Fisco, in vent'anni tasse cresciute di 200 miliardi

Il peso sostenuto dagli italiani a causa delle tasse non è affatto diminuito. Uno studio della Cgia segnala la portata di un fenomeno, che sembrerebbe irreversibile

Il peso apportato dalle tasse non smette di crescere. In Italia, nello specifico, staremmo subendo una pressione non presente in nessun altro paese europeo. Un fenomeno senza pari, registrato da almeno vent'anni, che viene accompagnato da un aumento, forse correlato, dell'evasione fiscale. Il record relativo a quest'ultimo dato è stato registato in Calabria.

A raccontarlo è stata la Cgia, che attraverso il suo Ufficio Studi ha messo in risalto anche l'aumento delle entrate tributarie: 65 punti. L'inflazione, invece, è salita di "solo" di 43 punti percentuali. 198miliardi di euro, volendo essere precisi, rappresenta il valore esatto associato all'aumento complessivo del peso fiscale.

"Come emerge in molti manuali di scienza delle finanze – ha dichiarato, così come riportato su Today.it, il responsabile del già citato Ufficio Studi - con un carico impositivo smisurato anche l’evasione fiscale assume dimensioni economiche preoccupanti. Secondo una nostra elaborazione - ha continuato - la media nazionale dell’evasione fiscale è al 16,3 per cento, con punte del 24,7 in Calabria, del 23,4 in Campania e del 22,3 per cento in Sicilia". E ancora: "A livello nazionale si stima che le imposte sottratte al fisco siano poco più di 114 miliardi di euro". Il peso fiscale previsto nel belpaese, come anticipato in precedenza, non avrebbe pari nell'Unione europea.

La Cgia ha specificato che "l'armamentario fiscale italiano è composto da oltre 100 voci: una sequela di addizionali e bolli, dai canoni ai contributi, dai diritti alle imposte per passare alle ritenute. Non mancano, ovviamente, le tasse i tributi e le sovraimposte; senza contare che paghiamo, purtroppo, anche le tasse sulle tasse. L'esempio più clamoroso - hanno fatto sapere - lo subiamo quando ci rechiamo a fare il pieno alla nostra autovettura. La base imponibile su cui si applica l'Iva è composta anche dalle accise sui carburanti".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 08/09/2018 - 10:43

cresciuto sopratutto nei periodi in cui al governo c'era la sinistra!!!!! non dimentichiamolo!!!!!!!!!

Giuseppe45

Sab, 08/09/2018 - 11:09

Quello che ognuno di noi si chiede: se si quantifica l'evasione perché non si persegue frasticamente coloro che la fanno? Volere è potere!

DRAGONI

Sab, 08/09/2018 - 11:26

SONO LE TASSE BELLE DI SINISTRA MEMORIA.

peter46

Sab, 08/09/2018 - 14:47

DRAGONI...'fenomeno registrato negli ultimi 20anni'.Andiamo a ritroso:gov Gentiloni con 'beneplacito'FI,gov Letta con 'beneplacito' e 'partecipazione di FI,gov Monti con partecipazione di FI,gov BerlusconiIV(1283 giorni),gov ProdiII(722 giorni),gov Berlusconi III(390 giorni),gov Berlusconi II(1412 giorni)gov Amato (cocco di berlù 412 giorni),gov D'Alema II(amico di berlù 125 giorni),gov D'Alema I(amico di berlù 427 giorni))e siamo al 27 ott.1998 giust'appunto 20 anni.Con totale 3107 giorni berlusconiani,1687 giorni pddini e 1625 giorni d'INCIUCIO pdl-fi-pd...vedi tu chi ha contribuito a tutte ste tasse.NB:e vedi tu se continuare a scrivere maiuscolo,che non dà 'arie' da sapientone,ma solo di rinc............,che molto spesso fa 'sorpassare' la lettura dei commenti.

Ernestinho

Sab, 08/09/2018 - 14:59

Tranquilli, hanno detto che abbasseranno le tasse di un punto percentuale!!!!!!!!!!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 08/09/2018 - 18:41

Il tutto grazie agli evasori, guardacaso tutte categorie amorevolmente protette da Berlusconi e Salvini.