In Francia con la famiglia e l'auto della scuola: preside arrestata per peculato

I carabinieri l’hanno colta flagranza di reato, verso le 18.30 di ieri, ma non si trattava certo di un caso sporadico, visto che su di lei gli investigatori stavano già indagando da inizio di marzo

Tornava con la famiglia da un tranquillo sabato trascorso in Francia. Tutto bene, se non fosse che si trovava sull’auto della scuola. Per Anna Rita Zappulla, 62 anni, originaria di Marsala, in provincia di Trapani, preside dell’Istituto scolastico Ipsia Marconi, di Imperia, è così scattato l’ordine di arresto. L’accusa è di peculato e prevede, nel suo massimo di pena, fino a 10 anni di reclusione.

I carabinieri l’hanno colta flagranza di reato, verso le 18.30 di ieri, ma non si trattava certo di un caso sporadico, visto che su di lei gli investigatori stavano già indagando da inizio marzo. Pare, infatti, che qualcuno interno all’istituto abbia segnalato all'autorità giudiziaria questo tipo di comportamento, tutt’altro che elegante per una dirigente scolastica.

Nel momento in cui è stata fermata, ai carabinieri avrebbe risposto “Sono la preside e mi autogestisco”. Una giustificazione tutt’altro che soddisfacente. Le indagini sono stati coordinate dal Procuratore Aggiunto di Imperia, Grazia Pradella. L’attività investigativa ha permesso di documentare come la preside facesse un uso improprio della vettura di proprietà della scuola, utilizzandola non solo in provincia di Imperia, ma anche fuori regione e addirittura oltreconfine.

Un caso altrettanto eclatante di peculato, si ebbe in passato con l’allora dirigente del reparto di Medicina Legale di Imperia, Simona Del Vecchio, che secondo la Guardia di Finanza utilizzava l’auto dell’Asl 1 Imperiese per i propri spostamenti: commissioni e via dicendo. Anna Rita Zappulla è stata associata al sezione femminile del carcere genovese di Pontedecimo.

Commenti
Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 14/04/2019 - 14:09

sui presidi potrei raccontarne tante, a partire dalle "settimane bianche".....

maurizio50

Dom, 14/04/2019 - 15:06

Sapete perchè i pubblici dipendenti disonesti si comportano "da disonesti"?? Perchè da noi, grazie ai Sindacati, non è possibile il licenziamento immediato!!!!

titina

Dom, 14/04/2019 - 17:00

ma le scuole hanno un'auto propria?

blu_ing

Dom, 14/04/2019 - 17:05

lo schifo dei presidi e che fanno,promuovere, masse di analfabeti pur di mantenere il loro deretano attaccato sulla sedia, sono lo sfacelo della scuola italiana

krgferr

Dom, 14/04/2019 - 17:34

Mi raccomando di non essere particolarmente bruschi con la Nostra: non vorrei che finisse per sentirsi "umiliata". Saluti. Piero

Mogambo

Dom, 14/04/2019 - 17:35

Addirittura il carcere?Mi sembra un provvedimento troppo severo.Sarebbe bastato imporre alla Preside di fare lei il pieno all'auto della scuola per un anno per esempio e chiusa li'.Sono i pesci grossi quelli da catturare, quelli annidati nella PA ad esempio, dove fanno danni per miliardi di euro e creano danni incalcolabili a tutta la comunità cittadina, col loro agire corrotto e truffaldino.(E una volta scoperti non vanno mai in carcere, massimo sono confinati agli arresti domiciliari...Non va bene cosi').

vince50

Dom, 14/04/2019 - 17:35

Ampia diffusione di nome cognome e foto,licenziamento immediato qualche anno di carcere e poi a lavare piatti(se trova).

cir

Dom, 14/04/2019 - 17:40

i presidi , quelli che si sentono offesi se gli fanno bollare la cartolina !!

blues188

Dom, 14/04/2019 - 17:56

comportamento tipico del sud. Italia.

claudio faleri

Dom, 14/04/2019 - 17:59

è il sistema comunista, permettere questo in cambio di un servilismo che porti voti

emigrante

Dom, 14/04/2019 - 18:04

Punire chi si comporta disonestamente va bene. Tuttavia la mia impressione e' che se fosse stata denunciata, e lasciata a casa in attesa di giudizio, non sarebbe cambiato nulla. Se viceversa tutto questo zelo nel mettere in galera fosse riservato a quanti sono colti sul fatto nel commettere atti violenti, violazioni di domicilio, furti, borseggi, SPACCIO, altri delitti che direttamente colpiscono la Persona, mi sentirei piu' sicuro

Ritratto di karmine56

karmine56

Dom, 14/04/2019 - 18:19

"Mi auto-gestisco"? Una zecca rossa.

BOSS

Dom, 14/04/2019 - 20:16

Cara preside ti autogestisci tutto cio che vuoi ma ricordati che la scuola e l' auto non sono di proprietà dell'istituto come pensano tanti statali... quella è tutta cosa dello stato!!cioè dei cittadini tuoi padroni! e non dei dipendenti dello stato come sei tu.

cgf

Dom, 14/04/2019 - 20:24

chissà se riuscirà ad autogestirsi anche a Pontedecimo

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 15/04/2019 - 08:26

egregio e illustre giornalista fabrizio tenerelli, la preside è originaria della sicilia, esattamente come lei che si chiama tenerelli, ma il fatto che le sfugge è che la preside ha messo in atto gli usi e costumi delle patania, per che vive e lavora in poatania!

Dordolio

Lun, 15/04/2019 - 09:46

Giovinap, stamani quanto a scempiaggini lei non è secondo a nessuno. Ma si rilegga....

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 15/04/2019 - 10:10

ma comeeee???una va a fare corsi di aggiornamento usando i weekend e voi l'arrestate???XD

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 15/04/2019 - 11:26

dordolino, fatti non chiacchiere, voialtri patani, tutti provenienti dal sud, ovviamente compreso te, fate solo "chiacchiere", non avete costrutto per mancanza di etnia certa!)