Foggia, è morta la ragazzina ferita da un colpo in faccia

È finita nel peggiore dei modi la vicenda di Ischitella in provincia di Foggia dove un uomo ha sparato al volto di una ragazzina di 15 anni

È finita nel peggiore dei modi la vicenda di Ischitella in provincia di Foggia dove un uomo ha sparato al volto di una ragazzina di 15 anni. La studentessa è morta questa mattina agli Ospedali Riuniti di Foggia dove era ricoverata in rianimazione. Durante la notte il cuore della ragazzina si è fermato parecchie volte e i medici erano riusciti a rianimarla. Fino al decesso di questa mattina. Ad uccidere la 15enne è stato Antonio Di Paola, pregiudicato di 36 anni. L'uomo avrebbe avuto una relazione con la madre della ragazzina e dopo la fine del rapporto avrebbe cercato vendetta scegliendo di colpire la ragazzina. Dopo aver sparato alla 15enne l'uomo si è tolto la vita sparandosi in testa. Proprio la violenza dell'uomo aveva spinto la donna a separarasi dal 36enne. La madre della ragazzina si è sfogata su Facebook puntando il dito contro Di Paola: "Dovevi venire a prendertela con me non con mia figlia, non c'entrava nulla", si è sfogata la madre in un post su facebook, definendo l'aggressore "un rifiuto umano". "Sono disperata". Un dolore immenso quella della madre che ha colpito l'intera comunità di Ischitella.

Commenti

Marzio00

Gio, 21/09/2017 - 08:31

Purtroppo raccogliamo ciò che seminiamo: o si iniziano a far rispettare le leggi e a far scontare le pene ai detenuti fino all'ultimo giorno di pena assegnata o rassegniamoci al Far West dove non esiste legge se non quella della violenza. Ancora un altro tassello verso l'anarchia totale, ottimo non c'è che dire.....

Martinico

Gio, 21/09/2017 - 08:47

Tristezza. Tristezza infinita.

Royfree

Gio, 21/09/2017 - 08:57

Molti sostengono che la vita è sacra. Me la storia insegna che l'uomo è uno schifoso animale e che spesso andrebbe abbattuto senza pietà e compassione. Questo schifoso spero marcisca all'inferno e che il dolore non lo abbandoni mai. Povera piccola, mi dispiace tanto.

Angelo664

Gio, 21/09/2017 - 09:16

Robe da matti ! Certa gente non dovrebbe essere in giro ma rinchiusa da qualche parte. E dovrebbe essere possibile per i singoli cittadini ed in modo anonimo segnalare certi esagitati. Dopo n segnalazioni dovrebbe scattare come minimo un controllo per accertare la natura del soggetto e valutarlo. Privare della libertà questo tipo di individui non lo vedo come un grosso problema.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 21/09/2017 - 09:36

Nemmeno il suicidio di questo schifo d'uomo rende giustizia,anzi....

COSIMODEBARI

Gio, 21/09/2017 - 09:45

Invece di pensare allo sbianchetto dei segni del Duce sparsi in giro per l'Italia, sopratutto a Roma, sarebbe stato più utile per la comunità onesta predisporre il ripristino della giustizia, quindi le pene annesse ad essa, nei confronti dei criminali e delinquenti vari, così come erano ai tempi del Duce.

ORCHIDEABLU

Gio, 21/09/2017 - 09:52

DONNE SOLE CON BAMBINI PICCOLI,NON FIDATEVI E RESTATE SOLE,IN TEMPI DI CRISI GLI UOMINI DIVENTANO PIU' AGGRESSIVI,OPPURE FATE COME LE STRANIERE FIDANZATEVI CON UOMINI MOLTO PIU'GRANDI ,MA DI BUON CUORE CHE AMINO IL GENERE UMANO,MEGLIO VECCHI E GENTILI,CHE GIOVANI E AGGRESSIVI.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 21/09/2017 - 10:22

E' indescrivibile il senso di orrore che si porta dietro questa vicenda. "Non vuoi stare con me? Bene allora ti ammazzo la figlia!". Mi chiedo poi in che accidenti di contesto familiare sia maturata questa tragedia con i figli affidati ai nonni anziché alla madre naturale e la stessa che con la figlia morente in un letto di ospedale trova il tempo di postare su facebook ... Poi il sonno dello Stato totalmente incapace di prevenire tragedie il cui epilogo è "depositato agli atti" da tempo. Una preghiera per la povera creatura spazzata via, vittima innocente di una guerra non sua.

ruggerobarretti

Gio, 21/09/2017 - 10:54

Credo che sia necessario tornare a rispettare i valori , non e' solo questione di leggi.

Ritratto di diemme62

diemme62

Gio, 21/09/2017 - 10:57

Magari se avevi una relazione con una persona normale, e non con un pregiudicato, ora tua figlia era ancora viva.

lapigna

Gio, 21/09/2017 - 10:59

Sig. Marzio, questi sono i risultati di una cosiddetta democrazia=anarchia sfrenata. Ordine e disciplina, no? l'ordine della massoneria è la distruzione dell'occidente e gli italioti quando sentiranno il muezzin convocarli dal minareto, forse, dico forse, si ravvederanno. Ci hanno riempito la pancia e svuotato il cervello, portato all'ammasso.

