Forza Italia e il voto utile contro il caos

In queste ore tutto ruota intorno al braccio di ferro tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio, cosa già in sé bizzarra visto che i due sono soci di maggioranza. Polarizzare l'attenzione su di loro credo sia anche una scelta mediatica che ha l'obiettivo di oscurare gli altri concorrenti alle elezioni europee. Che si parli bene o male non importa, basta che si parli solo di loro, il resto non deve esistere. Eppure il resto c'è, eccome. Ed è un resto che conta molto più di quanto dicano i sondaggi. Se si pensa che il governo tra Lega e Cinque Stelle sia il migliore possibile e che i due debbano andare avanti a lungo (a rovinare l'Italia, diciamo noi) allora ok così. Ma se immaginiamo una soluzione alternativa parlamentare o elettorale si vedrà è ovvio che il risultato delle europee traccerà il solco da percorrere.

In questo senso il risultato di Forza Italia sarà decisivo. Detto che la Lega così dicono gli ultimi sondaggi non otterrà un successo tale da proiettarla verso una sostanziale autonomia (servirebbe avvicinarsi al 40 per cento), è ovvio che soltanto un buon risultato del partito di Berlusconi renderebbe possibile a Salvini avere una alternativa nel momento in cui, come appare probabile, il leader della Lega dovesse essere messo alle strette da Di Maio.

La politica è fatta sì di simpatie e antipatie, di paure e di sogni, ma alla fine quello che conta sono i numeri. Quelli di Forza Italia non solo ci diranno del suo destino. Saranno quelli che, se consistenti, non costringeranno Salvini a rimanere nell'abbraccio mortale di Di Maio per mancanza di alternative numeriche ancora prima che politiche.

Chi, tra i vecchi elettori di Forza Italia delusi o distratti fosse quindi tentato dall'astensione o da strane e inutili avventure, si assume quindi la grande responsabilità di lasciare probabilmente a lungo il Paese in mani inesperte e pericolose, addirittura ostili a lui e al suo mondo. Non importa oggi che i moderati e i liberali siano o no forza maggioritaria nel loro schieramento naturale di Centrodestra. Ciò che conta è che restino indispensabili per la formazione di futuri scenari alternativi a quello attuale. Paradossalmente proprio oggi il voto a Forza Italia vale più che in passato. È l'unico che, indirettamente, può arginare la deriva grillina e aiutare davvero Matteo Salvini, che di voti ha già i suoi, a uscire dal caos.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 18/05/2019 - 16:07

pensateci babbei comunisti e grulli! è anche nel vostro interesse votare per lui o per FI :-)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 18/05/2019 - 16:10

FI è il migliore modo per dare all'italia un futuro migliore di quello attuale e dei precedenti !!

INGVDI

Sab, 18/05/2019 - 16:15

Quanto dice il Direttore è vero, ma manca di una considerazione. La maggioranza del popolo leghista preferisce l'alleanza con i 5s che con FI. Preferisce Grillo a Berlusconi, Di Maio a Tajani, accetta la decrescita (in)felice piuttosto che tornare nel centrodestra. Questa è la triste realtà, caro Direttore. Solo una presa di coscienza della gente del nord che punisca la Lega in termini elettorali può far sperare in un ravvedimento di Salvini.

maropicchi

Sab, 18/05/2019 - 16:19

Silvio hai sempre ragione.I ns.voti saranno tuoi.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 18/05/2019 - 16:30

Noi siamo sempre fedeli a Forza Italia e voteremo in forze per l'affermazione dei Nostri valori e principi cristiani e liberali; lasciamo agli altri altre soluzioni che non porteranno a niente. Shalòm.

ex d.c.

Sab, 18/05/2019 - 16:30

Abbiamo estrema necessità di un personaggio serio che ci rappresenti. Dopo Berlusconi c'è stato il vuoto

Enricolatalpa

Sab, 18/05/2019 - 16:44

Caro INGVDI: la tua analisi è assolutamente corretta, ma pecca di ingenuità politica. Se la gente del nord penalizzasse la Lega non votandola, condurrebbe il M5S nelle braccia del PD. Avremmo quindi una sorta di Gentiloni-bis con l'aggravante del M5S al governo senza l'elemento equilibratore della Lega. Poveri noi e povera Italia!

Giuscali

Sab, 18/05/2019 - 18:09

30% Lega, 10% Forza Italia, 5% Fratelli D'Italia fa 45%! 5 punti in più per fare un Governo di Centro Destra!?

