Fisco, dal primo luglio comunicazioni via Pec

Dal primo luglio cambia il rapporto tra i contribuenti e il Fisco. Gli accertamenti infatti verranno notificati via posta elettronica certificata

Dal primo luglio cambia il rapporto tra i contribuenti e il Fisco. Gli accertamenti infatti verranno notificati via posta elettronica certificata. Da questa estate dunque prenderà il via un nuovo servizio dell'Agenzia delle Entrate che ha un obiettivo chiaro, ovvero quello di semplificare le procedure per gli accertamenti. Il sistema di comunicazione sarà opzionale per i privati, invece sarà attivato in modo automatico per tutti coloro che hanno la partita Iva, i professionisti o gli imprenditori i quali, va ricordato, per legge devono possedere una casella di Posta Elettronica Certificata. Dunque da luglio tutti gli avvisi e gli accertamenti saranno comunicati con una mail a tutti i contribuenti che hanno l'obbligo di avere una Pec.

Questo tipo di sistema eviterà ai contribuenti diverse code per ottenere alcune comunicazioni da parte degli uffici fiscali. Il sistema tradizionale resterà in vigore fino al 30 giugno 2017 per poi lasciare il campo alla pec dal primo di luglio.

Commenti

cgf

Lun, 10/04/2017 - 16:44

la semplificazione è per loro, non per il contribuente. Ora hanno più tempo per NON rispondere e nessuno che 'li preme' a fare ciò che sono preposti a fare.