Francesco Guccini va ad Auschwitz: finisce in ospedale

Francesco Guccini è caduto visitando oggi il campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia. Si è fatto male per fortuna non seriamente. Ma abbastanza da consigliare una visita di controllo all’ospedale dopo aver pranzato vicino al lager

Francesco Guccini è caduto visitando oggi il campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia. Lo scrive Repubblica.it, precisando che "si è fatto male per fortuna non seriamente. Ma abbastanza da consigliare una visita di controllo all’ospedale dopo aver pranzato vicino al lager".

Guccini, 75 anni, era partito ieri da Milano per visitare Auschwitz per la prima volta, nonostante siano passati 50 anni dalla sua celebre canzone del ’bambino nel ventò, in un viaggio con altri 700 partecipanti circa (449 studenti) sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, organizzato da Cgil, Cisl e Uil Lombardia e dal comitato ’In Treno per la Memorià. Con loro anche l’arcivescovo di Bologna, monsignor Matteo Maria Zuppi, che risulta già ripartito da Auschwitz per continuare in forma privata il suo viaggio in Polonia. "Forse qualche anno fa - aveva commentato Guccini partendo - sarei stato più giovane e più pronto ad affrontare i sicuri disagi del viaggio".

Commenti

ORCHIDEABLU

Ven, 11/03/2016 - 17:25

SE NON FOSSE CADUTO NON SI SAPREBBE NULLA DI QUESTA GITA OLTRE TEMPO E OLTRETOMBA?NON TUTTI I MALI VENGONO PER NUOCERE,O FORSE LO SPIRITO DI QUALCHE DEFUNTO SE ESISTE L'ALDILA' LO HA UN PO' BLOCCATO PER DARNE NOTIZIA AL MONDO.PER NON DIMENTICARE

Raoul Pontalti

Ven, 11/03/2016 - 17:41

In ospedale ad Auschwitz? Con medici e infermieri delle SS? Mamma mia che terribile esperienza...

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 11/03/2016 - 17:46

Per un momento ho pensato....Noooooooooooo!!!! Non si puó....E.A.

svegliatevitutti

Ven, 11/03/2016 - 18:01

pronta guarigione al Grande Francesco sperando di incontrarci fra una settimana a Pavana

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 11/03/2016 - 20:01

FAI MENO IL POLITICO E PIU' GINNASTICA OPPURE STAI A CASA. I MORTI SI POSSONO COMMEMORARE IN QUALSIASI POSTO E OCCASIONE. E POI NON E' LA SINISTRA CHE HA L'ESCLUSIVA. VEDI KATYN E ALTRE STRAGI.

Linucs

Ven, 11/03/2016 - 20:07

"sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, organizzato da Cgil, Cisl e Uil Lombardia e dal comitato ’In Treno per la Memoria" - a tempo perso magari pensate anche a quelli che crepano di fame nelle vostre strade.

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 11/03/2016 - 20:18

Chissà se ad Auschwitz cera la neve e il fumo saliva lento......speriamo in medici non politicizzati ideologicamente. Ma nella notizia risalta il ruolo della CGIL ridotta ad una agenzia turistica Vedremo se avrà il coraggio di organizzare anche qualche viaggio della memoria da loro nascosta e rifiutata alle FOIBE, dove i kompagni comunisti, e non le SS, hanno trucidato migliaia di connazionali.....magari pure con lo stesso contributo dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 11/03/2016 - 20:30

Un altro "caduto" democratico da imputare ai criminali nazisti... ora il cantastorie (o contaballe?) modenese, potrà fregiarsi del titolo onorario di "caduto nei lager nazisti"!

Charly51

Ven, 11/03/2016 - 20:41

Auguro al menestrello dei comunisti pronta guarigione.In modo che possa proseguire e magari recarsi in Russia per allargare i suoi orizzonti intellettuali .Informarsi e visitare campi di concentramento sovietici (gulag). Giusto per spirito autocritico se gli riesce... Ma i compagni ,come i cavalli , hanno il paraocchi. Infatti dove amministrano falliscono per ottusità ideologica.

Ritratto di oliveto

oliveto

Ven, 11/03/2016 - 23:12

Ma chi è Guccini? Non mi risulta un missionario di grandi valori... o no? In un mondo di chiacchiere e canzonette pure il niente ha valore... per chi se la beve.

corto lirazza

Ven, 11/03/2016 - 23:45

cosa servivano da bere al ristorante tedesco?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 12/03/2016 - 00:15

Il giullare, con l'incarico di cantore alla corte dei comunisti, ha recentemente confermato il suo disprezzo per il genio di David Bowie. Secondo la sua logica da trinariciuto la musica di Bowie non era "impegnata" perciò non valeva nulla. Lui, come tutti i presuntuoselli di sinistra, si crede un genio solo perché aveva un gregge di pecore rosse che lo applaudivano. OGGI LA MUSICA DI BOWIE È ANCORA VIVA MENTRE LA SUA PUZZA DI MUFFA COMUNISTA.

seccatissimo

Sab, 12/03/2016 - 05:14

E chi se ne frega !

il sorpasso

Sab, 12/03/2016 - 05:44

Deve però andare a vedere anche i campi di concentramento in Russia per avere un'ampia visione o no?

lento

Sab, 12/03/2016 - 07:12

Poveretto si e' emozionato !

bac42

Sab, 12/03/2016 - 09:23

Povero Guccini,anche lui caduto a Auschwitz !Nella via di ritorno fermati anche in Croazia a visitare l'isola Calva (Goli Otok) e la vicina San Gregorio,poi nei dintorni di Trieste ci sono alcune "foibe"che meriterebbero qualche riflessione.Tutti "arnesi"usati dai tuoi Kompari Komunisti nello stesso periodo dei campi di sterminio tedeschi.