Francia, cinque anni di galera per una mano morta

Il governo transalpino ha varato un programma ad hoc per fermare le molestie sessuali su metro e bus

Le donne francesi a rischio molestie su bus e metro. Secondo recenti statistiche 9 su 10 sono state oggetto di battute volgari, “mani morte”, ma anche vere proprie violenze sessuali. Molte di loro, dopo la molestia, hanno deciso di cambiare il loro look e di evitare le stazione la notte, mentre altre hanno usato i social network per denunciare i loro molestatori.

A poco è servita la campagna di sensibilizzazione di alcune associazioni femministe e così il governo ha varato un programma ad hoc. Il piano di contrasto è basato su 12 punti tra cui: una maggiore illuminazione e videosorveglianza saranno delle metro, la formazione del personale del trasporto pubblico per interventi repentini contro i molestatori e la possibilità di richiedere una fermata straordinaria in caso di emergenza. Molto ed eloquente anche lo slogan della campagna: “Una mano sul sedere può costarti fino a cinque anni di prigione”.

Commenti

vince50

Sab, 11/07/2015 - 22:27

Più che giusto,ampiamente meritate.

Ritratto di hardcock

hardcock

Dom, 12/07/2015 - 09:19

Era ora che qualcosa si muovesse. A quando anche in Italia la giusta severita'? Negli USA lo stupro e' punito con 15 anni di reclusione, in Cina con la pena di morte in Italia l'ineffabile magistratura pensa sia sufficiente qualche mese di domiciliari!! E le femministe nostrane Boldrini in testa perche' non linciano gli autori di sentenze che offendono non solo le donne ma l'intero universo dei viventi?

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 12/07/2015 - 11:33

Vale anche se un uomo lo fa ad un altro uomo?