Firenze, rissa tra stranieri al parco delle Cascine

Il gruppo di stranieri, quasi tutti nordafricani, si è picchiato ai margini del parco delle Cascine ormai teatro abituale di scontri, spaccio ed incidenti ai danni dei cittadini

Giovedì pomeriggio scorso, nel pieno centro della città, si è consumata l'ennesima rissa tra stranieri a Firenze, precisamente ai margini del parco delle Cascine, il polmone verde della città, ormai diventato luogo di degrado cittadino dove la sera lo spaccio di stupefacenti e la prostituzione dilagano, mentre il giorno accadono sempre più spesso fatti di questo tipo.

In questo clima di festa e frenesia, con la città in fermento e più che mai trafficata, presso la fermata della tramvia del parco delle Cascine in gruppo di stranieri, quasi tutti nordafricani ha inziato una rissa che poi è degenerata in maniera piuttosto pericolosa lasciando sgomenti e impauriti i cittadini che attendevano l'arrivo del tram alla fermata. Infatti questi extracomunitari hanno pensato bene di non usare solo le mani per aggredirsi l'un l'altro ma hanno letteralmente sradicato dei segnali stradali per potersi picchiare meglio, lanciandoli anche sui binari della tramvia stessa.

Quando i giovani hanno sentito l'avvicinarsi delle sirene della polizia hanno lanciato le aste sui binari e sono fuggiti. Sono stati gli agenti a rimuoverle per evitare che fossero d'intralcio al passaggio dei convogli. SOlo qualche giorno fa dalle pagine del nostro giornale abbiamo raccontato come una donna, sempre alla stessa fermata della tramvia sia stata aggredita da un segnegalese che senza motivo l'ha spinta lungo il viale trafficato e solo per una caso fortuito si è evitata la tragedia, mentre sempre nei pressi del parco nell'ottobre scorso una rissa in pieno giorno tra bande di nordafricani e albanesi ha spaventato le famiglie che si stavano godendo una apparentemente tranquilla domenica al parco.

E' evidente che quella zona, seppur centrale, della città non è una zona sicura per i cittadini fiorentini.