Frosinone, famiglia rapinata e imbavagliata dentro casa

Una coppia di cinquantenni residente in provincia di Frosinone è stata rapinata, minacciata e immobilizzata da cinque malviventi. Le ricerche per individuare i responsabili del terribile episodio sono ancora in corso

Una coppia di coniugi, residenti in provincia di Frosinone, è stata rapinata, minacciata e imbavagliata da una banda composta da almeno cinque malviventi.

L'episodio criminoso ha avuto luogo, due notti fa, all'interno di una piccola villa situata a Ferentino. A una decina di km, quindi, dal capoluogo di provincia ciociaro.

I due frusinati sono stati vittime di un vero e proprio assalto condito da intimidazioni dirette anche ad altri membri del nucleo familiare. I cinque banditi sono riusciti a entrare in casa, verso le 4 del mattino, passando per una finestra. Poi, dopo aver estratto una pistola, uno di loro ha minacciato il marito attraverso l'arma da fuoco. Alla moglie, invece, è stato posizionato un cacciavite all'altezza della faringe. I poveri malcapitati sono stati pure immobilizzati e costretti al letto. Pare che le persone responsabili della rapina non parlassero tra loro in italiano e che fossero originari dell'Est Europa. Ma le indagini sono ancora in corso e le forze dell'ordine della zona stanno lavorando per rintracciare i rapinatori. Si parla della presenza di un sesto complice: l'uomo che avrebbe aspettato gli autori del furto in macchina.

Alla coppia sono stati sottratti circa duemila euro liquidi e alcuni oggetti preziosi, per un valore complessivo di 10mila euro. Dopo aver in qualche modo sequestrato i due cinquantenni, i banditi hanno voluto farsi beffa della famiglia rapinata, bevendo delle bottiglie di champagne presenti in casa. Le pistole nella disponibilità dei malviventi, stando a quanto raccontato dal quotidiano locale Ciociaria Oggi, erano ben tre. "Se non ci consegnate le chiavi della cassaforte faremo del male ai vostri nipoti", hanno intimato i cinque, rivolgendosi ai ferentinati. La famiglia di Frosinone è stata così costretta a consegnare nelle mani dei ladri la chiave di accesso alla cassaforte. Poi la donna, in seguito alla fuga del quintetto di banditi, è riuscita a slegarsi e ad avvertire sua figlia dell'accaduto. Dopo quanto accaduto a Lanciano, un'altra coppia di persone adulte è stata rapinata con modalità che sembrerebbero, purtroppo, simili.

Commenti

Divoll

Mer, 10/10/2018 - 23:38

Scommettiamo che erano romeni pure questi?