Francesca Barra minacciata sui social. Santamaria la difende: "Intervenga la legge"

Claudio Santamaria ha postato due video in cui difende la compagna Francesca Barra minacciata e insultata sui social a causa della loro relazione

Sono giorni pieni di tensione quelli che stanno vivendo Francesca Barra e il compagno Claudio Santamaria.

I due, infatti, hanno ricebuto delle minacce di morte e insulti continui rivolti anche ai figli della giornalista. "Hanno augurato a me e ai miei figli una punizione divina - ha scritto la Barra - La persona in questione è stata denunciata. I bambini non si toccano. Vomitate su di me, giudizi e critiche senza sapere nulla, con vostre illazioni e inverosimili interpretazioni delle mie scelte, ma sui miei figli non lo permetto a nessuno".

Il tutto è iniziato quando un funzionario della Regione Basilicata, Domenico Leccese, ha pubblicato sul suo profilo lo scorso 17 luglio uno scatto della Barra insieme a Santamaria: "Francesca Barra sorpresa in atteggiamenti amorosi, tra i Sassi di Matera, con noto attore: è amore estivo?", aveva scritto.

Il funzionario avrebbe anche aggiunto alcuni commenti in cui ipotizzava una relazione fra Barra e Santamaria e la somiglianza dell'ultimo figlio della giornalista all'attore proponendo addirittura il test del Dna. Con due messaggi video su Instagram Santamaria ha chiesto la rimozione "da qualsiasi funzione pubblica" per Leccese "soprattutto se questi messaggi sono stati scritti in orario di lavoro e col computer dell'ufficio".

Il funzionario ha parlato all'ANSA e si è difeso dicendo che il messaggio è stato scritto quando non era più in ufficio: "Desidero precisare che mi sono messo in contatto con Santamaria, ma lui non ha voluto parlare. Stanno cercando di montare un caso contro di me come dipendente pubblico, ma questo non c'entra nulla, dal momento che ciò che ho scritto, e ripeto che si trattava di un post goliardico senza alcun tipo di offesa o minaccia e con un cuoricino, l'ho scritto fuori dall'orario di lavoro. Sarò libero di scrivere quello che voglio quando non sono in ufficio? Mi dissocio nettamente da qualsiasi minaccia di morte fatta a Barra, ai suoi figli e a Santamaria. Non voglio essere coinvolto in una storia perché qualcuno è in cerca di visibilità", ha concluso.