Libertà75

Gio, 21/09/2017 - 11:13

Condoglianze

tricolore56

Gio, 21/09/2017 - 11:14

Riposa in pace fra gli angeli povera bambina,e perdona chi non ti ha saputo dare la gioia di una famiglia.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 21/09/2017 - 11:30

---ora c'è da auspicare perlomeno che il don abbondio di turno metta da parte per un attimo la sua proverbiale pavidità e si rifiuti sdegnosamente di celebrare le esequie funebri di codesto "bravo"---che sia gettato come un volgare "piece of meat" senza estrema unzione in una fossa comune---visto che non è degno neppure di occupare un loculo---e che si metta nei pressi del suo mucchietto di terra senza lapide un contenitore --affinchè chi passi da lì possa investirlo con una sequela di improperi che gli competono e possa sputacchiare il suo catarro nel contenitore --a memoria perenne della bestia che fu---swag ganja

vottorio

Gio, 21/09/2017 - 12:11

non ci sono parole adeguate per commentare certe terribili quanto squallide vicende. ma una cosa è certa che il malcostume e la mancanza progressiva delle regole del rispetto verso il prossimo e specialmente lo svilimento delle leggi, hanno ridotto il Belpaese in un "letamaio" cui ha contribuito principalmente il "politically correct". grazie signor Napolitano.

Ritratto di nazionalista_sardo

nazionalista_sardo

Gio, 21/09/2017 - 12:21

no mia cara signora se la deve prendere con le leggi di questa sfortunata ex nazione con una costituzione tropo garantista per i delinquenti è rifiuti umani come giustamente li chiama lei

ziobeppe1951

Gio, 21/09/2017 - 12:50

È tornata orchideablu con le sue perle di'saggezza'...

AndyFay

Gio, 21/09/2017 - 13:19

La denuncia era stata fatta ma nessun fermo, perché la legge è questa. Ma le leggi in Italia non si cambiano!

lorenzovan

Gio, 21/09/2017 - 13:24

´@eugeniobarretti...voce nel deserto al fianco della mia...questi...per demagogia e interessi politici di parte...fanno commenti veramente pietosi..come se fosse colpa di chi e' al governo che tanta gente non ha imparato prima in casa e poi nella vita comunitaria ..i valori sociali e morali necessari

lorenzovan

Gio, 21/09/2017 - 13:44

@orchidea...meglio vecchi...che muoiono prima e lasciano la pensione....lololololol

Ernestinho

Gio, 21/09/2017 - 13:52

Bastardo ovunque egli si trovi. Spero all'Inferno, per l'eternità! E' stato anche un vigliacco!

ORCHIDEABLU

Gio, 21/09/2017 - 14:23

CIAO ZIO BEPPE,VORREI NON DOVER LEGGERE QUESTE CRONACHE ORRIBILI,MA PURTROPPO NON POSSIAMO NASCONDERCI E NON RESTARE AGGIORNATI,IO PERLOMENO NON SEMPRE CI RIESCO.

Egli

Gio, 21/09/2017 - 15:24

Auspico che sia lasciato insepolto.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Gio, 21/09/2017 - 15:58

Immensa pietà, dolore e un plauso immenso a questa fanciulla che è stata due volte eroina. Ha difeso tutte le donne e poi sua madre dall'odio di questo uomo e dei troppi uomini che considerano le donne solo un oggetto. A ziobeppe1951 un faffa... grande come l'universo. Nemmeno in queste occasioni sa esprimere un sentimento ma solo idiota dissennato perpetuo quale è. Penoso e vomitevole

maxfan74

Gio, 21/09/2017 - 16:34

Chi è il vero assassino???

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 21/09/2017 - 16:37

Brutto bastardo che tu possa marcire in galera. Povera piccola un deprofundis per te.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 21/09/2017 - 16:42

@lorenzone, i valori sociali e morali si sono persi dopo il '68: ficcatelo in testa. E chi ha gestito la rivoluzione culturale del '68???? E col passare degli anni la situazione s'é andata sempre piú incrancrenendo. A te l'ardua risposta.

Dani55

Gio, 21/09/2017 - 19:13

Ma quale 68, ottimoabbondante? prima del 68 in Italia veniva ancora applicata la legge sul delitto d'onore, se ammazzavi l'amante di tua moglie, figlia o sorella oppure la moglie adultera, le figlie e le sorelle sedotte te la cavavi con pene da 3 a 7anni.

demetrio_tirinnante

Gio, 21/09/2017 - 19:26

Bello quest'articolo: dettagli che già conoscevamo e nessun riferimento alle denunce ignorate. Complimenti.

loscappatoinnic...

Gio, 21/09/2017 - 19:47

La madre povera cerebrolesa, altrimenti non si metteva con un delinquente