Fondi pubblici ai club di sesso gay. Spano: "Io tesserato? Non so come è successo"

L'ex direttore dell'Unar si è dimesso dopo il servizio delle Iene. E ora si difende: "Ho la tessera di quel circolo ma non ho violato la legge"

"Questa bufera che hanno creato è infondata, mi hanno messo in mezzo". In due interviste al Corriere della Sera e a Repubblica, Francesco Spano, il direttore dimissionario dell'Unar, l'ufficio antidiscriminazioni della presidenza del Consiglio, prova a difendersi dopo le polemiche montate in seguito al servizio delle Iene che ha svela i finanziamenti pubblici ad associazioni gay che organizzano incontri sessuali a pagamento. "La procedura seguita è trasparente, esiste una graduatoria - spiega - inoltre era il primo bando e quei fondi non sono stati assegnati o spesi, ma tuttora in cassa".

La notizia delle dimissioni di Spano è arrivata al termine di una giornata di polemiche dopo un servizio tv delle Iene dal quale emergerebbe un uso improprio dei fondi assegnati da Palazzo Chigi all'Unar, in particolare il finanziamento a un'associazione gay che organizzava sesso a pagamento. Nel pomeriggio il 39enne avvocato toscano, da un anno alla guida dell'Unar, era stato convocato a Palazzo Chigi dalla sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, e poco dopo è arrivata la comunicazione del passo indietro. Le dimissioni, sottolinea Palazzo Chigi, vogliono essere "un segno di rispetto al ruolo e al lavoro che ha svolto e continua a svolgere l'Unar".

L'Ufficio, istituito nel 2003 in recepimento di una direttiva comunitaria, opera nell'ambito del Dipartimento per le Pari Opportunità. La Presidenza del Consiglio, per quanto non si ravvisino violazioni della procedura prevista e d'accordo con lo stesso Spano, ha reso noto che disporrà la sospensione in autotutela del Bando di assegnazione denunciato dalle Iene, per effettuare "le ulteriori opportune verifiche". "Il finanziamento viene concesso in base al progetto - assicura Spano - e funziona come rimborso spese, dopo altre verifiche". Il progetto dell'associazione Anddos, in collaborazione con la Sapienza, avrebbe dovuto prevedere la costituzione di centri di ascolto e supporto antiviolenza omofobica per persone in difficoltà. In realtà, i soldi pubblici finivano in serate a base di sesso a pagamento.

A Repubblica Spano ha spiegato che le dimissioni non sono "una ammissione di responsabilità". Eppure le Iene hanno dimostrato che è tesserato proprio al circolo finito al centro delle polemiche. "Non ho capito come è successo - spiega - potrei aver fornito i miei dati per l'ingresso in un locale di tutt' altro tipo, ma associato a quel circuito". "Questa squallida vicenda - conclude - mi ha tolto la passione che questo lavoro merita".

Commenti

elio2

Mar, 21/02/2017 - 09:48

Non c'è nulla da fare, fino a che non ci liberiamo di questi abusivi e decerebrati compagni che nessuno ha eletto, il nostro povero Paese non si potrà salvare. La storia insegna che il comunismo è il peggior cancro che possa mai colpire una società civile ed è sempre mortale.

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Mar, 21/02/2017 - 10:00

- Un altro che a Roma agisce in stato ipnotico.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mar, 21/02/2017 - 10:08

Solo quello?

schiacciarayban

Mar, 21/02/2017 - 10:09

"Io tesserato? Non so come è successo?" Ma come non lo sai, a tua insaputa naturalmente! Però stai sereno perchè devi avere fiducia nella giustizia che farà il suo corso!

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Mar, 21/02/2017 - 10:21

Passava da quelle parti per caso e aveva gli occhiali da sole.

baio57

Mar, 21/02/2017 - 10:35

Certo che questi sinistrati del PDelinquenziale non si fanno mancare proprio nulla .

orso bruno

Mar, 21/02/2017 - 10:39

Viziosi parassiti che vivono alle spalle degli italiani grazie ad un governo di amorali falliti !

Giorgio Colomba

Mar, 21/02/2017 - 10:44

Appartamenti, polizze ed ora tesseramenti "a mia insaputa": l'homo politicus è un succedaneo della specie umana dalla quale si differenzia per la peculiare, opportunistica, congiunturale, repentina perdita delle capacità senzienti.

