Fondi speciali dell'Inps: stop a "prelievo" dal 2018

Stop dal 31 dicembre del 2017 al contributo di solidarietà per tutti i pensionati iscritti ai fondi speciali dell'Inps: cosa cambia del 2018

Stop dal 31 dicembre del 2017 al contributo di solidarietà per tutti i pensionati iscritti ai fondi speciali dell'Inps. Infatti nella Riforma Fornero viene previsto un prelievo di solidarità fino alla fine di quest'anno per tutti coloro che hanno maturato contributi con alcuni fondi sostitutivi dell'assicurazione generale poi assorbiti, come ricorda pensionioggi.it, nel fondo Inps. Questo contributo in questi anni è costato un prelievo tra i 20 e i 75 euro per ben 13 mensilità: totale del prelievo che ammonta in sei anni tra i 1500 e i 6 mila euro. Un macigno per gli assegni di diversi pensionati che probabilmente dal primo gennaio 2018 torneranno a percepire la pensione senza quella perdita prevista per l'intervento dello Stato. Il contributo è dovuto per tutti coloro che al 31.12.1995 avevano maturato un’anzianità presso i fondi. Questa "tassa occulta" sulle pensioni si aggiunge anche a quella che ha colpito i pensionati che hanno subito il blocco delle rivalutazioni. titolari di assegni superiori le 3 volte il minimo inps stanno infatti continuando a pagare il blocco dell'indicizzazione del biennio 2012-2013, solo parzialmente rimosso con il decreto legge 65/2015.