Foto di nudo di Loretta Rossi Stuart sul web: dovrà risarcire chi le ha pubblicate

Prima il servizio fotografico glamour, poi le sue foto pubblicate su un mensile finiscono on line su un sito. Dovrà risarcire chi le ha messe on line

Laptop

Prima il servizio fotografico glamour, poi le sue foto pubblicate su un mensile finiscono on line su un sito. È questa la vicenda che ha coinvolto la sorella dell'attore Kim Rossi Stuart. Ma come riporta il Tempo il finale della storia è un po' paradossale. Infatti la sorella dell'attore ha immediatamente fatto ricorso e ha chiesto il risarcimento alla società che ha pubblicato queste immagini. Ma il verdetto in tribunale non è stato favorevole per Loretta Rossi Stuart.

Infatti i giudici sia in primo grado che nel ricorso in appello hanno condannato la sorella dell'attore al risarcimento per le spese legali alla società che ha pubblicato le foto online. E di fatto a riguardo le motivazioni della decisione dei giudici sono molto chiare: "L'' attività svolta dal "provider" - si legge nella sentenza sentenza del 9 febbraio 2018 - consiste nell' offrire una piattaforma sulla quale i destinatari del servizio possono liberamente caricare i loro video, senza che il gestore abbia alcun potere decisionale sui dati sensibili in essi inclusi, finché non abbia l' effettiva conoscenza della loro illiceità (...) La disciplina comunitaria e italiana sembra infatti escludere la responsabilità del provider fino al momento in cui non sia intervenuta l' autorità competente a comunicare il dato illecito, richiedendone così la rimozione". La sentenza inoltre sottolinea che la società si era già attivata per la rimozione delle immagini "senza l'intervento delle autorità". Da qui lo sfogo della Rossi Stuart: "Nessuno può sapere perché abbia voluto o dovuto fare quelle foto. Decido io come e dove esporre il mio corpo".