Dordolio

Mar, 21/02/2017 - 10:59

Abbiamo di tutto, gente. Chi riceve case "a sua insaputa", polizze assicurative "a sua insaputa". Ma il frequentare ambienti equivoci "a propria insaputa" ci mancava proprio. Il livello superiore - ci arriveremo, tranquilli! - sarà ricevere "visite interiori, interne ed intime assai" a propria insaputa.

schiacciarayban

Mar, 21/02/2017 - 11:08

Un classico tesserato a sua insaputa!

venco

Mar, 21/02/2017 - 11:16

Ma i partiti di sinistra sono sempre stati anarcoidi e immorali nei costumi

onurb

Mar, 21/02/2017 - 11:25

Spano è uno dei tanti iscritti al club "a sua insaputa". Battuta a parte, non capisco perché noi Italiani non scateniamo la rivoluzione nel sentire queste notizie che ci fanno capire in quanti modi vengono sperperati i soldi che lo stato ci sfila dalle tasche a suon di tasse. Ogni sera da Maurizio Belpietro vediamo quanti Italiani vivono nel dramma e nella miseria e il nostro governo se ne sbatte tranquillamente, preferendo sovvenzionare le cosiddette battaglie di civiltà. Che vadano tutti nel posto indicato da Beppe Grillo con i suoi vaffa.

Ritratto di lurabo

lurabo

Mar, 21/02/2017 - 11:27

e avevano il coraggio di additare Berlusconi e magari anche di ridere!!!! SCHIFOSI

kolton jones

Mar, 21/02/2017 - 11:28

La magistratura dov'è? Altro che Rubygate,volete vedere che qualche politico della maggioranza ci ha messo pure lo zampino...

dallebandenere

Mar, 21/02/2017 - 11:31

La crisi morde ormai da anni e i parametri con cui si valuta l'utilizzo di denaro pubblico cambiano.A me viene da pensare che con 55.000 euro,la cifra erogata soltanto a una di queste indispensabili "associazioni culturali",una mensa tipo Caritas,ben organizzata, riesce a sfamare 50 persone per un anno intero.E mi viene anche da pensare:Che Iddio vi fulmini.

pierk

Mar, 21/02/2017 - 11:37

non voglio passare per spocchioso intelletuale ( che non sono!!!) ma ,se volete, andatevi a rileggere, anche solo nella traduzione italiana, l'inizio della prima "catilinaria": "quo usque tandem..." metteteci al posto di catilina uno, o tutti forse è meglio, i nomi dei nostri politici, a cominciare dall'apice fantasma fino alla base, e meditate...quanto e cosa ancora dovremo subire così passivamente???

corto lirazza

Mar, 21/02/2017 - 11:37

l'hanno iscritto d'ufficio appena l'hanno visto!

unosolo

Mar, 21/02/2017 - 11:42

devono arrestare chi ha proposto quella somma a favore dello spreco istituzionale , rubano soldi ai pensionati per non dargli la perequazione e regalano quei soldi ai circoli che essi siano gai e di bocce non importa sono soldi del popolo , ladro deve andare in galera insieme a chi ha firmato quella elargizione dei nostri soldi , ladri .

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Mar, 21/02/2017 - 12:03

ovvio che non poteva sapere come è successo, se tutto gli capita alle spalle. :)

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 21/02/2017 - 12:16

E' un classico, tutto avviene a loro insaputa e l'Italico popolo dovrebbe aver fiducia e farsi governare da simili personaggi. A CASA.

Marzio00

Mar, 21/02/2017 - 12:24

Anche per questo avvocato di Firenze c'è sempre una giustificazione, un non sapevo, ci sarà un errore, un'omonimia, una dimenticanza legittima (Sala insegna con la sua dichiarazione dei redditi). Poi il cittadino comune viene perseguitato anche per la mancanza di una virgola..... Bravi complimenti

Archimede37

Mar, 21/02/2017 - 12:34

immaginate se queste cose fossero successe ai tempi di Berlusconi.

Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 21/02/2017 - 12:55

Un altro smemorato... ma se avesse ragione sulla tessera a sua insaputa perchè, visto che è pure avvocato, non li querela?

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 21/02/2017 - 13:04

Uno che va in giro con un cappotto rosso Luxuria (roba da far invidia a Lapo Elkan), dove volete che sia iscritto; al Club delle Giovani marmotte o all'Esercito della salvezza?

Libero 38

Mar, 21/02/2017 - 13:23

Che schifo.Com'e' stato possibile che l'accozzaglia pidiota abbia permesso che palazzo chigi finanziasse un covo per il ritrovo gay.Se la boschi avesse un po' di pudore,cosa che non ha, si dovrebbe dimettersi.

Ritratto di Turzo

Turzo

Mar, 21/02/2017 - 13:41

Questa dovrebbe essere la classica goccia che fa traboccare il vaso della rabbia e della giusta ribellione, anche violenta, se fossimo un popolo degno di questo nome. Con famiglie allo stremo, terremotati nelle tende o in prefabbricati malsani, con milioni di disoccupati questi spendono i soldi delle nostre tasse in orge e porcate varie? Poco conta che si tratti di gay o etero qui si tratta dell’ennesima dimostrazione di come questi banditi che siedono nella stanza dei bottoni se ne fregano dei veri problemi degli italiani. Ma i komunisti sono così.

