Foggia, corre in moto e insulta i carabinieri ma si schianta contro un palo. Arrestato

Il fatto è accaduto a San Severo in provincia di Foggia. L'uomo è ai domiciliari, la moto sequestrata perché priva di assicurazione

Ricorderà il "giro" in moto un giovane uomo di 30 anni di San Severo, Comune in provincia di Foggia, schiantatosi contro un palo dopo aver insultato i carabinieri. Si tratta di Luigi Ermanno Bonaventura, pregiudicato del posto che dopo gli insulti è stato inseguito dai militari. fino all'incidente. e all'arresto.
L'episodio è accaduto in pieno centro. Una pattuglia dei carabinieri è intervenuta dopo le segnalazioni di alcuni cittadini infastiditi dai comportamenti di Bonaventura in sella ad una moto da cross di grossa cilindrata. L'uomo correva in pieno centro, passando tra le auto ferme nel traffico durante la movida notturna. I carabinieri sono giunti sul posto e hanno intimato a Bonaventura di fermarsi. Il giovane ha risposto con gesti oltraggiosi e un atteggiamento di sfida nei confronti dei militari dell'Arma.

È iniziato così un serrato inseguimento durato circa dieci minuti, fino a quando cioè il motociclista si è schiantato contro un palo dell'illuminazione ad una velocità di circa centro chilometri orari. Sono stati chiamati subito i soccorsi. Il giovane è stato medicato, per sua fortuna ha riportato solo alcune escoriazioni nell'impatto, ma poteva andargli peggio. I carabinieri lo hanno subito dichiarato in arresto per resistenza a pubblico ufficiale. Ora si trova ai domiciliari ed è a disposizione della procura della Repubblica di Foggia.
La moto, priva di assicurazione, è stata messa sotto sequestro e il giovane è stato anche sanzionato per le inosservanze delle norme del codice della strada mentre era alla guida del motociclo.

Commenti
Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 18/03/2019 - 14:34

Domani sará giá libero di fare altre scorribande, magari con una moto rubata.