Ritratto di dlux

dlux

Sab, 18/05/2019 - 18:11

Direttore, sono d'accordo con Lei solo sul fatto che i due "soci" polarizzano l'attenzione. Quanto poi al fatto che oltre a loro ci sia anche un'altra realtà, beh, se la realtà è Zingaretti e Tajani, mi permetta di essere un po'scettico. A sinistra stanno male se si sono affidati al Montalbano.2. In Forza Italia non stanno meglio se, per far digerire le scorie del dopo Monti, si spolverano personaggi senza il carisma necessario, ma, soprattutto, quasi senza idee e quelle poche non sono neanche vicine al cuore del centrodestra: sicurezza, immigrazione, rapporti con l'Europa... La strategia non è delle migliori. Manca

FedericoMarini

Sab, 18/05/2019 - 18:44

io votero’ Berlusconi con la speranza, ai limiti della illusione ,che fermi Matteo Salvini o almeno lo escluda dalla politica interna e da quella estera, perche’ in questi campi e’ il male assoluto.

att

Sab, 18/05/2019 - 18:56

@INGVDI: giusto! assolutamente giusto....e prorprio per questo i voti dati al FdI sono voti utili. Non perdonerò mai Salvini che ha preso il mio voto e l'ha portato ancora più a sinistra di quello che ha fatto Berlusconi (Renzi-PD) offrendolo ai M5S.....se l'avessi solo sospettato, non avrei votato....ora, se anche la Meloni sarebbe capace di portare il mio voto a sinistra, meglio non votare affatto.

Lotus49

Sab, 18/05/2019 - 18:57

No, Direttore. Berlusconi, dall'essere partito nel '94 come uomo di rottura con il sistema, si trova ora a proporre Mario Draghi, che è la quintessenza del peggiore europeismo burocratico, asservito alle banche, pronto a strozzare i cittadini per favorire le elite. Il Berlusconi di oggi, insieme a Zingaretti, è l'uomo più politicamente distante da Salvini di tutto il panorama nazionale, peggio dei 5s. Meglio che Salvini se ne tenga alla larga, se no finisce impantanato.

Enricolatalpa

Sab, 18/05/2019 - 19:04

Caro Giuscali: il 45% varrebbe al fine di avere il premio di maggioranza qualora fosse raggiunto alle elezioni nazionali. Sei proprio sicuro che cadendo questo governo il nostro eminente presidente Mattarella convocherebbe le elezioni? io temo che darebbe il mandato al PD, il quale farebbe un governo con il M5S e sancirebbe la fine di questo infelice paese (politicamente parlando, si intende...!)

tomasmac1

Sab, 18/05/2019 - 19:16

Mi sembra abbia fatto abbastanza danni quando era al governo e non c è stata poco,basta con sto vecchio

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 18/05/2019 - 20:05

Sono un vecchio liberale stremato al 6%, ho sempre votato per B. e lo farò ancora. Però la connivenza con FdI e Lega è imbarazzante. Non hanno niente di liberale, sono stato tasse e manette e con la mia concezione di stato non hanno niente a che vedere. Dubito che siano diversi da PD e 5s. Alla morte dei partiti fondati da Lenin e Mussolini è sopravvissuta la loro ideologia. Pauperismo sovranismo italianismo e giustizialismo sono cascami delle ideologie fascista e comunista. Lega 5s FdI e PD vi attingono a piene mani. Non sono avversari, sono concorrenti. Si spiega così la vita di questo governo in cui freme per entrare anche FdI. Sono grosse contraddizioni, tutte sulle spalle di FI. Dubito che ce la possiamo fare.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 18/05/2019 - 20:44

Direttore ma come fa a caldeggiare qualcuno che propone Mario Draghi come prossimo presidente del consiglio ? Siamo già al "Fate Presto" ?

tomasmac1

Sab, 18/05/2019 - 21:24

Ha tenuto il paese fermo per vent anni ai suoi problemi,basta,non se ne può più.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 18/05/2019 - 22:07

@mauriziogiuntoli, dire che la Lega è il partito delle tasse è dire una falsità assoluta. Intanto è grazie alla Lega che c'è già oggi la flat atxx per le partite Iva con i fatturati più piccoli , poi oggi Salvini e tutti i leader della Lega hanno mostrato alla manifestazione lo scriscione 15%. Le ricordo infine che chi ha fatto il Patto del Nazareno con il PD è stata Forza Italia non la Lega. Forza Italia è un partito che non ha più ragione di essere e neppure una singola idea politica. Poi mi scusi quali manette ci sono alla Lega ? I manettari sono quelli del M5S semmai.

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Dom, 19/05/2019 - 07:28

fate rimpiangere perfino Renzi !!!!!

buppert

Dom, 19/05/2019 - 08:09

Poveretti ogni giorno il cav. ne spara una per uscire dal circolo ospedaliero. Draghi premier er tajani vice raccoglierebbe il consenso della boldrina

ilbarzo

Dom, 19/05/2019 - 10:47

Sto con Silvio.L'unico politico in grado di poter migliorare questa europa ormai allo sbando, serva della casta,dei politici corrotti e della convenienza.

