggressione.

Commenti

Divoll

Ven, 07/12/2018 - 01:39

Vadano a risolvere le loro questioni in Romania, che c'entra l'Italia?