Franck Dubosc

Mar, 21/02/2017 - 14:07

C'è chi recentemente ha ricevuto anche una fecondazione assistita a sua insaputa...

Libertà75

Mar, 21/02/2017 - 14:09

era gay a sua insaputa?

MOSTARDELLIS

Mar, 21/02/2017 - 14:13

Maledetti kompagni. Tutti uguali. E adesso pure gay.

audace

Mar, 21/02/2017 - 14:16

fru fru, non sapeva d'essere iscritto? poverino, ora gli è finita la pacchia ....

routier

Mar, 21/02/2017 - 14:27

Toh! Mi hanno dato un calcio nel sedere a mia insaputa. Me ne sono accorto solo quando ho visto l'impronta della scarpa sul mio cappotto rosso.

pensaepoiagisci

Mar, 21/02/2017 - 14:29

ahahahah..si si ...ed io sono babbo natale !!

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Mar, 21/02/2017 - 14:43

Ma le leggi sulla prostituzione ci sono? E se ci sono, cercano di applicarle, arbitrariamente, solo a Berlusconi? Povera Italietta! Quando mai usciremo da questo pantano!!!

titina

Mar, 21/02/2017 - 14:46

Lo hanno iscritto a sua insaputa. Non è che hanno iscritto anche me?

onurb

Mar, 21/02/2017 - 15:08

Qui urge un ribaltone sociale paragonabile a quello del 1789. Siamo informati della stato di indigenza di milioni di Italiani e contemporaneamente assistiamo allo scempio delle risorse dello stato perpetrato da amministratori disonesti e depravati a danno dei poveracci. E' giunta l'ora di porre fine a tutto ciò e non vorrei che, alla prima occasione disponibile, il popolo incazzato finisse di dare il proprio voto a chi dalla padella lo farà cadere nella brace.

uberalles

Mar, 21/02/2017 - 15:09

Lo stipendio, tuttavia, lo percepiva, anche senza accorgersi di lavorare: tipico dei PD!!!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 21/02/2017 - 15:32

Ecco chi stà a cuore e a chi danno i soldi i catto comunisti e la gauche chic. Pisapia finanziò a Milano il festival del film lesbo gay , altro mezzo per foraggiare il proprio elettorato.

grazia2202

Mar, 21/02/2017 - 16:05

tutti puri e bravi i Komunisti. dove stanno le inchieste della procura ? com'è non si debbono toccare certe corde? a proposito quando vorrete rinnovare la presidenza UNAR fate un bando leggibile su qualche quotidiano e che sia PUBBLICO non DESINATO AGLI AMICI DEGLI AMICI. sordi ed ipocriti politici. dobbiamo ritarneare alle urne. ve le diamo noi le certezze... di mandarvi a casa: TUTTI

compitese

Mar, 21/02/2017 - 16:08

E pensare che neppure Luigi XVI° e Maria Antonietta sprecavano soldi in questo modo e sono stati ghigliottinati!

Fjr

Mar, 21/02/2017 - 16:41

Adesso capisco perché l'altro giorno non funzionava al bancomat,avevo sbagliato tessera, ma va va

Fjr

Mar, 21/02/2017 - 16:42

Onurb,direi che più brave di così,però è anche vero che al peggio non c'è mai limite

tuttoilmondo

Mar, 21/02/2017 - 16:45

A SUA INSAPUTA! ECCONE UN ALTRO. Una casa "a insaputa", una inseminazione "a insaputa", una polizza "a insaputa", un cetriolo "a insaputa". Siamo un popolo di ignari.

Ritratto di Margherita Campanella

Margherita Camp...

Mar, 21/02/2017 - 16:52

E' stato iscritto "a sua insaputa" e chissà perché quelli che gravitano attorno al "favoloso" mondo del Pd e di Sel, possono permettersi di essere a loro "insaputa" più di altri. Comunque, non mi scandalizza più di tanto questa vicenda, perché è tipico della sinistra lottizzare ed occupare ogni settore della società, soprattutto la scuola. Ancor più è tipico della sinistra, invadere con la sua mondezza la società per ammorbarla e degradarla. Sono dei delinquenti! Non c'è altro da dire. Aspetto dichiarazioni dalla pulzella toscana per aver messo in quell'organismo un associato ad un club di pervertiti.

Anonimo (non verificato)

Rinascita_nazionale

Mer, 22/02/2017 - 06:34

Personaggi del genere non dovrebbero essere in nessun modo messi nelle condizioni di poter gestire denaro pubblico. Nel private facciano quello che vogliono, ma non si permettano di promuovere le loro "iniziative" per mezzo di strutture pubbliche. O peggio di entrare nelle scuole dei nostril figli.