ohibò44

Dom, 19/05/2019 - 11:15

Direttore purtroppo lei ha ragione: ha esposto l’unico motivo per votare Berlusconi …. nella speranza che poi vada a giocare con Dudù. Abbiamo votato turandoci il naso adesso voteremo sperando in un cagnolino, ohibò E’ chiaro che il duo di Aquisgrana aspetterà solo l’occasione per ridergli in faccia e sinceramente la cosa mi darebbe fastidio. D’altronde i problemi del centrodestra italiano dipendono solo da lui che ha scelto delfini che erano castagnole (pesciolini che quando li peschi li ributti in mare)

arkangel72

Dom, 19/05/2019 - 11:29

Berlusconi proponendo Draghi come premier non avrà MAI l'appoggio della Lega e degli elettori leghisti. Se avesse proposto Salvini sarebbe stato più assennato. Caro Silvio, se vuoi tornare a governare non devi eliminare Salvini, ma accoglierlo, così solo lo potrai controllare!! Se continuerai a proporre Draghi paradossalmente fai il gioco dei pentastellati!!! Non ci vuole molto a capirlo!!!

maso1575

Dom, 19/05/2019 - 11:33

"Tra i vecchi elettori di forza Italia delusi". Caro direttore,Silvio Berlusconi avrebbe dovuto capire che era tempo di tirarsi indietro, Forza Italia ne avrebbe beneficiato perché molti che si asterranno avrebbero dato il loro voto.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Dom, 19/05/2019 - 12:13

Maximilien1791 La tassa piatta era un programma di cdx e la Lega non riesce ad attuarlo, solo striscioni. La parola "galera" i leghisti di ogni l'hanno sempre in bocca. Fatti, ragazzo mio, fatti. Coi voti potete fare un ventennio coi fratelli dei 5s ma il liberalismo non sapete neanche cosa sia. Il patto del Nazzareno... si ricordi che anche Churchil si alleò con Stalin per battere Hitler. La politica considera i momenti storici sennò è religione. Appunto.

fisis

Dom, 19/05/2019 - 12:27

La mia paura è che se non ci sarà nessun exploit della Lega (gli attacchi continui delle toghe del Vaticano, potrebbero avere purtroppo qualche effetto), con Fi che arriverà al massimo al 10%, FdI se va bene al 5% e i 5stelle al 20/25%, non ci sarà nessuna alternativa a questo governo a breve nè a media scadenza, se non una catastrofica alleanza pd-cinquestelle. A me no piace questo governo, ma piacerebbe ancora molto meno un governo pd-cinquestelle. Scelgo il male minore.

Paolo17

Dom, 19/05/2019 - 12:29

Caro Direttore, NO! Dopo 40 anni di presenza al voto senza saltare un giro, questa volta mi astengo, senza ombra di dubbio. In Italia se non si cambia Costituzione, Legge Elettorale in uninominale, elezione diretta di Giudiici, Premier e Capo di Stato, andare a votare non serve assolutamente a nulla. Inoltre un liberale come me (non moderato, perchè "moderato" è un termine che non vuol dire nulla in politica) non ha rappresentanza, tanto meno in Forza Italia, piena di socialistucoli alla corte di Berlusconi (che ho sempre votato fino a ieri mattina). E poi, stare dietro a quel rozzo fascio-comunistello di Salvini, è ridicolo. Meglio il caos, meglio la deriva, meglio un bel Governo di ultrasinistra, così gli italiani (compresi tanti fessi elettori della Lega) capiranno, ancor più di adesso, cosa vuol dire farsi macellare e distruggere. Meglio il caos, direttore.

Ritratto di dlux

dlux

Dom, 19/05/2019 - 13:51

mauriziogiuntoli - Se tu ragionassi un attimo prima di scrivere ti risparmieresti delle magre figure. Sciorini un mare di luoghi comuni in parte assolutamente impropri. Quando dici "sovranismo e italianismo" rivolgendoti alla Lega non ti batte un po' il cuore? A me si (e non sono un leghista). Quando invece dici "pauperismo e giustizialismo", sei proprio fuori tema perché è proprio quello che la Lega vuole combattere. Se tu li avessi rivolti al M5S forse eri nel giusto. Riflettici un attimo.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Dom, 19/05/2019 - 16:12

Penso a Berlusconi e ripenso al ''94. Venticinque anni dopo... perseguitato, diffamato, aggredito, giustiziato, "esiliato", tradito e, anche dai suoi "fedelissimi" elettori, invece di sostenerlo e fare intorno a lui quadrato... abbandonato. Ma lui c'é (non so chi glielo faccia fare), non ci ha lasciato. Ha rimesso l'elmetto ed é in prima linea pronto per l'ennesima (forse l'ultima) battaglia per battersi con noi e per noi. Innalziamo nuovamente con lui la bandiera e gridiamo a squarcia gola con l'entusiasmo del ''94 Forza Italia! Non lasciamolo, di nuovo, solo.

Ritratto di dlux

dlux

Dom, 19/05/2019 - 16:40

Pettir45 - I fedelissimi elettori non l'hanno lasciato solo senza ragione: se ci pensi un attimo ci arrivi anche tu. Il tracollo di Forza Italia era già scritto (lo dissi subito ma non fui creduto) nel momento in cui Berlusconi decise di sostenere il governo Monti, il Governo Letta, il governo Renzi e poi il Nazareno, l'elezione e rielezione del viscido napoletano...I motivi per diffidare ci sono, non ti pare?